POTITO STARACE SORPRENDE BERRER

Grazie a una prova solida e concreta il tennista di Cervinara è tornato al successo agli Us Open dopo sette anni, battendo il potente mancino tedesco in quattro set (6-4 4-6 6-3 6-2).
martedì, 30 Agosto 2011

New York (Stati Uniti). Potito Starace ce l’ha fatta. Dopo sette anni di digiuno il tennista di Cervinara è tornato a vincere un match sul cemento in un torneo del Grande Slam. E l’ha fatto contro un avversario tutt’altro che semplice, e ben più avvezzo alle superfici veloci, quale il potente mancino tedesco Michael Berrer, numero 83 della classifica mondiale e finalista quest’anno all’Atp 250 di Zagabria.

Dopo 2 ore e 39 minuti di battaglia l’atleta allenato da Umberto Rianna si è imposto con il punteggio di 6-4 4-6 6-3 6-2, cedendo una sola volta il servizio in tutto l’arco del match e annullando complessivamente undici palle break. Un buon risultato sul duro che arriva proprio alla vigilia della sfida di Coppa Davis contro il Cile, e rappresenta dunque un chiaro messaggio lanciato dall’azzurro al ct Corrado Barrazzutti. Per lui secondo turno contro il vincitore della sfida odierna fra il croato Ivan Dodig, numero 32 del seeding, e il russo Nikolay Davydenko.

Potito ha messo in chiaro le proprie intenzioni sin dalle prime battute, quando ha strappato immediatamente il servizio al rivale. Berrer ha provato a rientrare, ma il suo tentativo non è andato oltre le due palle-break avute (ma annullate dall’azzurro) nel sesto gioco. Nel secondo parziale invece il break non è riuscito all’azzurro (nonostante una doppia occasione sul 3-3), ma è riuscito al rivale, che nel decimo game ha convertito la seconda palla-set a propria disposizione.

La beffa non ha però segnato mentalmente il giocatore di Benevento, che già nel terzo game della frazione successiva ha nuovamente allungato, e dopo essersi salvato in due occasioni, ha chiuso con un nuovo break. Ancor più semplice il set decisivo. Potito è rapidamente volato sul 3-0, e nel sesto gioco ha anche avuto a disposizione ben cinque palle per il 5-1, senza riuscire ad arrivarci. Berrer ha quindi preso fiducia, ma si è visto dire no in tutte e quattro le occasioni che – nel gioco seguente – gli avrebbero permesso di recuperare lo svantaggio. E così ‘Poto’ è volato sul 5-2, e con un nuovo break ha centrato il prezioso successo.

Diventano quindi tre – in attesa della sfida di domani fra Filippo Volandri e Juan Martin Del Potro – i tennisti azzurri al secondo turno del torneo di Flushing Meadows. Un risultato che va oltre le aspettative della vigilia, e che mancava – nel torneo americano – dal lontano 2004, quando vi arrivarono lo stesso Potito, Volandri e Seppi (tutti poi sconfitti).

Per ulteriori informazioni sul Major newyorkese clicca qui:


Nessun Commento per “POTITO STARACE SORPRENDE BERRER”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • FUORI STARACE E FOGNINI Termina al secondo turno l'avventura di Potito Starace e Fabio Fognini agli Us Open di New York. Entrambi gli azzurri sono stati battuti in due set, rispettivamente da Davydenko e Berdych
  • 44 MINUTI DI DJOKO Il numero uno del mondo Djokovic avanza per ritiro dell'avversario sul 6-0 5-1. Vincono in quatto Verdasco e Wawrinka, Davydenko avanti in cinque set
  • UN BUON SEPPI AL SECONDO TURNO Andreas Seppi si è qualificato per il secondo turno del torneo Atp di Nizza, superando Berrer in due set. Domani esordiranno anche Potito Starace (contro il qualificato Darcis) e Fabio […]
  • FATTORE CAMPO Ivan Dodig e Kevin Anderson conquistano i loro primi ATP nei tornei di casa. A Santiago prevale invece Robredo che punisce l'inesperienza di Giraldo
  • BLACK O NON BLACK La presunta black list dei 41 giocatori sotto la lente d'ingrandimento per possibili combine, sembra essere una bufala, visto che la stessa TIU nega di aver divulgato liste di ogni tipo. […]
  • POTITO NON DELUDE A Valencia il campano si impone in tre set su Cuevas, centrando per la prima volta in carriera i quarti di finale in un "500" sul veloce. Avanzano Davydenko, Ferrer, Monfils e Soderling

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.