WASHINGTON, OK BERDYCH E RAONIC

I primi due della classe non sbagliano un colpo contro i padroni di casa. Il ceco supera Ginepri in due set, il canadese ha bisogno di due tie-break per imporsi su Sock. Avanti anche Gasquet e Nishikori
giovedì, 31 Luglio 2014

TENNIS – Quando il gioco si fa duro, i big scendono in campo e spengono le velleità degli outsider. I duri di Washington sono senza dubbio i primi della classe, Tomas Berdych e Milos Raonic, che non si fanno intimorire dagli ottimi risultati degli americani e fanno la voce grossa nel day-three del torneo della capitale.

Nottata ben diversa dalla precedente per la truppa statunitense, che non fa nemmeno in tempo a festeggiare i quattro successi di martedì. Il tennista ceco, testa di serie numero uno, liquida 61 64 il padrone di casa Robby Ginepri, mentre il canadese deve ricorrere a due tie-break per sbarazzarsi del campione di doppio a Wimbledon, Jack Sock. Il confronto tra States e Canada è ancora a favore di quest’ultimo quando Pospisil estromette Ram dalla manifestazione.

Ad aprire la tabella di marcia, però, è un successo di un beniamino del pubblico. Daniel Young supera in due set Julien Benneteau e fa la voce fuori dal coro negativo. L’altro americano ad accedere al turno successivo è Johnson, che però elimina una delle più grandi speranze della propria spedizione, ovvero John Isner. Il lungo top 15 esce sconfitto dal confronto con il connazionale, così come Querrey deve arrendersi in tre set a Kei Nishikori. Prova di forza del giapponese, che firma la prima eliminazione statunitense di giornata.

A completare il programma è il successo di Richard Gasquet, agevole sull’israeliano Sela con un netto 63 62. Continua la corsa di Victor Estrella Burgos, che supera anche Feliciano Lopez. Con lui anche il colombiano Giraldo, che batte Becker e chiude la notte tra mercoledì e giovedì.

Alle 22 si torna in campo, mentre sulla terra rossa di Kitzbuhel sono ancora impegnati Seppi e Lorenzi. La pioggia battente di ieri mattina ha imposto il rinvio di ventiquattro ore agli azzurri, oggi attesi contro Riba-Madrid e Andujar. Altoatesino di scena nel lunch-match, romano già in campo dalle 12:30.


Nessun Commento per “WASHINGTON, OK BERDYCH E RAONIC”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ATP: AVANTI RAONIC, SEPPI FUORI IN AUSTRIA Il canadese approda in semifinale, dove stasera affronterà l'americano Daniel Young. Dall'altra parte, Gasquet attende il completamento di Giraldo-Pospisil per conoscere il suo sfidante. […]
  • RAONIC E POSPISIL, TANTO CANADA A WASHINGTON. GOFFIN TRIONFA A KITZBUHEL Pospisil ed uno straordinario Milos Raonic conquistano la finale a Washington DC. Male Gasquet che spreca una ghiotta occasione per provare a rientrare a ridosso dei primi dieci del mondo. […]
  • LA GENERAZIONE ANNI ’90 È VIVA. MA CRESCE LENTAMENTE. Le finali di Kitzbühel e Washington hanno avuto come protagonisti tennisti nati nel 1990 o dopo, con un’età media poco superiore ai 24 anni. Non accadeva da tempo e per di più, fino a […]
  • ATP, DOPPIO COLPO CANADESE Washington regala emozioni per la truppa nordamericana. Raonic continua la sua corsa grazie al successo su Hewitt e adesso è il favorito del torneo, vista l'eliminazione di Berdych per […]
  • TORONTO ALLE PORTE, CHI CI ARRIVA MEGLIO? Washington e Kitzbuhel quasi alle battute finali, comincia a delinearsi il gustoso palcoscenico della Rogers Cup a Toronto. Favorito d'obbligo Djokovic vista anche la defezione di Nadal ma […]
  • ATP, AL VIA KITZBUHEL E WASHINGTON Per gli uomini è il rush finale prima del trasferimento in massa a Toronto, in programma per la prossima settimana. Terra austriaca con Seppi e i più portati per il rosso, negli States […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.