QUARTI FEMMINILI, IL CLOU È WILLIAMS VS AZARENKA

Le ladies in scena all’All England Club. Si giocano i quarti di finale nell’ottava giornata di tennis sui campi più famosi del mondo. Keys vs Radwanska e Muguruza vs Bacsinszky completano il quadro.
lunedì, 6 Luglio 2015

Tennis – Giornata dedicata alle donne la numero 8 del terzo Slam della stagione. Quarti di finale femminili ricchi di temi e spunti interessanti perché Viktoria Azarenka si trova davanti Serena Williams, perché l’ambiziosa Coco Vandeweghe – che ha da poco dichiarato di puntare al numero 1 del mondo – deve fare i conti con Maria Sharapova e perché Keys vs Radwanska e Muguruza vs Bacsinszky sono match di non minore importanza. La grande curiosità è che rispetto allo scorso anno, sono rimaste tra le migliori, otto giocatrici completamente diverse rispetto a quelle che erano arrivate ai quarti di finale lo scorso anno. Un’eventualità che si verifica soltanto per la quarta volta nei tornei dello slam (Roland Garros 1971 e 1976, Us Open 1989) e per la prima volta a Wimbledon,  Ecco l’ordine di gioco della giornata.

Centre Court ore 13 (14 in Italia) – Maria Sharapova vs Coco Vandeweghe (H2H 0-0). Il teatro del Centrale di Wimbledon per il primo incontro di giornata e primo in assoluto tra la veterana Sharapova e la rampante Vandeweghe, giustiziere rispettivamente di Zaryna Diyas e Lucie Safarova. L’americana ventitreenne è al suo miglior risultato in un major e dopo l’eliminazione di Lucie Safarova è in un momento di grande fiducia. Dal canto suo, Masha insegue il secondo trionfo in carriera a Wimbledon dopo quello, lontanissimo, del 2004. È un match con una favorita evidente, ma che potrebbe riservare sorprese, soprattutto se Coco vorrà cominciare da ora a costruire il suo tanto desiderato e persino decantato primato mondiale.

Serena Williams vs Viktoria Azarenka (H2H 16-3). È il match di cartello dei quarti di finale, l’unico in cui entrambe le giocatrici hanno in bacheca almeno un major, ma è anche un match tra veterane che non vogliono per nessun motivo cedere il passo alla nuova generazione. Le due tenniste si affrontano per la ventesima volta nella loro lunga carriera. I numeri sono tutti dalla parte dell’americana, la terza in tabellone a livello di quarti di finale. Serenona ha vinto 16 volte contro le tre della bielorussa. Otto volte, inoltre, le due hanno incrociato le racchette in finale e anche in questo caso la numero 1 del mondo è in vantaggio 5-3. Stessa situazione per quel che riguarda i confronti a Wimbledon, in cui Serena conduce 2-0 (3-0 se si considera anche il Torneo Olimpico del 2012). Tuttavia, il pronostico resta aperto perché in campo ci sono titoli Slam e Wta in abbondanza, ma c’è anche l’inseguimento di Serena al record di major di Steffy Graf e quello alle posizioni di rilievo del ranking Wta da parte di Vika.

Court n.1 ore 13 (14 in Italia) – Garbine Muguruza vs Timea Bacsinszky (H2H 1-0). Quale miglior occasione per Timea Bacsinszky per vendicarsi della sconfitta subita agli Australian Open 2015 da Garbine Muguruza? Peccato solo che la spagnola, nella giornata di lunedì, abbia battuto nettamente Caroline Wozniacki (6-4, 6-4) e che nel turno precedente abbia buttato fuori un’altra top ten, Angelique Kerber. Insomma, la numero 20 del mondo, già tra le migliori otto al Roland Garros nel 2014 e nel 2015 non sembra avversaria facile da battere. Per l’elvetica si tratta di un test molto duro da affrontare. E anche i bookmakers la danno comunque sfavorita per l’accesso alle semifinali di questo terzo Slam della stagione.

Madison Keys vs Agnieszka Radwanska (H2H 0-3). Quarto confronto tra le due, una riedizione del match giocato proprio sui campi dell’All England Club nel 2013. In quel caso – come negli altri due precedenti (Miami 2012 e Pechino 2013) – era stata la polacca a imporsi. E solo in quell’occasione Madison Keys era riuscita a vincere un set. Un buon punto di partenza per l’americana numero 21 Wta per replicare la semifinale Slam raggiunta a Melbourne in questa stagione. Aga Radwanska, però, dopo una prima parte di stagione a dir poco negativa sta percorrendo la via del riscatto e risulta favorita se non altro per i precedenti positivi contro la sua avversaria e per aver giocato anche la finale a Londra nel 2012.

Qui il programma della giornata.

Foto: Serena Williams e Viktoria Azarenka a Wimbledon (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “QUARTI FEMMINILI, IL CLOU È WILLIAMS VS AZARENKA ”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.