WINSTON SALEM: MILLMAN BEFFA GASQUET, AVANTI BAUTISTA AGUT

L'australiano, alla prima vittoria contro un Top 15, raggiune a Winston Salem la prima semifinale della carriera nel circuito maggiore. Avanzano senza problemi Pablo Carreno Busta e Roberto Bautista Agut. Ok Viktor Troicki
venerdì, 26 Agosto 2016

TENNIS – Winston Salem continua a regalare spettacolo, sorprese e nuovi protagonisti. La firma di giornata la mette a segno uno straordinario John Millman, giustiziere di Richard Gasquet nel match di giornata. L’australiano, alla prima vittoria contro un Top 15, raggiunge la sua prima semifinale nel circuito maggiore all’età di 27 anni con un perentorio 7-5 6-3 che fa maturare in un’ora e trenta di gioco: ben 5 i break messi a segno e intorno al 70 la percentuale di punti trovati con la prima di servizio. Adesso se la vedrà contro Pablo Carreno Busta, facile su un non irresistibile Andrey Kuznetsov.

Tanta Spagna in campo nella giornata dedicata ai quarti di finale: Roberto Bautista Agut continua a macinare successi e fa rispettare il pronostico anche contro Yen Hsin Lu. Dall’altra parte, dopo il successo su Taylor Fritz, Fernado Verdasco cede alla distanza di fronte ad un ottimo Viktor Troicki, bravo ad ottenere il break decisivo proprio nell’ultimo game dell’incontro. Il serbo riesce a liberarsi dell’avversario dopo una sfida che dura quasi due ore e che si conclude, quindi, 6-4 3-6 6-4.

I risultati

Millman b. [1] R. Gasquet 7-5 6-3
[16] P. Carreno Busta b. [12] A. Kuznetsov 6-4 6-3
[9] V. Troicki b. [15] F. Verdasco 6-4 3-6 6-4
[2] R. Bautista Agut b. Y. Lu 6-3 6-2


Nessun Commento per “WINSTON SALEM: MILLMAN BEFFA GASQUET, AVANTI BAUTISTA AGUT”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.