SODDISFAZIONI “DOPPIE”

Nelle semifinali di doppio dell' ATP di Bastad figurano due coppie tutte italiane: Starace-Bracciali e Vagnozzi-Seppi. In singolare avanzano i favoriti, ai quarti anche il qualificato Skugor
giovedì, 15 Luglio 2010

Bastad (Svezia). Allo “Skistar Swedish Open” ci hanno pensato i doppi ad animare la giornata per i colori italiani. Nelle semifinali saranno infatti impegnate due coppie azzurre, cosa che non accadeva da lunghissimo tempo. Sia il duo Starace/Bracciali – quarti favoriti del torneo – che Seppi/Vagnozzi hanno infatti vinto i propri match odierni, guadagnando l’importante traguardo del penultimo atto. La coppia composta dai due davisman azzurri, spesso compagni nei tornei maggiori, si è imposta con un rapido 6-1 6-3 su Fabio Fognini e Pere Riba, entrambi eliminati dal torneo di singolare e quindi molto probabilmente poco motivati per l’incontro odierno. Ben più combattuta invece la sfida fra Seppi/Vagnozzi e Gonzalez/Prieto, terminata 14-12 al long tie-break per la coppia azzurra.

Che partita degli azzurri! Seppi e Vagnozzi, da tempo amici ed ex compagni d’allenamento alla “corte” di Massimo Sartori (Simone abbandonò Caldaro per recarsi prima da Fanucci e poi al “Team Borroni”, dove si allena tutt’ora) hanno giocato un match interminabile e sono stati molto bravi nel recuperare per due volte una situazione apparentemente compromessa. Vinto per 6-3 il primo set, il team argentino si è portato avanti di un break anche nel secondo, salendo sul 4-2. I nostri hanno accorciato le distanze, e sul punteggio di 6-3 4-3 40-30 per i rivali hanno beneficiato di una lunga interruzione per pioggia. Al rientro in campo sono riusciti a ribaltare l’inerzia del set, piazzando due break e imponendosi 6-4. Molto combattuto anche il maxi tie-break finale, che ha visto i sudamericani avvantaggiarsi di un mini-break. Sul 7-6 c’è però stato il recupero di Vagnozzi e Seppi che hanno riagguantato la parità. Vi è poi stata una lunga serie di match-points da ambo le parti (sempre senza servizio a disposizione), sino a quando gli azzurri, saliti 13-12, sono riusciti a vincere il primo punto in risposta, aggiudicandosi l’incontro dopo 1 ora e 25′ di gioco. In semifinale se la vedranno domani, in un match alla loro portata, contro Golubev/Istomin, i quali hanno eliminato la prima coppia favorita, composta da Robredo e Granollers. “Poto” e “Braccio” giocheranno invece Venerdì contro Lindstedt e Tecau (2).

In singolare nessuna sorpresa. Per quanto riguarda invece il tabellone di singolare, la giornata odierna è stata regolare e priva di sorprese. Il numero due del torneo Fernando Verdasco ha rifilato un secco 6-1 6-1 al francese Stephane Robert, mentre Nico Almagro si è imposto agevolmente su Jarkko Nieminen, chiudendo con un doppio 6-4 (e nessuna palla-break concessa) una sfida che sarebbe potuta protrarsi ben più a lungo. Ha faticato di più Tommy Robredo, costretto a rimontare un set di svantaggio al kazako d’Italia Andrey Golubev. L’allievo di Massimo Puci è infatti partito fortissimo, chiudendo per 6-3 la prima frazione, ma ha subìto il rientro del rivale che ha alzato il proprio livello di gioco, facendo sue le rimanenti due partite (6-3 6-2) e chiudendo dopo 1 ora e 45 minuti di gioco. Ha staccato il pass per i quarti di finale anche Franko Skugor, proveniente dalle qualificazioni, e vittorioso per 6-2 6-3 sullo svedese Ervin Eleskovic, anch’egli qualificato. Il giocatore croato, in netta ascesa nell’ultimo periodo, è attualmente numero 369 della classifica mondiale (a inizio anno era 536) e ha ottenuto nella cittadina nordica il risultato più importante della propria carriera.

Domani i quarti di finale. Nel “cartello” della giornata di Venerdì spicca naturalmente la sfida fra Andreas Seppi e Robin Soderling (terzo match dalle 11 sul Centrale), in quanto vede impegnati l’unico azzurro rimasto in gara e il primo favorito della manifestazione, idolo indiscusso del pubblico locale. I precedenti parlano a favore dello svedese che si è imposto per due volte in maniera molto agevole (sempre sul veloce indoor), non cedendo mai più di cinque giochi. Sulla terra rossa però il discorso potrebbe cambiare, anche se l’attuale numero 5 del mondo parte comunque nettamente favorito. Le altre sfide saranno fra David Ferrer (3) e l’uruguaiano Pablo Cuevas, fra Nicolas Almagro (4) e Franko Skugor, e il derby spagnolo fra Fernando Verdasco (2) e Tommy Robredo (5), unica sfida con in campo due giocatori compresi teste di serie.


Nessun Commento per “SODDISFAZIONI "DOPPIE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • SEPPI GRAZIA SODERLING L'azzurro serve per due volte per il match contro il campione svedese ma in entrambi i casi si lascia recuperare, cedendo 7-6 al terzo set. Manca sempre quel qualcosa in più...
  • TRA SVEZIA E GERMANIA Si giocheranno questo pomeriggio le finali dei tornei ATP 250 di Bastad e Stoccarda. In Svezia l'ultimo atto vedrà opposti Soderling e Almagro, mentre in Germania si sfideranno Monfils e Montanes
  • BLACK O NON BLACK La presunta black list dei 41 giocatori sotto la lente d'ingrandimento per possibili combine, sembra essere una bufala, visto che la stessa TIU nega di aver divulgato liste di ogni tipo. […]
  • IL DERBY E’ SERVITO Andreas Seppi si sbarazza in due set dello spagnolo Marcel Granollers, e raggiunge il secondo turno dell'ATP di Bastad, nel quale se la vedrà con Potito Starace. 2-2 i precedenti
  • BOLELLI, SEPPI E STARACE AVANTI Seppi, Bolelli e Starace superano il primo turno del torneo di Umag, mentre Vagnozzi si arrende e Fognini delude
  • IL DEBUTTO DEL RE Tutto facile per Nadal. Bene anche Robredo, Almagro e Murray

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.