WIMBLEDON, ECCO LE TESTE DI SERIE

Poche le modifiche alle teste di serie rispetto ai ranking. Cinque italiani sono stati inseriti tra le teste di serie dei due tabelloni di Wimbledon, ma la vera notizia è il decimo posto nel seeding riservato a Rafael Nadal, che così incontrerà uno dei primi otto già al quarto turno.
lunedì, 22 Giugno 2015

TENNIS – Con la pubblicazione dell’ultimo ranking prima del terzo slam stagionale, sono state decise anche le teste di serie per il prossimo Wimbledon. Come da tradizione, lo slam londinese, non si attiene pedissequamente all’ordine stabilito dalle due classifiche mondiali, ma si riserva la facoltà di variare l’ordine del seeding, in base all’attitudine dei giocatori a giocare sull’erba e ai risultati da questi raggiunti sulla superficie verde. Ai valori espressi dal ranking infatti, gli organizzatori affiancano un algoritmo che tiene in considerazione i risultati sull’erba nelle ultime due stagioni dei singoli giocatori, al fine di stabilire un ordine tra le teste di serie quanto più possibile veritiero della reale forza dei tennisti sulla più imprevedibile delle superfici.

Anche quest’anno quindi, in verità soltanto per quel che riguarda il torneo maschile, nell’ordine delle teste di serie, c’è qualche piccolissima variazione, rispetto al ranking. Tra le donne invece, soltanto il forfait di Shaui Peng, ha permesso a Kuznetsova, Strycova, Jankovic, Begu, Bencic e Giorgi, di avanzare di una casella, rispetto alla testa di serie che sarebbe spettata loro in base alla classifica Wta. Caroline Garcia invece, grazie alla rinuncia della cinese, è stata inserita tra le prime 32 e beneficerà quindi di un tabellone decisamente meno insidioso. Sono tre le azzurre accreditate di una testa di serie: oltre alla già citata Camila Giorgi (31), anche Sara Errani (19) e Flavia Pennetta(24).

In realtà, anche tra gli uomini, le variazioni operate dagli organizzatori, di fatto, cambiano pochissimo, perché nessuno, tra i giocatori che hanno beneficiato di un avanzamento, è stato spostato nel blocco superiore (quindi inserito tra i primi otto o tra i primi sedici). Seguendo l’ordine della classifica, il primo avanzamento è quello del semifinalista del 2014 Milos Raonic, che da numero otto del ranking, viene accreditato della testa di serie numero 7, a spese di David Ferrer che al contrario scende di un gradino. La novità più significativa di quest’anno è però ovviamente la testa di serie numero 10 abbinata al nome di Rafael Nadal, che si ritrova così “esposto” ad un potenziale confronto con uno dei primi otto giocatori al mondo, già a partire dagli ottavi di finale. Per il resto, tra i primi 16, scambio di posizione tra i francesi Simon e Tsonga (rispettivamente tds numero 12 e 13) e tra David Goffin e Feliciano Lopez (16 e 15, al contrario delle loro posizioni in classifica).

Qualche modifica in più, gli organizzatori l’hanno operata tra i giocatori compresi tra il numero 17 ed il numero 32 del mondo, anche se poi di fatto cambia pochissimo visto che le 32 teste di serie, coincidono con i primi 32 giocatori della classifica Atp. Sale di due gradini Roberto Bautista Agut (da numero 22 del mondo a tds numero 20), a spese di Richard Gasquet, numero 21, che di Wimbledon è un ex semifinalista, e Leonardo Mayer, che scende di tre gradini e diventa il 24esimo favorito. Salgono di due caselle anche Troicki (22), Karlovic (23) ed Andreas Seppi (25), mentre Nick Kyrgios guadagna addirittura 3 posizioni, scalando dal numero 29 della classifica alla testa di serie numero 26, una in più rispetto al connazionale Tomic. +3 infine anche per Guillermo Garcia Lopez, che ottiene la testa di serie numero 29 a spese di Fabio Fognini (30), Sock (31) e Thiem (32).

Di seguito l’elenco di tutte le teste di serie maschili:

1. Novak Djokovic
2. Roger Federer
3. Andy Murray
4. Stan Wawrinka
5. Kei Nishikori
6. Tomas Berdych
7. Milos Raonic (+1)
8. David Ferrer (-1)
9. Marin Cilic
10. Rafael Nadal
11. Grigor Dimitrov
12. Gilles Simon (+1)
13. Jo-Wilfried Tsonga
14. Kevin Anderson
15. Feliciano Lopez (+1)
16. David Goffin (-1)
17. John Isner
18. Gael Monfils
19. Tommy Robredo
20. Roberto Bautista-Agut (+2)
21. Richard Gasquet (-1)
22. Viktor Troicki (+2)
23. Ivo Karlovic (+2)
24. Leonardo Mayer (-3)
25. Andreas Seppi (+2)
26. Nick Kyrgios (+3)
27. Bernard Tomic (-1)
28. Pablo Cuevas (-5)
29. Guillermo Garcia-Lopez (-3)
30. Fabio Fognini (-2)
31. Jack Sock
32. Dominic Thiem (-2)

e femminili:

1. Serena Williams
2. Petra Kvitova
3. Simona Halep
4. Maria Sharapova
5. Caroline Wozniacki
6. Lucie Safarova
7. Ana Ivanovic
8. Ekaterina Makarova
9. Carla Suarez-Navarro
10. Angelique Kerber
11. Karolina Pliskova
12. Eugenie Bouchard
13. Agnieszka Radwanska
14. Andrea Petkovic
15. Timea Bacsinszky
16. Venus Williams
17. Elina Svitolina
18. Sabine Lisicki
19. Sara Errani 
20. Garbine Muguruza
21. Madison Keys
22. Samantha Stosur
23. Victoria Azarenka
24. Flavia Pennetta
25. Alizè Cornet
26. Svetlana Kuznetsova
27. Barbora Strycova
28. Jelena Jankovic
29. Irina Carmelia-Begu
30. Belinda Bencic
31. Camila Giorgi 
32. Caroline Garcia

Nella foto Rafael Nadal, che partirà dal numero 10 del seeding (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “WIMBLEDON, ECCO LE TESTE DI SERIE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.