WOZNIACKI, NUOVA RACCHETTA E PADRE AL SEGUITO

Aria di cambiamenti e graditi ritorni per Caroline Wozniacki, che progetta la nuova stagione con un nuovo accordo con la Babolat e un accompagnatore d'eccezione: suo padre
lunedì, 23 Dicembre 2013

TENNIS – Il recente periodo altalenante ha cambiato le carte in tavola, sia sotto l’aspetto tecnico che sotto quello psicologico. Caroline Wozniacki si prepara alla stagione 2014 con due cambiamenti significativi: nuovo accordo con la Babolat per un pacchetto di attrezzature rinnovato, tandem maschile al seguito composto da coach Thomas Hogstedt e papà Piotr.

Una programmazione dettagliata, dunque, per la tennista danese, che conta di risollevarsi dopo un’annata sotto le aspettative. Il nuovo contratto sottoscritto con il marchio francese sostituisce quello precedente, che vedeva l’ex numero uno della classifica WTA usare una Yonex, adoperata dal 2011 fino alle prime fasi del 2013, quando la giocatrice decise di cambiare telaio della propria racchetta. La scelta è stata ufficializzata dopo i numerosi problemi emersi in primavera, periodo di maggior crisi di risultati.

La stessa giocatrice di Odense ammette i motivi della scelta: “Cambiando il materiale a mia disposizione, conto di ottenere maggior controllo abbinato ad una giusta potenza, in modo da poter dosare al meglio i miei colpi e ottenere più spin al momento dell’impatto“. Una serie di fattori che la Wozniacki sta già provando prima dell’esordio con la Babolat, confermato per il Brisbane International, ma senza specificare con quale modello del catalogo.

Altra certezza è che, all’esordio stagionale, sarà presente anche Piotr Wozniacki, papà dell’attuale numero 10 del mondo. Da ex allenatore di sua figlia, però, non teme il confronto e la presenza di Thomas Hogstedt, attuale coach della danese. Al contrario, svela i retroscena che hanno portato a tale scelta: “Sia Thomas che Caroline vogliono che io vada con loro a Melbourne ad inizio stagione. Ho parlato frequentemente con loro due, giungendo alla conclusione che sarebbe produttiva una mia presenza durante gli allenamenti e i match ufficiali. Inoltre Thomas preferisce che io rimanga ancora accanto a Caroline per una questione psicologica, un distacco immediato potrebbe essere controproducente“.

Hogstedt rimarrà quindi il coach ufficiale della Wozniacki, ma la presenza di un cosiddetto allenatore in seconda potrebbe portare maggiori benefici nell’arco dell’anno. Accantonato, dunque, il proposito di Piotr, che aveva pensato di dedicarsi maggiormente al resto della famiglia dopo aver lasciato l’incarico tecnico.


Nessun Commento per “WOZNIACKI, NUOVA RACCHETTA E PADRE AL SEGUITO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.