AZARENKA, TUTTO IN UNA NOTTE

Un'ora e venti minuti e una finale a senso unico trasformano Victoria Azarenka da campionessa incompiuta a regina di Melbourne e del tennis mondiale
sabato, 28 Gennaio 2012

Tutto in una notte, anzi in un’ora e 22 minuti. La breve durata di una finale che cambia tutto, sicuramente per la sua vincitrice, forse per l’intero circuito WTA. L’incompiuta Azarenka prende atto della sua forza, umilia la Sharapova, porta a casa il primo titolo dello Slam e con esso la prima posizione mondiale, che fino a pochi giorni or sono sembrava prenotata dalla rivale Petra Kvitova.

Un torneo vinto da dominatrice, fatta eccezione per il blackout del secondo set contro Kim Clijsters, una parentesi che ci ricorda quella che per Vika era, fino a ieri, la normalità. Primi turni superati con facilità irrisoria e dimostrazioni di un tennis devastante, ma al momento della verità, puntuale è sempre arrivata una crisi mentale e la conseguente sconfitta.

E così in un 2011 in cui han trovato il momento di gloria giocatrici meno attese come Na Li e Samantha Stosur e soprattutto è esplosa la più giovane Petra Kvitova, Vika Azarenka è rimasta al palo senza neanche raggiungere la finale in nessuno dei major.

Nonostante il ranking continuasse a migliorare, portandola fino ad un ragguardevole terzo posto, i dubbi sulle possibilità che la bielorussa confermasse le aspettative iniziavano ad affiorare. Del resto non sarebbe stata ne’ la prima ne’ l’ultima campionessa annunciata a mancare il traguardo per problemi di concentrazione ed atteggiamento mentale.

Ad aggravare la situazione di Victoria la sensazione che il vuoto di potere nel circuito femminile stesse avviandosi alla fine, con Petra Kvitova pronta a trasformarsi nella dominatrice che da diversi anni manca. Quattro sconfitte consecutive contro la ceca, di un anno più giovane, sembravano un altro peso difficile da sollevare per la Azarenka.

Ma a Melbourne abbiamo assistito ad una storia diversa. Ancora ignara che la Kvitova si sarebbe fatta eliminare da Maria Sharapova, Victoria ha saputo domare le sue crisi mentali contro una giocatrice a dir poco esperta come Kim Clijsters. Dopo un set meritatamente vinto, la bielorussa ha lasciato andar via il secondo set con un mortificante 1-6, e tutto lasciava pensare all’ennesima riproposizione di un film già visto e all’ennesima bocciatura.

Sappiamo tutti che è andata diversamente, a parte qualche smash malamente sbagliato, Victoria si è rimessa in piedi nel terzo set ed ha preso rapidamente il vantaggio, mettendo da parte la tremebonda versione scesa in campo nella seconda partita. Neanche la pressione per un traguardo sempre più vicino ha rallentato la corsa, ed il primo tabù è crollato. Poi è  giunta l’eliminazione a sorpresa di Petra Kvitova.

La bestia nera di Victoria era così sostituita da una giocatrice esperta e carismatica come Maria, un’avversaria difficile in una finale. Ma le difficoltà sono durate solo un game, e poi c’è stato solo spazio per un monologo bielorusso di cui abbiamo già scritto in abbondanza. Dopo il successo junior del 2005, Vika torna regina di Melbourne.

Ci piace pensare che l’esplosione di Victoria, affiancata all’ormai conclamata solidità della Kvitova, allontani dal tennis femminile quella sensazione di un circuito dimezzato dall’assenza molto frequente delle Williams o della Clijsters. Ora le stelle ci sono, e sono pronte a brillare, e se le campionesse del recente passato vogliono tornare a vincere, forse non potranno più permettersi partecipazioni estemporanee.


Nessun Commento per “AZARENKA, TUTTO IN UNA NOTTE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • MELBOURNE: PAGELLE FEMMINILI Victoria Azarenka trionfa e merita il massimo dei voti. Le altre promosse e le bocciate nelle nostre pagelle del torneo di singolare femminile dell'Australian Open
  • AZARENKA PRIMA FINALISTA Victoria Azarenka detronizza in tre set Kim Clijsters e vola in finale all'Australian Open. Riviviamo insieme la diretta del match
  • AZARENKA E RADWANSKA INARRESTABILI Con un doppio 6-2 Victoria Azarenka liquida Iveta Benesova e si qualifica per la seconda volta in carriera ai quarti di finale degli Australian Open. Fa ancora meglio Agnieszka Radwanska, […]
  • TITOLO E TRONO PER VIKA Victoria Azarenka supera nettamente Maria Sharapova nella finale dell'Australian Open 2012, diventando la nuova numero 1 del tennis femminile. E' il primo trionfo in un torneo dello Slam […]
  • SUPER AZARENKA VA IN SEMIFINALE A Melbourne è Victoria Azarenka la prima semifinalista. Superata Agnieszka Radwanska al termine di una lotta durata in realtà solo per un set, prima che la bielorussa prendesse il sopravvento
  • SEMIFINALI MERAVIGLIOSE Nel primo pomeriggio australiano Clijsters-Azarenka e Sharapova-Kvitova. Nella sessione serale il classico Federer-Nadal. Si gioca per un posto in finale agli Australian Open 2012

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.