WILD CARD INDIAN WELLS: FRITZ E DEL POTRO CI SARANNO

Fritz e Del Potro saranno presenti ad Indian Wells grazie ad una wild card.
sabato, 20 Febbraio 2016

TENNIS – Al Master 1000 di Indian Wells (California) in programma il prossimo 7 marzo non mancheranno i grandi nomi del tennis moderno ed alcune, piacevolissime, novità. Già perchè se di novità stiamo parlando gli organizzatori del torneo non potevano esimersi dall’invitare due delle più luccicanti stelle dalle storie diametralmente opposte. Parliamo del baby Taylor Fritz (classe ’97) capace di accendere su di se le luci della ribalta diventando il più giovane americano, dal 1989, a raggiungere una finale Atp. Impresa quella dello statunitense che non è mai riuscita, tra gli altri, nemmeno a Djokovic, Federer e Nadal. Non mancherà nemmeno Juan Martin Del Potro che, finalmente, dopo un calvario lungo un anno e mezzo è tornato a Delray Beach conquistando da subito un posto in semifinale battendo nella notte (italiana) uno come Jeremy Chardy.

Il gigante di Tandil, ad ogni modo, nonostante un rientro più che soddisfacente ha ancora margini di miglioramento visto che, nel post partita contro Chardy ha lamentato alcuni dolori fisici, un evenienza più che normale visto il lungo stop: “Ho vinto e questo conta ma fisicamente, specialmente subito dopo il match, sono abbastanza stanco. Ho ritrovato certamente le misure e la voglia di lottare in un match che conta e non soltanto negli allenamenti, per quanto riguarda la forma fisica, quella verrà da se soltanto giocando con assiduità”, ha dichiarato l’ex campione 2009 agli US Open.

Il rovescio, colpo che durante la off-season è stato a lungo oggetto di discussione da parte di media e critici del sudamericano sembra esser tornato tagliente, proprio come quello ficcante di un paio d’anni fa anche se, in special modo nei primi due turni a Delray Beach, lo si è visto molto giocare in slice.

“Mi rendo conto di giocare, al momento, un tennis molto più difensivo di quanto non sia nella mia natura ma penso sia un atteggiamento normale al rientro assoluto. Certo, non potrò pensare di fare partita pari contro i primi 30 del mondo assumendo quest’atteggiamento in campo, sto cercando di colpire quanto più possibile coi piedi ben piantati sulla riga di fondo ma per farlo con estrema autonomia ci vorrà ancora del tempo e, speriamo, ancora tante vittorie che possano restituirmi parte della fiducia smarrita in tutti questi mesi.

Discorso diverso per Taylor Fritz che, dopo aver perso in finale a Memphis contro il più quotato Nishikori, ha pagato (come naturale che sia) il grande sforzo profuso cedendo di schianto ai sedicesimi di finale a Delray Beach contro il connazionale Smyczek.

 


Nessun Commento per “WILD CARD INDIAN WELLS: FRITZ E DEL POTRO CI SARANNO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.