WIMBLEDON 14, DAY 4: FEDERER INCANTA, WAWRINKA AVANZA

Secondo turno a Wilbledon per Federer e Wawrinka, in campo anche Istomin, Isner, Hewitt e Granollers
giovedì, 26 Giugno 2014

Quarta giornata per il torneo tennistico più amato di tutti: E’ Wilbledon.

WAWRINKA – LU 3-1 (7-6 6-3 3-6 5-7) Partita delicata per il numero 3 del mondo: Lu è un concorrente da non sottovalutare e lo svizzero lo sa bene. Primo set per Wawrinka conquistato al tiebreak, dopo il facile 6-3 del secondo set, l’elvetico si distrae leggermente e il tennista di Taipei porta a casa un set che riapre i giochi. Nel quarto parziale Wawrinka salva prima una palla break, non ne concretizza un’altra ed infine si porta avanti 40-0 sul turno di battuta dell’avversario che cede il servizio nell’undicesimo gioco del set.

REISTER – ISTOMIN 0-3 (6-7 4-6 4-6) Denis Isotmin affronta questa partita da grande favorito, i bookmakers prevedono dominio dell’uzbeko ed hanno ragione. 2 ore e 11 minuti per superare Reister. Primo set combattuto e finito al tiebreak dopo il break di Istomin nel terzo gioco e quello di Reister nel sesto game. Dopo il vantaggio iniziale ottenuto grazie al minibreak sul 4-2, Denis non sfrutta 3 setpoint perdendo, anzi, 2 volte il servizio, Reister ricambia il favore perdendo il tiebreak. Nel secondo parziale succede tutto in avvio di set: break di Istomin che si fa controbrekkare e infine conquista nuovamente il vantaggio sul 2-1 e servizio.  Il tedesco fatica alla battuta ma salva 2 palle break. Istomin dopo aver annullato una palla break chiude il set 6-4. Nel terzo set stesso risultato per il numero 45 del mondo che si avvale del vantaggio conquistato nel settimo gioco.

NIEMINEM – ISNER 0-3 (6-7 6-7 5-7) Se c’è Isner, c’è tiebreak:  favoloso e dominato dal servizio quello del primo set contro Nieminem, finisce 19-17 per lo statunitense che cancella 5 set point e concretizza il vantaggio alla ottava chance. Ancora tiebreak vincente per Bih John che esce vittorioso nel secondo set, stavolta “solo” per 7-3. Il filandese accusa il colpo dal punto di vista fisico e mentale, salva 5 palle break ma cede la battuta nell’11esimo gioco permettendo a Isner di chiudere 7-5.

JANOWICZ – HEWIT 1-0 (7-5 4-4) PARTITA INTERROTTA PER LA PIOGGIA

Primo set vinto da Jerzy Janowicz: dopo lo svantaggio inizale per 3-5, il polacco rimonta su Llayton Hewitt che non solo non  riesce a chiudere con il proprio servizio il set, ma subisce il doppio break andando a perdere il primo set per 7-5. La lotta infuria con l’australiano costretto a rincorrere, il momento sembrava propizio per brekkare l’avversario dopo le 3 palle break avute, ma la pioggia rovina tutto.

GRANOLLERS-PUJOL – GIRALDO 2-2 (6-4 6-7 6-1 1-6) PARTITA INTERROTTA PER LA PIOGGIA

Non è la prima volta al quinto set per Granollers, lo spagnolo vince il primo perdendo il secondo set al tiebreak, poi il match presenta dei parziali incontrollabili: 6-1 per Granollers che si arrende per lo stesso punteggio nel set successivo. Forse domani il quinto set ci riserverà una partita lineare.

MULLER – FEDERER 0-3 (3-6 5-7 3-6) Il boato della folla che acclama l’eroe di Wimbledon, lasca spazio al silenzio sovrannaturale del centrale pronto ad esplodere nuovamente ad ogni magia dello svizzero: entra in campo Roger Federer. Neanche a dirlo, si gioca durante i turni di servizio di Muller, il quale cede la battuta nel quinto e nel nono game del primo set. Nel secondo set il match viene interrotto per mezz’ora causa della pioggia, il tempo di aprire il telone sopra il centrale che si giunge velocemente al turno di servizio di Muller che serve per andare al tiebreak: Federer recupera dal 15-40 dopo un favoloso passante; sulla palla che decide il set, il giudice di linea chiama out la voleè del lussemburghese, l’official review evidenzia come la palla abbia sfiorato la linea e si rigioca il punto da capo. Esce la classe del campione e Federer arpiona la prima di servizio di Muller che spara in rete il rovescio cedendo break e set a King Roger.

La certezza che appare evidente da questo match è una: Roger Federer  quando serve a dovere è capace di soluzioni svariate e risolutive aprendosi il campo e conquistando il punto con il solo servizio. La sicurezza dell’elvetico oggi è impressionante. Nel terzo set ancora break, ancora Federer: il numero 4 del mondo va in vantaggio alla seconda chance nel quarto game, incontenibile con il passante di rovescio e chiude il game aiutato dal doppio fallo di Muller. Federer quasi regala al pubblico di Wimbledon il game perfetto (3 ace e 1 servizio vincente per aprirsi il campo), chiudendo in scioltezza un match che ha avuto un solo padrone dall’inizio alla fine.


Nessun Commento per “WIMBLEDON 14, DAY 4: FEDERER INCANTA, WAWRINKA AVANZA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.