VILAS: “VOGLIO ESSERE IL NUOVO CAPITANO”

Guillermo Vilas ha lanciato una proposta shock alla trasmissione radiofonica “Punta de radio Concepto” dichiarandosi come il predestinato per ricoprire il ruolo di capitano del team argentino
martedì, 25 Settembre 2012

All’indomani della sconfitta nella semifinale di Coppa Davis contro la Repubblica Ceca, il team argentino ha vissuto aspri giorni di polemiche e voci di cambiamenti che hanno comunque portato all’annuncio della conferma del capitano di Davis Martin Jaite per la stagione 2013.

Non bastava la lite in casa con il numero 1 argentino Juan Martin del Potro, dopo la sua rinuncia a disputare l’ultimo singolare di giornata per via di un infortunio. Adesso, a scuotere l’ambiente, ci si è messo anche il quattro volte campione slam Guillermo Vilas, che intervenuto all’interno della trasmissione radiofonica “Punta de radio Concepto” ha dichiarato la sua volontà, oltre che predisposizione, di diventare presto nuovo capitano della squadra argentina.

Io voglio diventare il nuovo capitano” ha detto Vilas, che ha aggiunto: “Vorrei esserlo perché è il sogno ma anche il destino di qualunque grande campione diventarlo. E’ un dovere. Un dovere a cui io non mi sottrarrei assolutamente”.

Dopo queste dichiarazioni Guillermo Vilas è tornato sulla vicenda Del Potro, schierandosi con il numero 6 del mondo: “Non va bene fischiare in Coppa Davis”. Ma il tennis è uno sport di codici e quando ne infrangi uno, non c’è comunicazione e non si riceve l’appoggio di cui si ha bisogno”.
Vilas ha proseguito: “In qualità di giocatore la prima cosa che temi è essere fischiato dal proprio pubblico. Il tuo sogno è essere celebrato dalla tua gente, ed è questo lo spirito che si deve ritrovare”.

Vilas rimane comunque realista e sa di non essere parte del “blocco di potere che governa la Federazione”. Seppure, la lite di Del Potro con Jaite per la presunta preferenza a Nalbandian. O ancora, la necessità di trattenere un giocatore forte, spingono Guillermo Vilas a sperare comunque che tra i due litiganti ci sia presto una riappacificazione: “Se il migliore giocatore di una squadra non è d’accordo con una nomina, per quanto decisa dalla Federazione, è chiaro che ci sia un problema potenziale. Se poi il problema esplode – conclude Vilas – allora bisogna sedersi attorno ad un tavolo e togliere di mezzo gli equivoci”.

Ricordiamo che Guillermo Vilas ha raggiunto in carriera il best ranking di numero 2 del mondo, portando nel suo palmares ben 62 titoli, di cui 4 del Grande Slam (Roland Garros e Us Open nel 1977 e Australian Open nel 1978 e 1979). Ritirato dall’attività tennista dal 1992, sogna a vent’anni di distanza il suo primo grande impiego nel mondo del tennis.


Nessun Commento per “VILAS: “VOGLIO ESSERE IL NUOVO CAPITANO””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • DEL POTRO: GRANE ARGENTINE? Il celebre quotidiano Clarìn ha rivelato che Del Potro non giocherà il 1° turno della Coppa Davis 2013. La Federazione argentina smentisce, ma i maligni sussurrano che ci siano strascichi […]
  • SEMIFINALI DAVIS: ECCO I SORTEGGI A meno di 24 ore dal via ecco i sorteggi delle due semifinali di Coppa Davis. Ferrer e Querrey apriranno la sfida tra Spagna e Stati Uniti, mentre Del Potro giocherà contro Stepanek e […]
  • ISNER E DEL POTRO DECIDONO Nei quarti di finale della Davis Cup 2012, l'americano supera Tsonga, e l'argentino ha la meglio su Cilic. Passano quindi il turno gli Stati Uniti, vincenti per 3-2 sulla Francia, e […]
  • US OPEN STORIES: 1977, LO SLAM PIU’ INCREDIBILE DI SEMPRE E' l'ultimo Us Open a Forest Hills. E' l'anno di Renée Richards, la prima trans del tennis. E' l'edizione della racchetta spaghetti, del tifoso colpito da un proiettile durante […]
  • IL PIU’ FORTE DI SEMPRE Jimmy Connors sarebbe il più forte tennista di tutti i tempi, seguito da Lendl e McEnroe. Questo secondo un calcolo di un ricercatore italiano presso l’Università dell’Illinois. Ma nel […]
  • CILIC: “UN ONORE GIOCARE NELL’ERA DEI FAB FOUR” Il croato parla della Davis vinta e dell'era in cui è capitato

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.