US OPEN, NIENTE DA FARE PER TRAVAGLIA CONTRO TROICKI

L'azzurro, condizionato anche da qualche problema fisico, è stato battuto in tre set dal tennista serbo
giovedì, 31 Agosto 2017

TENNIS – Si è fermata al secondo turno la corsa di Stefano Travaglia agli Us Open. L’azzurro infatti, dopo la bella vittoria nel “derby” con Fabio Fognini, non è riuscito a superare l’ostacolo Viktor Troicki, che si è imposto in tre set (7-6 7-5 6-0) al termine di una sfida in cui il tennista marchigiano può rammaricarsi per le occasioni avute nel primo e nel secondo parziale, prima di cedere sotto i colpi del suo avversario e di qualche acciacco che gli ha impedito di giocare al meglio l’ultima frazione di gioco.

Nel set di apertura l’azzurro ha recuperato per due volte un break di svantaggio (da 0-2 a 2-2 e da 2-4 a 4-4), poi ha giocato due turni di battuta molto solidi che hanno allungato il parziale al tie-break, ma dopo aver risalito la china dal momentaneo 4-2 in favore di Troicki, Travaglia sul 5-5 ha commesso un errore di dritto piuttosto grave, e anche se ha salvato un primo set point riagganciando il serbo sul 6-6, Troicki dopo il cambio di campo ha chiuso i conti 8 punti a 6 grazie ad un altro errore del marchigiano, che è andato così sotto nel punteggio. Nel secondo set poi l’equilibrio ha continuato a farla da padrone, tanto che fino al 5-5 non si è materializzata alcuna palla break, ma nell’undicesimo game Travaglia ha accusato un passaggio a vuoto pagato a caro prezzo, visto che con due doppi falli ha permesso al suo avversario di strappargli la battuta per salire sul 6-5, e dopo il cambio di campo Troicki ha portato a casa il parziale sul 7-5 con un altro game al servizio quasi perfetto.

L’azzurro quindi, condizionato anche da problemi alla caviglia destra e al quadricipite della coscia sinistra (per i quali ha anche chiamato un medical-timeout), ha accusato decisamente il colpo, e all’inizio del terzo parziale la situazione si è fatta ancora più difficile, visto che Troicki ha conquistato subito un break nel game di apertura, confermato subito dopo per il 2-0 in suo favore. Il serbo poi, complice anche un Travaglia molto limitato negli spostamenti, è salito addirittura sul 4-0, e poco dopo ha chiuso i conti sul definitivo 6-0 tra gli applausi del pubblico del campo numero 10, assicurandosi un posto nel terzo turno degli Us Open. Bravo comunque Stefano Travaglia a rimanere in campo fino alla fine, anche perché nonostante la sconfitta di oggi la sua piccola impresa, ovvero quella di portare a casa la prima vittoria in carriera in uno Slam, l’aveva già messa in tasca.

(Nella foto Stefano Travaglia – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “US OPEN, NIENTE DA FARE PER TRAVAGLIA CONTRO TROICKI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.