WAWRINKA LANCIA IL GUANTO: “PRONTO PER FEDERER”

Wawrinka parla dei due match vinti a fatica e del prossimo contro Roger

Tennis. Due vere battaglie, contro Evans e Fucsovics, per portare a casa la qualificazione a degli ottavi di finale non banali. Contro il connazionale ed amico Federer, 5 ore in campo per regalarsi una partita da sogno, anche per i fan.

“Se recupererò e sarò pronto per la sfida con Federer? Si, sarò pronto” assicura Wawrinka. “Sarà sicuramente un match difficile, lui è il migliore che abbia mai giocato a tennis. Le statistiche tra di noi non sono certo a mio favore… penso sia un bene per meLa cosa più importante è aver vinto due partite, e di averne vinta una come l’ho vinta stasera. È stata una battaglia durissima, anche mentalmente, e so che queste partite possono aiutarmi a ottenere grandi risultati“.

I complimenti di Stan al suo ultimo avversario per il match disputato:Quando ci affrontiamo possiamo giocare grandi partite. Lui è un gran giocatore, soprattutto fisicamente. Si muove alla grande e può fare qualsiasi cosa. Penso che nell’ultimo anno abbia giocato benissimo, è migliorato in classifica è sta vincendo grandi partite. Sì, è un avversario difficile“.

Come sempre Wawrinka è stato acclamato e sostenuto dal pubblico, che da sempre ha in Stan uno dei suoi pupilli per la bellezza del suo gioco: “È stato incredibile, penso che questo sia uno dei tornei migliori per quanto riguarda l’atmosfera. I tifosi, quello che puoi vedere ogni giorno su ogni campo, già a partire dalle qualificazioni. Anche ieri in doppio è stato qualcosa di speciale“.


Nessun Commento per “WAWRINKA LANCIA IL GUANTO: "PRONTO PER FEDERER"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Gennaio 2019

  • Nole è sempre Nole. Djokovic chiude l'anno da n.1 per la quarta volta rimontando addirittura dalla posizione n.22 che occupava a metà del 2017, l'ennesima prova di carattere, volontà e talento del serbo.
  • Zverev apre una breccia. A chiudere in bellezza il 2018 è stato il giovane tedesco col trionfo al Masters, e ora la domanda nasce spontanea: il 2019 sarà l'anno dell'atteso ricambio generazionale in campo Atp?
  • Anno nuovo Davis nuova. Ormai ci siamo, è tempo di rivoluzione in ambito Davis. Si riparte con la nuova formula, ma le polemiche non si placano.