VOCI DALLO US OPEN, FOGNINI: “CI HO SEMPRE CREDUTO”

L'azzurro ha espresso tutta la sua felicità per la splendida rimonta con la quale ha battuto Gabashvili. Raggiante anche Giannessi, alla prima vittoria in uno Slam, soddisfatti Warinka, Del Potro e Venus Williams
mercoledì, 31 Agosto 2016

TENNIS – “Non ho mai mollato, anche quando sono andato sotto di due set, e alla fine ho avuto ragione”. Con queste parole Fabio Fognini ha commentato la splendida rimonta che gli ha permesso di staccare il pass per il secondo turno degli Us Open, grazie al successo in cinque set (6-7 3-6 7-6 7-5 6-4) su Teymuraz Gabashvili. E’ stata la partita più lunga del torneo fino a questo momento (quasi cinque ore di gioco) e forse lo rimarrà a lungo, ma quello che conta è che l’azzurro è riuscito a risalire la china, al termine di un incontro in cui per due volte è stato capace di recuperare mentre il suo avversario serviva per il match.

“Ho commesso qualche errore di troppo – ha spiegato Fognini nel post partita – e ho permesso al mio avversario di prendere fiducia, rischiando così di perdere questa partita. Ma dentro di me ci ho sempre creduto, anche nei momenti più delicati quando Gabashvili ha servito per portare a casa il match. E anche se non sono stato troppo continuo, ci ho messo tanta determinazione e alla fine sono felice di aver raggiunto la vittoria, che alla fine è l’unica cosa che conta. Ovviamente – ha proseguito il ligure – contro Ferrer dovrò cercare di migliorare il mio gioco e di commettere meno errori, spero di ripetere la prestazione che ho fatto l’anno scorso contro Nadal”.

GIANNESSI

Felicità che ha espresso anche Alessandro Giannessi, capace di conquistare la prima vittoria in carriera in un torneo del Grande Slam ai danni di Denis Kudla, sconfitto in cinque set 0-6 6-4 6-1 1-6 6-1. “E’ una sensazione fantastica – ha dichiarato il 26enne di La Spezia – che difficilmente potrò dimenticare. All’inizio ero un po’ contratto, poi però mi sono sciolto e ho giocato bene nel secondo e terzo set. Al quinto poi ho cercato di mantenere i nervi saldi e sono felicissimo per questo successo, l’ho sognato a lungo e adesso che è arrivato voglio godermelo in pieno”. Anche perché al secondo turno ci sarà Stan Wawrinka. “Sarà una sensazione ancora più bella affrontare un campione come lui su un campo di grande prestigio. Cercherò di fare la mia partita senza fare calcoli”.

DEL POTRO

Molto soddisfatto poi è sembrato anche Juan Martin Del Potro, dopo la sua vittoria in tre set contro il connazionale Schwartzman. “Già essere qui dopo tre anni era fantastico, vincere davanti a questo pubblico straordinario lo è stato ancora di più. Per me l’affetto della gente significa molto, mi fa provare delle sensazioni veramente speciali e adesso che posso scendere di nuovo in campo sono felice. Devo ringraziare ancora una volta la mia famiglia e i miei amici per essermi stati vicini nei momenti più difficili, adesso però devo pensare al torneo e a migliorare ancora”.

WAWRINKA

Piuttosto disteso poi è apparso Stan Wawrinka, dopo la vittoria in tre set (7-6 6-4 6-4) ai danni di Fernando Verdasco che lo proietta al secondo turno contro Giannessi. “Sono felice per la mia prestazione. Era un primo turno tosto, contro un giocatore come Verdasco che può mettere in difficoltà chiunque: essere riuscito a vincere in tre set mi dà grande fiducia per il proseguo del torneo, anche perché mi sento bene e spero di continuare a crescere giorno dopo giorno”. Lo svizzero poi, sollecitato sull’argomento, ha espresso anche un pensiero su Roger Federer. “E’ un peccato che non possa essere qui, ed è triste pensare che salterà anche il resto della stagione. Manca a tutti, ma adesso che gli Us Open sono iniziati voglio pensare solo al mio gioco e al mio cammino”.

VENUS WILLIAMS

Passando quindi al tabellone femminile, Venus Williams ha superato il primo turno degli Us Open per il 18esimo anno consecutivo. “E’ incredibile essere ancora qui dopo tanti anni. Sono felice per la prestazione, speravo di entrare in campo e giocare in maniera solida, credo di esserci riuscita. I primi turni non sono mai semplici perché i match d’esordio nascondono sempre qualche insidia, ma fortunatamente sono riuscita a commettere pochi errori e a portare a casa la vittoria”.

SERENA WILLIAMS

Contenta e rilassata, infine, si è mostrata anche Serena Williams dopo il doppio 6-3 con il quale ha battuto la Makarova. “Sapevo di avere di fronte una avversaria difficile, abituata a giocare sui campi più importanti e soprattutto ad affrontare partite di questo tipo, visti i suoi ottimi risultati del passato. Dovevo concentrarmi esclusivamente su questa partita quindi, senza pensare ai turni successivi, e dare tutto quello che avevo. Sono felice di esserci riuscita e adesso guardo al prossimo turno con fiducia”.

Nella foto Fabio Fognini (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “VOCI DALLO US OPEN, FOGNINI: "CI HO SEMPRE CREDUTO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.