S. WILLIAMS E AZARENKA DRITTE AGLI OTTAVI

Serena Williams e Victoria Azarenka approdano agli ottavi di finale degli Australian Open. Passano anche Wozniacki e Kirilenko. Tutto facile per la Stephens sulla Robson
sabato, 19 Gennaio 2013

Melbourne (Australia) – La caviglia sta migliorando e si vede. Poco a poco, Serena Williams sta compiendo il suo percorso nel draw, battendo di forza tutte le avversarie che il sorteggio le ha messo davanti. Giusto stanotte la statunitense ha battuto Ayumi Morita 6-1, 6-3 in un’ora e sei minuti. I numeri dalla parte di ‘Serenona’ non sono stati eccelsi, abbiamo di certo visto di meglio. La sua percentuale sulle prime di servizio è stata dell’88 percento con il 67 percento dei punti vinti; gli errori non forzati sono stati in tutto 25, 11 nel primo set, 10 nel secondo, e tre doppi falli. Troppi errori compensati però dai vincenti: 29 contro i sette della Morita. Statistiche a parte, la sfida è stata tutta in discesa per la Williams. Recupera un break in aperture e corre letteralmente a prendersi il primo set 6-1. Nel secondo set si trova a recuperare un pesante svantaggio di 0-3 fino ad aggiudicarsi il set per 6-3. In questa ora e sei minuti Serena ha fatto registrare una paurosa seconda di servizio battuta a 207 km/h due games dopo aver battuto il suo record personale su di un match point. La cosa che si è notata è il miglioramento della caviglia che ha retto bene e il suo movimento non è mai stato seriamente compromesso. Ma ci vorrà un avversario più difficile per dimostrare se è veramente un problema o meno. Prossimo avversario di Serena è Maria Kirilenko, che è sopravvissuta ad un duro braccio di ferro con Yanina Wickmayer, e Serena non si fa illusioni, vuole affrontare tutto match per match.

Evidenti difficoltà invece per la campionessa in carica Victoria Azarenka che ha ricevuto un bel regalo dalla statunitense Jamie Hampton quando il match è stato pesantemente segnato dal suo infortunio alla schiena. Vittoria della bielorussa 4-6, 6-4, 6-2. In un combattuto match dove la Hampton ha mostrato tutto il suo enorme talento, un dolore le ha spento i fari durante il sesto game del secondo set. Delle fitte alla schiena l’hanno costretta a chiamare un medical time-out sul 5-4 e nonostante il dolore lancinante la 23enne riesce comunque a prendersi il secondo set, ma da quel punto in poi, ha solo inseguito, seppur lottando con le unghie e con i denti. La Hampton ha dettato il gioco per gran parte del match da fondocampo, mettendo a segno un dritto vincente dopo l’altro e aggredendo l’Azarenka sulle seconde di servizio. Da parte sua, l’Azarenka non sembrava neanche lontanamente la giocatrice che ha vinto con fiducia il suo primo Australian Open nel 2012. Spesso esitante con la prima di servizio e molto più prudente nelle sue ripsoste di solito devastanti. La Hampton ha combattuto coraggiosamente nel terzo set, ma dopo aver subito un facile break in una partita ormai sciatta, e sul 4-2 ha completamente perso la bussola. È riuscita a portarsi sul 40-0 con l’Azarenka al servizio nel game dopo, ma è stata costretta a due errori di rovescio, commettendone poi tre di dritto fino a subire un parziale di 5-2. La bielorussa non ha avuto problemi a strappare il servizio alla Hampton nel game finale e ha vinto la partita con una risposta vincente di rovescio.

