US OPEN: ZVEREV ANALIZZA LA SCONFITTA CONTRO DJOKOVIC

Sascha Zverev ha analizzato nel dettaglio la sconfitta contro Novak Djokovic agli US Open 2021
domenica, 12 Settembre 2021

Tennis. Si è fermata contro Novak Djokovic la striscia di vittorie di Alexander Zverev. Il tedesco, medaglia d’oro a Tokyo, si è arreso al quinto set nella semifinale degli US Open 2021.

“Onestamente siamo i migliori giocatori al mondo. Almeno due dei tre più in forma in questo momento. Due game mediocri da parte mia l’hanno mandato avanti 5-0 molto velocemente. 

La sconfitta è molto fastidiosa ma devo ammettere che lui nei momenti chiave ha servito meglio e a tratti ha giocato meglio di me. 

L’ho tenuto comunque in campo tre ore e mezza e il quinto set può girare in favore di entrambi. È andata in suo favore, come spesso accade” – ha detto Sascha in conferenza stampa.

Djokovic dista ormai una sola vittoria dal Grande Slam. “Nessuno pensava che qualcuno avrebbe potuto farlo di nuovo dopo Rod Laver” ha analizzato Zverev. “È importante per lo sport, Novak sta battendo ogni record esistente.

Se guardiamo le statistiche, è il più grande di tutti. Nessuno è al suo livello. Più settimane da numero 1, più Masters 1000 e forse più Slam di tutti, un giorno.

Ora può vincere quattro Slam in una stagione. Come fai a competere con questi numeri? Novak tira fuori il meglio quando serve. Sul set point in suo favore abbiamo giocato uno scambio da 55 colpi e ho dovuto fare un dritto vincente per vincere il punto. Questo dice tutto. 

Mentalmente è il giocatore più forte di sempre. Per questo giocherei con chiunque tranne che con lui nei momenti decisivi”.

Comprensibilmente deluso anche Felix Auger-Aliassime, battuto in tre set da Daniil Medvedev. Il giovane canadese non ha sfruttato una ghiotta chance nel secondo parziale, che avrebbe potuto rovesciare l’inerzia del match.

“Fino al 5-3, 5-4 stavo giocando come meglio non potevo” ha ammesso Felix. “Nel primo set gli è bastato poco per brekkarmi, nonostante stessi giocando bene.

Il mio piano era stare nello scambio ma non esitare a entrare, soprattutto dopo il mio servizio. Lui d’altro canto ha servito benissimo all’inizio, penso che non mi abbia mai fatto arrivare a 30. 

Il suo servizio è incredibilmente preciso. Sa piazzare un servizio vincente quando gli serve, sullo 0-30 o sul 30-30″.


Nessun Commento per “US OPEN: ZVEREV ANALIZZA LA SCONFITTA CONTRO DJOKOVIC”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.