WIMBLEDON, LA PIOGGIA NON FERMA KVITOVA E RADWANSKA

Tradizionali precipitazioni sui campi di Wimbledon, ma Petra e Aga riescono a portare a casa la qualificazione al turno successivo. Il resoconto femminile
mercoledì, 29 Giugno 2016

TENNIS – Che la tradizione londinese non sia solo la divisa bianca, ma anche la pioggia in diverse fasi del torneo, è ormai storia nota da parecchi anni. Non fa eccezione nemmeno il mercoledì di Wimbledon, che vede rinviate più partite della tabella di marcia femminile. Il pubblico assiepato sugli spalti a gustarsi la racchetta rosa fa appena in tempo ad assistere alle vittorie di due protagoniste indiscusse, che accedono alla prossima fase ed osservano le evoluzioni meteorologiche per programmare il prossimo match, con relative strategie e giorni di riposo.

L’attenzione per il programma odierno, dunque, si focalizza sulle vittorie di Petra Kvitova e Aga Radwanska, che ottengono due successi brillanti e si apprestano ad entrare ulteriormente nel vivo della manifestazione dell’All England Club. La tennista polacca scende in campo contro l’ucraina Kozlova, ampiamente abbordabile alla vigilia e non irresistibile sull’erba britannica: il risultato finale recita 6-2 6-1 senza affanno, aspettando le fasi più probanti della propria esperienza in Inghilterra. Giornata senza scossoni anche per la due volte campionessa dello Slam di Sua Maestà, che concede solo quattro games a Sorana Cirstea: finisce 6-0 6-4.

Vittoria in tre set, invece, per altre giocatrici che partono più defilate, ma con l’obiettivo di candidarsi ad outsider di Wimbledon. Andrea Petkovic è una di queste e l’affermazione sulla giapponese Hibino deve essere un monito per migliorarsi nel giro di pochi giorni, con l’auspicio di non incappare in qualche brutto scherzo durante la prima settimana. Accede al turno successivo anche Anastasia Pavlyuchenkova, che supera Su-Wei Hsieh al terzo set.

Negli altri match conclusi prima della pioggia, arriva anche una vittoria britannica: è quella di Johanna Konta, che batte in due set Monica Puig e tiene alto il vessillo della Union Jack. Alla prossima fase ci sarà anche la russa Rodina, vittoriosa sulla Tsurenko, così come l’americana Boserup, che si impone a sorpresa su Tatjana Maria. Sospesi, invece, quattro match in corso di svolgimento al momento delle precipitazioni: riprenderanno domani Stephens-Peng, Kontaveit-Zahlavova Strycova, Minella-Tatishvili e soprattutto Bouchard-Rybarikova. Ancora in corso il match tra Belinda Bencic e Tsvetana Pironkova.

Domani si torna in campo, pioggia permettendo, con un’altra carrellata di match interessanti e stelle in cerca di altri successi sui campi di Wimbledon, aspettando le insidie più pericolose. Le sorelle Williams saranno le osservate speciali di metà settimana, ma anche Muguruza e ancora Radwanska saranno di scena per i rispettivi incontri. L’auspicio è che si possa assistere ad una giornata di grande tennis senza l’intoppo meteorologico.


Nessun Commento per “WIMBLEDON, LA PIOGGIA NON FERMA KVITOVA E RADWANSKA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.