Terribile match di Caroline Wozniacki. La danese tecnicamente ha vinto il suo match contro Lesia Tsurenko, avanzando al quarto turno degli Australian Open 2013 dopo una vittoria 6-4 6-3 in un match sciatto e costellato da errori. La Tsurenko, numero 85 del mondo, era in forma, veniva dalle semifinali del Brisbane International e dalle impressionanti qualificazioni per gli Australian Open. Ma le sue cifre sono stati tutt’altro che impressionanti: 48 errori non forzati che hanno annullato i suoi 48 punti vinti e sette break messi a segno raccontano la storia del match della 23enne. L’ucraina ha vinto solo il 37 per cento delle primi e un incredibile 27 per cento dei punti sulla seconda di servizio. La Wozniacki non ha giocato il suo più grande match, ma ha fatto abbastanza per vincere. La numero 10 del mondo è semplicemente sopravvissuta alla sua disastrosa avversaria: le ha strappato il servizio cinque volte colpendo solo cinque vincenti in tutto il match. Non è stato certamente un match che ci si aspetterebbe ad un terzo turno di Grand. Un’infinita serie di hold and serve con il tabellone sul 3-3 con nessuna delle due giocatrici ha mostrato alcun segno di dominanza. Dopo altri due break, né le giocatrici stesse, né la folla dell’Hisense Arena sapeva bene cosa pensare della partita in corso. Sul 5-4 serve la Wozniacki e finalmente, con un po’ di fortuna, dopo due errori di dritto della Tsurenko al deuce, la danese si aggiudica il set 6-4. Trova bene le linee laterali la danese che le regalano vincenti, un rovescio ed un diritto e l’ex numero 1 del mondo si porta avanti 2-1 per iniziare il secondo set. Carola ha semplicemente tenuto il servizio fino al termine del match mantenendo costante il gioco dalla linea di fondo e approfittando dei vacillamenti della Tsurenko. Avanti 5-3 e servizio per il match, la Wozniacki è stata aiutata da due errori non forzati della sua avversaria si prende il quarto turno a Melbourne Park per la quinta volta in sei anni. Agli ottavi di finale affronterà la russa Svetlana Kuznetsova.

Risultati Australian Open, torneo femminile – Terzo Round
Victoria Azarenka (BLR) [1] b. Jamie Hampton (USA) 6-4, 4-6, 6-2
Serena Williams (USA) [3] b. Ayumi Morita (JPN) 6-1, 6-3
Yanina Wickmayer (BEL) [20] b. Maria Kirilenko (RUS) [14] 7-6(4), 6-3
Caroline Wozniacki (DEN) [10] b. Lesia Tsurenko (UKR) 6-4, 6-3
Elena Vesnina (RUS) b. [16] Roberta Vinci (ITA) 4-6, 7-6(4), 6-4
Svetlana Kuznetsova (RUS) b. Carla Suarez Navarro (ESP) 6-2, 4-6, 6-3
Sloane Stephens (USA) [29] b. Laura Robson (GBR) 7-5, 6-3
Bojana Jovanovski (SRB) b. Kimiko Date-Krumm (JPN) 6-2, 7-6(3)

Nessun Commento per “S. WILLIAMS E AZARENKA DRITTE AGLI OTTAVI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • SERENA WILLIAMS: “CONTRO LA STEPHENS SARÀ DURA” Australian Open. Al termine del turno di oggi degli ottavi di finale femminili parlano Serena Williams, Maria Kirilenko, Victoria Azarenka, Svetlana Kuznetsova e Sloane Stephens.
  • WTA AWARDS: CHI SONO LE MIGLIORI? Sono state rese note le candidate ai Wta Awards 2012. Facciamo un breve bilancio della stagione: tra Sara Errani, Roberta Vinci, Venus e Serena Williams e Victoria Azarenka
  • SI COMPLETA IL QUADRO DELLE SEMIFINALI Australian Open: nella decima giornata di gare, vanno i scena i quattro restanti quarti di finale. Tornano in campo Azarenka e Williams, rispettivamente contro Kuznetsova e Stephens. Tra […]
  • TRA PRIME E SECONDE GIOVINEZZE TENNIS - Campionesse definite troppo frettolosamente “ex” che risorgono, giocatrici vicine alla trentina che dopo anni di paralisi tagliano traguardi inaspettati, mentre il “mare delle […]
  • AO 2014: POSSIBILE ERRANI-VINCI AGLI OTTAVI TENNIS – Sorteggiato il tabellone femminile degli Australian Open 2014. Testa di serie n°1 Serena Williams che campeggia nella parte superiore del tabellone, opposta alla n°2 Victoria […]
  • AZARENKA E SHARAPOVA PER LA FINALE BIS Australian Open: ci avviciniamo alla fine. Nell’undicesima giornata di gare vanno in scena le due semifinali del tabellone femminile. Vika e Masha vanno alla ricerca della seconda finale […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.