US OPEN: SERENA VOLA, OK KVITOVA E BOUCHARD

Flushing Meadows, Williams schiacciasassi passa al terzo turno. Sulla stessa lunghezza d'onda la campionessa di Wimbledon, mentre la canadese arranca contro Sorana Cirstea. Fuori Cici Bellis e Sam Stosur, ma soprattutto Ana Ivanovic
venerdì, 29 Agosto 2014

TENNIS – Dopo le eliminazioni a sorpresa di ieri notte, la tornata tra giovedì e venerdì regala un solo scossone al tabellone degli US Open. Il cemento di Flushing Meadows premia la compattezza di gran parte delle big, che alternano prestazioni esaltanti a qualche brivido sul filo di lana. Serena Williams e Petra Kvitova rientrano nella prima descrizione, Eugeni Bouchard nella seconda.

La tennista americana fa gli onori di casa e accoglie la connazionale Vania King in un derby a dir poco impari. Il successo della numero 1 del mondo è netto e incontrovertibile: finisce 61 60. Ancora una sfida americana, ancora a senso unico: è la chiave di lettura dei due turni disputati, ma rischia di essere anche un’anticipazione della terza fase, nella quale Serena incontrerà la statunitense Lepchenko, reduce dal successo sulla Barthel con il punteggio di 64 60.

Segnali positivi anche dalla campionessa di Wimbledon. La Kvitova non molla la presa e rinnova l’avvisaglia alle concorrenti: la malcapitata del secondo turno si chiama Petra Cetkovska, per un altro derby ma dai tratti est-europei. Il risultato non cambia e la 24enne di Bilovec impone un 64 62 che la proietta al prossimo scontro, quello contro la Krunic: per la serba arriva una vittoria a sorpresa sulla Keys, sconfitta in tre set.

Meno brillante, ma comunque efficace il rendimento della Bouchard nella nottata appena trascorsa. La canadese, attesa probabilmente dal più ostico dei match tra le big, supera Sorana Cirstea al terzo set dopo aver concesso un tie-break alla giocatrice rumena. Il risultato finale recita 62 67[4] 64 per Genie, che recupera le forze nel momento decisivo e conquista il pass per la terza fase, nella quale incontrerà la Zahlavova-Strycova.

L’unico scivolone dell’élite porta la firma di Ana Ivanovic, che inaugura la tabella di marcia con un bruciante ko al fotofinish contro Karolina Pliskova. Ottima conduzione di gara, quella della ceca, che impone il proprio gioco alla serba e attacca negli attimi più delicati della sfida. Ana non riesce ad opporsi e cede il passo alla sorpresa di giornata, che chiude la contesa con il punteggio di 75 64. Adesso il terzo turno contro la DellAcqua.

Tra le outsider della manifestazione, il risultato da tenere maggiormente in considerazione è quello di Victoria Azarenka. La bielorussa è intenzionata a recitare un ruolo da protagonista e lo dimostra nell’incontro con l’americana McHale, sconfitta 63 62. Vika affronterà Elena Vesnina. Stesso discorso per Carla Suarez-Navarro, meno avvezza al cemento ma comunque in grado di mostrare un buon tennis in questa prima fase degli US Open. La spagnola accede al terzo turno grazie al doppio 63 sulla statunitense Vandeweghe: il prossimo ostacolo si chiama Kaia Kanepi.

La notte degli States, infine, fa registrare due eliminazioni tra i nomi più chiacchierati in questi giorni. Samantha Stosur sembrava aver trovato la via del ritorno a grandi livelli, ma proprio la sconfitta contro la Kanepi la riporta con i piedi per terra. Il vero dispiacere per il pubblico americano, però, arriva dal ko della giovanissima Cici Bellis, autrice del miracolo sulla Cibulkova ma stoppata al secondo turno dalla kazaka Diyas, che si impone in tre set.

Oggi si torna in campo a partire dalle 17 ore italiane. Subito in campo Venus, Jankovic e Kerber, mentre chiuderanno il programma della giornata Caroline Wozniacki e Maria Sharapova. La prima settimana si avvia verso la conclusione, ma la griglia delle favorite non ha ancora espresso una prima indicazione sulla possibile vittoria finale.

Di seguito, ecco tutti i risultati della notte.

DellAcqua b. Wang 46 64 62
Pliskova b. Ivanovic 75 64
Pennetta b. Rogers 64 63
Azarenka b. McHale 63 62
Vesnina b. Erakovic 75 26 64
Zahlavova-Stryova b. Niculescu 46 64 62
Gibbs b. Pavlyuchenkova 64 67[6] 63
Lepchenko b. Barthel 64 60
S. Williams b. King 61 60
Krunic b.Keys 76[4] 26 75
Kvitova b. Cetkovska 64 62
Kanepi b. Stosur 36 63 76[8]
Suarez-Navarro b. Vandeweghe 63 63
Makarova b. Hercog 61 62
Diyas b. Bellis 63 06 62
Bouchard b. Cirstea 62 67[4] 64


Nessun Commento per “US OPEN: SERENA VOLA, OK KVITOVA E BOUCHARD”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • US OPEN, DAY 6: LE STELLE CONTINUANO A BRILLARE Carrellata di big nel day-six, nessuna delude le aspettative: resta Venus Williams, nel match conclusivo di giornata contro la Siegemund
  • US OPEN: SERENA AVANTI, OK KVITOVA E BOUCHARD Flushing Meadows, Williams senza problemi così come la ceca e la canadese. Azarenka e Suarez-Navarro in affanno, ma avanti al terzo set. Colpo Bellis sulla Cibulkova, Ivanovic risponde presente
  • WTA FINALS, UN MESE DI BAGARRE Serena Williams e Maria Sharapova sono le uniche due qualificate alle Final Eight di Singapore. Relative certezze per Halep, Kvitova e Radwanska, ancora indecifrabile la situazione di Na […]
  • WTA MADRID: DI FORZA NA LI, SPRINT SERENA E MASHA La cinese fatica in avvio, poi rimonta e batte una coriacea Sloane Stephens. Ancora una passeggiata per l'americana, per la Suarez-Navarro solo una comparsa. Ok anche la Sharapova, […]
  • MONTREAL, AVANTI SHARAPOVA E WILLIAMS Masha deve dare il meglio di sé per rimontare Garbine Muguruza, sconfitta al terzo set. Serena massacra Sam Stosur, Venus passeggia sulla Putintseva. Superano il turno anche Kerber e […]
  • US OPEN, CACCIA ALLA REGINA Tra poche ore lo start ufficiale sul cemento di Flushing Meadows. Serena Williams parte con i favori del pronostico, ma anche la spedizione dell'Europa orientale vuol dire la sua. Le azzurre sperano

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.