US OPEN: TUTTO FACILE PER KNAPP, ERRANI E PENNETTA

TENNIS - Superano il primo turno anche le azzurre Karin Knapp e Flavia Pennetta che in serata hanno battuto nettamente le due statunitensi Min e Gibbs 6-3, 6-1 e 6-0, 6-2. Sara Errani infligge invece un doppio bagel alla giovane australiana Olivia Rogowska.

Tennis, New York – Prosegue la marcia delle azzurre a New York con Karin Knapp che in un’ora e 15 minuti ha battuto la statunitense Min con il punteggio di 6-3, 6-1 e, poco più tardi con Flavia Pennetta che ha sconfitto un’altra statunitense, la Gibbs, con il pesante punteggio di 6-0, 6-2.

Un match abbastanza equilibrato e molto combattuto quello tra Karin e la Min. I primi due turni di servizio che le due tenniste hanno rispettivamente mantenuto, hanno contato ben 6 deuce e tre break point, tutti annullati. Seguono due buoni turni di servizio sia da parte dell’altoatesina che per la statunitense che tiene a zero. Sul 3-2 la Min concede una palla break alla Knapp che non capitalizza, ma alla seconda opportunità l’azzurra porta a casa il break ed il game, 4-2. Tiene abilmente il servizio, ha la possibilità di giocarsi un deuce che potrebbe condurla alla chiusura del set ma ci vorrà invece un altro gioco ed un set point sul 40-0 per portarsi a casa il primo set 6-3 in 45 minuti. Il secondo set scorre veloce con Karin che strappa subito il servizio all’avversaria e mantiene il servizio portandosi 2-0. La statunitense però non molla e nonostante la superiorità della Knapp mantiene un turno di servizio sul 2-1 prima che l’azzurra tenga il proprio a zero e le impanga un nuovo break. Sul 5-1 la Knapp concede una palla break, ma è brava a recuperare e chiudere il game al deuce. Il settimo è l’ultimo game del match, con Karin che alla prima occasione di break sul 40-15 chiude un match abbastanza facile. Al prossimo turno se la vedrà conla testa di serie n°22, la russa Elena Vesnina.

Tutto più che facile per Flavia Pennetta contro l’altra statunitense, la Gibbs. Parte bene al servizio e mette a segno il primo break nel secondo game, lasciando a zero la giovane avversaria. Il suo secondo turno di servizio non è così facile. Flavia va sotto 0-40 e concede ben quattro palle break alla Gibbs che, per fortuna, non riesce a sfruttarne nemmeno una, 3-0. Ne approfitta subito la brindisina ed inizia ad accelerare. Ottiene tre palle break in questo game e sfrutta l’ultima concessale per salire 4-0 e mettere al sicuro il primo set. Soffre ancora al servizio e concede altre due palle break, poi sfumate. Al sesto gioco la Gibbs è al servizio ma non regge la pressione e nonostante accenni ad una piccola lotta sfociata al deuce concede una palla break che Flavia, d’esperienza e prepotenza, sfrutta per portare a casa il primo set 6-0 ed in soli 23 minuti. Nel secondo parziale cambia poco, servizio Pennetta, break e 2-0 iniziale. Tiene il servizio a zero l’azzurra e mette a segno un altro break nel quarto game, ma solo alla quarta possibilità. Nel quinto game accade l’impensabile: la statunitense, in uno scatto d’orgoglio strappa il servizio lasciando Flavia a 15 e mantiene il suo servizio, accorciando così le distanze e portandosi sul 2-4. Ma il momento idilliaco dura poco. L’azzurra tiene il suo servizio e strappa quello dell’avversaria alla prima palla break disponibile, chiudendo il set in 32 minuti ed il match in 55. Al secondo turno la Pennetta se la vedrà con l’amica e compagna Sara Errani.

Ultimo match per il tricolore è proprio quello che Sara Errani ha giocato contro Olivia Rogowska, entrata in tabellone dopo il ritiro della Morita. È stato quasi un allenamento per ‘Sarita’ che ha impiegato solo 51 minuti per sconfiggere l’australiana 6-0, 6-0. Per Sara è il secondo doppio bagel del 2013, dopo la Suarez Navarro. Quindi sarà derby azzurro contro Flavia Pennetta al secondo turno degli US Open 2013.


I commenti sono chiusi.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.