WIMBLEDON: AVANZANO FOGNINI, BOLELLI E SEPPI

Sono stati eliminati invece Marco Cecchinato e Thomas Fabbiano, sconfitti in tre set rispettivamente da Kei Nishikori e Sam Querrey

TENNIS – Tre vittorie e due sconfitte. E’ questo il bilancio del tennis maschile azzurro dopo la prima giornata del torneo di Wimbledon. Ai successi di Fabio Fognini, Simone Bolelli e Andreas Seppi hanno fatto da contraltare le sconfitte di Marco Cecchinato e Thomas Fabbiano, ma considerando che gli ultimi due avevano di fronte degli avversari importanti come Nishikori e Querrey, il bilancio può essere visto in maniera comunque positiva.

FOGNINI

La vittoria più convincente è stata sicuramente quella di Fabio Fognini, che sul campo numero 17 ha liquidato Dmitry Tursunov in un’ora e mezzo di gioco con un netto 6-1 6-3 6-3, al termine di un match in cui il ligure ha avuto qualche piccola difficoltà soltanto all’inizio del secondo set, quando era andato sotto di un break prima di rimontare e prendere decisamente il controllo della partita. E’ vero, il russo è numero 715 del mondo e negli ultimi mesi non ha ottenuto praticamente risultati, ma è pur sempre un ex Top 20 e l’aver vinto la sfida di esordio a Wimbledon in maniera così netta è comunque un fattore importante per Fognini, che può guardare al secondo turno con fiducia.

BOLELLI

E’ iniziata bene poi anche l’avventura di Simone Bolelli a Church Road. L’azzurro infatti era impegnato oggi sul campo numero 6 contro Yen-Hsun Lu e ha staccato il pass per il secondo turno dopo essere stato protagonista di una vittoria in quattro set (6-3 1-6 6-3 6-4 lo score conclusivo), a conferma del buon momento che sta attraversando a partire dalla settimana scorsa quando ha iniziato il percorso delle qualificazioni. Dopo aver vinto il primo parziale e aver ceduto nettamente il secondo, Bolelli nel terzo ha giocato in maniera praticamente perfetta al servizio, e grazie al break ottenuto nel terzo game ha chiuso i conti sul 6-3 con autorità. Quindi l’azzurro ha continuato a spingere sull’acceleratore salendo velocemente sul 4-1 pure nel quarto set, e anche se il suo avversario ha recuperato un break di svantaggio riavvicinandosi sul 5-4, Bolelli subito dopo ha portato a casa la vittoria sul definitivo 6-4 con un ultimo turno di battuta molto solido, che gli ha regalato così il passaggio al turno successivo.

SEPPI

Ha superato il primo turno quindi anche Andreas Seppi, bravo sul campo numero 5 a sfruttare un sorteggio abbastanza benevolo che gli aveva messo di fronte il numero 93 del mondo Norbert Gombos. L’azzurro infatti si è imposto in quattro set (6-2 3-6 6-2 6-1) e a parte il piccolo passaggio a vuoto avuto nel secondo parziale, che ha permesso allo slovacco di rimettersi momentaneamente in partita, dall’inizio del terzo ha ripreso in mano il comando delle operazioni e ha portato a casa la vittoria in maniera piuttosto netta assicurandosi il passaggio al secondo turno.

FABBIANO

Niente da fare invece per Thomas Fabbiano, che sul campo numero 11 è stato battuto dalla testa di serie numero 24 Sam Querrey in tre set (7-6 7-5 6-2) al termine di un incontro in cui l’azzurro ha lottato ad armi pari nei primi due parziali per poi cedere nettamente nel terzo. Fabbian0 era riuscito ad andare avanti di un break sia nel primo set che nel secondo, quando sul 5-4 ha avuto anche un set point sul servizio del suo avversario, poi però nel game successivo è stato lui a cedere la battuta (per il momentaneo 6-5 in favore di Querrey) e da quel momento non è più riuscito a reagire, tanto da subire un altro break all’inizio del terzo parziale che ha spianato la strada allo statunitense verso il definitivo 6-2.

CECCHINATO

Non ha potuto fare nulla, infine, nemmeno Marco Cecchinato, sconfitto sul campo 12 da Kei Nishikori con un netto 6-2 6-2 6-0. L’impegno era ovviamente di quelli proibitivi per il tennista azzurro, che oltre tutto era alla sua prima partita della carriera sull’erba di Wimbledon, e insieme all’emozione per un esordio del genere che gli ha consegnato un avversario di grandissimo spessore, il campo ha confermato la superiorità dell’attuale numero 9 del mondo, che in tutti e tre i set ha sempre strappato subito il servizio nel game di apertura a Cecchinato per poi gestire la situazione senza troppi problemi fino alla vittoria finale che lo proietta al secondo turno.

(Nella foto Simone Bolelli – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “WIMBLEDON: AVANZANO FOGNINI, BOLELLI E SEPPI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.