US OPEN: ROJER/TECAU TRIONFANO NEL DOPPIO, PIEGATI FELICIANO E MARC LOPEZ

Si tratta del secondo titolo Slam in carriera dopo Wimbledon 2015, il sedicesimo su venti finali disputate. I Lopez pagano lo scarso cinismo

Tennis. Primo grande epilogo maturato nell’ultimo Slam stagionale: il titolo di doppio dell’edizione 2017 degli US Open è andato infatti all’inossidabile duo Rojer/Tecau, confermatosi ancora una volta ad altissimi livelli al termine di una cavalcata impeccabile utile ad evidenziare ancora una volta la tremenda solidità di questi due giocatori quando collaborano insieme. Si tratta non a caso del loro secondo Major in carriera su due finali disputate complessivamente, bissando così il trionfo conseguito nel 2015 in occasione dell’appuntamento di Wimbledon. Una statistica che assume una portata ancora superiore se si considera che i due ha sollevato il trofeo per la sedicesima volta su venti apparizioni totali all’ultimo atto di un torneo del circuito maggiore, a suffragio ulteriore del fatto che i prossimi anni potranno comunque garantire un degno spettacolo in questa disciplina nonostante l’addio imminente dei leggendari gemelli Bryan.

A farne le spese nella finale odierna è stata invece la coppia spagnola formata da Marc e Feliciano Lopez, obbligati alla resa con il punteggio di 6-4 6-3 in un’ora e mezza di sostanziale assolo da parte degli avversari. Questo successo consente inoltre a Rojer e Tecau di ottenere già la matematica qualificazione al Master di finale in programma nel mese di novembre all’interno della cornice suggestiva della O2 Arena di Londra, dove sicuramente punteranno a centrare un altro sigillo prestigioso per rendere davvero speciale un annata comunque piuttosto positiva.

La differenza quest’oggi l’hanno fatta i piccoli dettagli grazie ai quali i dodicesimi favoriti del seeding hanno scavato il gap decisivo, una sensazione testimoniata anche dalle sei palle break annullate coraggiosamente dal duo rumeno-olandese. Gli esperti iberici, dal canto loro, possono mangiarsi le mani ripensando al vantaggio sprecato nella frazione inaugurale quando si sono ritrovati avanti 4-3 e servizio, preludio ad un calo inatteso coinciso con l’ascesa dei rivali capaci di piazzare un filotto di tre games consecutivi. Chissà che senza quel sanguinoso passaggio a vuoto l’epilogo sarebbe potuto essere diverso, o comunque frutto di una contesa ben più combattuta.

Il contraccolpo psicologico si è infatti fisiologicamente abbattuto sui Lopez in apertura di secondo parziale, tanto da consentire a Rojer/Tecau di scappare subito alimentando ulteriormente la dose di fiducia nel proprio arsenale. A dare sicuramente manforte alla cavalcata di questi ultimi non si può fare a meno di sottolineare lo scarso cinismo dimostrato dagli sfidanti, davvero sciagurati nella gestione delle opportunità in risposta a dispetto delle numerose chance avute a disposizione nel corso dell’intera partita. Alla fine, però, si può affermare senza dubbio alcuno che abbia trionfato la coppia migliore.


Nessun Commento per “US OPEN: ROJER/TECAU TRIONFANO NEL DOPPIO, PIEGATI FELICIANO E MARC LOPEZ”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.