WIMBLEDON, QUALI: OK VANNI E TRAVAGLIA

Qualificazioni a Wimbledon, due successi per gli azzurri. Si aggiungono anche Fabbiano e Sonego, aspettando Giannessi, Bolelli e uno tra Napolitano e Caruso
martedì, 26 Giugno 2018

TENNIS – La lunga giornata delle qualificazioni di Wimbledon non è ancora finita, ma il martedì del tabellone preliminare comincia a regalare le prime soddisfazioni alla truppa italiana che punta all’ingresso nel main draw dell’All England Club. Dopo gli otto qualificati su nove nella tabella di marcia del lunedì, il day-two della griglia britannica continua a sorridere alla spedizione azzurra: Luca Vanni e Stefano Travaglia sono già al turno successivo.

Il tennista toscano è il primo a scendere in campo e, contestualmente, anche quello che impiega più tempo ed energie per staccare il pass per l’ultima fase delle qualificazioni. Lo sloveno Rola si dimostra un osso duro già dal tie-break del primo set, vinto 7-5. Vanni però non si scompone e riparte alla carica, vincendo 6-4 il secondo e 6-3 il terzo set. Va anche meglio al marchigiano, invece, che se la vede con il non irresistibile tedesco Moraing: doppio 6-4 senza particolari affanni e Travaglia pronto all’ultimo ostacolo prima dell’ingresso nel tabellone principale.

Archiviati i primi due match, sono ancora in corso di svolgimento gli altri che riguardano i tennisti azzurri. Giannessi se la gioca al terzo set contro l’estone Zopp, Sonego blinda la qualificazione al prossimo turno vincendo al terzo set contro Lestienne: il francese va KO 6-4 4-6 6-2 e lascia strada al terzo italiano al terzo turno preliminare. Il quarto è Thomas Fabbiano, fresco di vittoria in due set sul tedesco Kamke: 6-1 7-5 per il tennista di San Giorgio Jonico, che risparmia non poche risorse per il match che può valere il main draw.

Attesa, poi, per gli ultimi due match che riguardano i nostri colori. Simone Bolelli è in campo in questo momento contro il croato Galovic, ma i riflettori sono puntati anche sul derby azzurro che vede uno contro l’altro Stefano Napolitano e Salvatore Caruso: solo uno dei due vedrà continuare il sogno verso il terzo Slam della stagione.


Nessun Commento per “WIMBLEDON, QUALI: OK VANNI E TRAVAGLIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.