US OPEN: SERENA AVANTI, OK KVITOVA E BOUCHARD

Flushing Meadows, Williams senza problemi così come la ceca e la canadese. Azarenka e Suarez-Navarro in affanno, ma avanti al terzo set. Colpo Bellis sulla Cibulkova, Ivanovic risponde presente
mercoledì, 27 Agosto 2014

TENNIS – Altra tornata di grandi firme sul cemento di Flushing Meadows, altra nottata di spettacolo e match combattuti. Gli US Open proseguono con la seconda giornata del tabellone femminile, la giornata che vede in campo Serena Williams e la seconda cerchia di concorrenti, dopo quella del giorno inaugurale.

L’americana non è però l’ultima arrivata e mette subito in chiaro le cose contro la connazionale Taylor Townsend: il 63 61 finale vale la qualificazione al secondo turno, ma gli scontri più probanti sono ancora lontani. Il successo della numero uno del mondo arriva dopo quelli delle sue rivali più pericolose: Petra Kvitova rifila un pesante 61 60 alla francese Mladenovic. La transalpina non riesce a recitare il ruolo di sorpresa come avvenne a Parigi e finisce tra le grinfie della ceca.

Discorso simile per Eugenie Bouchard, che parte con il piede giusto grazie all’affermazione sulla bielorussa Govortsova. A margine del 62 61 all’esordio, la canadese spiega le sue impressioni e gli obiettivi tecnici che si pone in queste due settimane: “Non è mai facile giocare un primo turno, a prescindere dall’avversaria. Spesso l’approccio conta più della classifica o della tecnica, quindi è necessario scendere in campo con giusto piglio e umiltà. Contro la Govortsova ho provato ad accelerare da fondocampo e ridurre la durata dello scambio, giocando anche qualche punto a rete. Penso di continuare con questo schema anche nelle prossime partite“.

Nella giornata newyorkese c’è spazio anche per la vittoria di Ana Ivanovic, che si regala un avvio positivo grazie al 63 60 sulla statunitense Alison Riske. La serba è soddisfatta del risultato: “Ho avuto bisogno di qualche minuto per prendere le misure alla mia avversaria, poi ho capito di avere più benzina nelle gambe e ho provato ad allargare il campo con qualche colpo più tagliente. Il secondo set mi ha dato fiducia, sono molto contenta dell’evoluzione del match. Spero di continuare così, a New York mi trovo benissimo e penso di poter ripetere i risultati che ho conseguito nel resto della stagione“.

Chi, invece, è costretta a fare più fatica è Carla Suarez-Navarro. La spagnola arranca contro la Tomljanovic, ma l’australiana si arena dopo il primo set: la rimonta arriva rabbiosa e la giocatrice iberica vince 36 62 61. Stesso leitmotiv per la finalista dello scorso anno, Victoria Azarenka, trascinata al terzo set da una coriacea Doi. La giapponese si aggiudica il tie-break del primo set, poi la bielorussa torna di gran carriera e chiude 64 61. Vika ammette di aver fronteggiato parecchie difficoltà nel primo turno: “La Doi è andata vicinissima alla vittoria, non sono stata in condizione di esprimermi al meglio anche per merito suo. Non riuscivo a trovare il bandolo della matassa, era davvero difficile lasciarmela alle spalle. Ho dovuto combattere e rischiare qualcosa in più nel secondo set: ho acquisito sicurezza e tranquillità, così sono riuscita a risalire la china e conquistarmi il pass per il secondo turno“.

Tra le altre giocatrici in campo, spicca il colpaccio di giornata. La quindicenne americana Cici Bellis elimina una Dominika Cibulkova che pare essersi smarrita: finisce 61 46 64 in un tripudio per la giovane promessa a stelle e strisce. Gli States brindano anche al successo di Shelby Rogers sull’ucraina Zanevska, mentre la Kuznetsova, sempre più sul viale del tramonto, cede in tre set alla neozelandese Erakovic. Successi importanti, invece, per Samantha Stosur ed Ekaterina Makarova, che proveranno a ritagliarsi uno spazio importante nell’arco delle prossime due settimane.

Di seguito, ecco tutti i risultati della seconda giornata.

Barthel b. Zhang 61 62
Cirstea b. Watson 61 61
DellAcqua b. Mayr-Achleitner 75 63
Wang b. Kania 62 60
Erakovic b. Kuznetsova 36 62 76[3]
Lepchenko b. Van Uytvanck 75 62
Kanepi b. Parmentier 76[3] 36 61
Pliskova b. Meusburger 62 62
Stosur b. Davis 61 64
Ivanovic b. Riske 63 60
Vesnina b. Chan 60 75
Rogers b. Zanevska 64 63
Zahlavova-Strycova b. Barty 61 63
Pennetta b. Goerges 63 46 61
Hercog b. Svitolina 62 76[4]
Bouchard b. Govortsova 62 61
Niculescu b. Shvedova 67[5] 61 75
McHale b. Scheepers 62 16 76[5]
Azarenka b. Doi 67[3] 64 61
Bellis b. Cibulkova 61 46 64
Kvitova b. Mladenovic 61 60
Cetkovska b. Koukalova 61 26 63
Vandeweghe b. Vekic 26 63 61
Diyas b. Tsurenko 61 62
Makarova b. Min 62 64
King b. Schiavone 63 36 63
Suarez-Navarro b. Tomljanovic 36 62 61
Gibbs b. Garcia 62 26 63
Krunic b. Piter 64 61
Keys b. Gajdosova 60 63
Pavlyuchenkova b. Pereira 62 60
S. Williams b. Townsend 63 61


Nessun Commento per “US OPEN: SERENA AVANTI, OK KVITOVA E BOUCHARD”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • US OPEN, DAY 6: LE STELLE CONTINUANO A BRILLARE Carrellata di big nel day-six, nessuna delude le aspettative: resta Venus Williams, nel match conclusivo di giornata contro la Siegemund
  • WTA FINALS, UN MESE DI BAGARRE Serena Williams e Maria Sharapova sono le uniche due qualificate alle Final Eight di Singapore. Relative certezze per Halep, Kvitova e Radwanska, ancora indecifrabile la situazione di Na […]
  • US OPEN, CACCIA ALLA REGINA Tra poche ore lo start ufficiale sul cemento di Flushing Meadows. Serena Williams parte con i favori del pronostico, ma anche la spedizione dell'Europa orientale vuol dire la sua. Le azzurre sperano
  • IL PAGELLONE WTA DEL 2014 Dopo una stagione lunga e combattuta tra i campi di tutto il mondo, ecco le pagelle di Tennis.it per il circuito WTA
  • RANKING WTA, SALGONO BOUCHARD E IVANOVIC La canadese torna in settima posizione a discapito di Caroline Wozniacki, la serba approfitta del passo indietro di Angelique Kerber per tornare al nono posto. In crescita anche […]
  • WTA DOHA, COLPACCIO SUAREZ-NAVARRO La spagnola rimonta e batte la numero uno del torneo Petra Kvitova, guadagnando il pass per la semifinale. Dall'altra parte del tabellone, Venus e Azarenka ribaltano le gerarchie: fuori […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.