WIMBLEDON: HINGIS INTRAMONTABILE, VINCE ANCHE IL TITOLO DI DOPPIO MISTO

La 34enne svizzera in coppia con Leander Paes, conquista il secondo trofeo in due giorni ai Championships battendo con un doppio 6-1 Peya/Babos.
lunedì, 13 Luglio 2015

Tennis – Un’altra gioia per Martin Hingis, la svizzera, dopo aver trionfato a Wimbledon nella giornata di sabato nella specialità del doppio femminile in coppia con Sania Mirza, ha alzato la coppa anche nella specialità del doppio misto con il compagno di squadra Leander Paes.

La coppia, affiatatissima, ha avuto la meglio su Alexander Peya e Timea Babos con il punteggio di 6-1 6-1: un punteggio che non ammette repliche dopo soli 42 minuti di gioco: troppa la differenza tecnico-tattica fra le due compagini che gli avversari di Martina che hanno tenuto il servizio solo nel loro primo turno di battuta. Dal 2-1 del primo set, sono arrivati 4 break consecutivi portando a condurre il team della 34enne elvetica per 4-0 nel secondo set prima del definitivo break nel settimo gioco che ha fissato il punteggio sul 6-1. L’indiano, abilissimo giocatore di doppio, si è limitato a seguire una tennista con carattere ed esperienza da vendere.

Per Martina è il terzo successo in carriera nel doppio misto dopo le 2 vittorie algi Australian Open, la tennista svizzera ha ottenuto in carriera un totale di 18 titoli Slam  considerando anche il singolo ed il doppio femminile. Una storia che ha dell’eccezionale se si pensa che la campionessa elvetica è tornata a disputare di match ufficiali nel 2013, dopo essersi ritirata sia nel 2003 che nel 2007.


Nessun Commento per “WIMBLEDON: HINGIS INTRAMONTABILE, VINCE ANCHE IL TITOLO DI DOPPIO MISTO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.