WOZNIACKI: “PAURA PER LA MIA FAMIGLIA”

Gli attentati a Copenaghen non hanno lasciato indifferente la danese numero 5 Wta, che in un’intervista ha voluto esprimere la sua inquietudine per quanto sta accadendo nel mondo e la paura provata per i propri cari.
lunedì, 16 Febbraio 2015

Tennis – Due morti e cinque feriti. Si tratta del bilancio degli attentati terroristici che hanno scosso, nel weekend, la capitale danese Copenaghen a poco più di un mese dall’attentato al settimanale satirico Charlie Hebdo e al supermercato kosher di Parigi. Un fatto che non è potuto sfuggire all’attenzione di Caroline Wozniacki, che in quella città è cresciuta. Così, come spesso capita durante fatti del genere, la numero 5 Wta, da sportiva e rappresentante del proprio paese, ha voluto esprimere il suo orrore e la sua inquietudine per il doppio attentato in Danimarca, confessando l’iniziale paura per la propria famiglia: “Ho parlato con mio fratello ed è al sicuro” ha detto Caroline dagli Emirati Arabi, dove è impegnata nel torneo di Dubai e dove domani affronterà Samantha Stosur.

Fatti del genere sono purtroppo destinati a scuotere le coscienze, perché mai si riesce a contemplare la possibilità che accadano sotto casa o nei luoghi della propria infanzia. E quando ciò accade gli effetti sui sentimenti sono devastanti. Una condizione destinata a turbare anche le fredde menti degli sportivi. Ancora Caroline: “È molto spaventoso che ci siano sparatorie nei luoghi in cui sei cresciuto. È davvero triste”.

Una tristezza che lascia spazio a una reazione perentoria. Caroline Wozniacki dimostra, da tennista e sportiva, tutta la sua forza mentale nel ripensare agli eventi della sua città: “Non voglio che certi eventi prendano il controllo su di me. Io faccio quello che mi piace fare e cerco di non pensarci”. Anche se, ribadisce poi la tennista classe 1990, “quando qualcosa succede così vicino a casa tua tutto cambia. Alcuni dei miei migliori amici vivono a due minuti di strada da dove sono avvenuti gli omicidi. Una cosa che mi spaventa molto”.

Nell’intervista rilasciata alla Reuters c’è tuttavia spazio anche per temi più leggeri. Caroline sta iniziando a interpretare un ruolo da stella del tennis anche fuori dal campo. Il riferimento è al servizio fotografico apparso sulla rivista Sport Illustrated: “Ero un po’ nervosa prima delle riprese, non sapevo cosa aspettarmi, ma tutto il team è stato incredibile” confessa stimolata sull’argomento. E poi conclude: “Mi hanno fatto sentire a casa sin dall’inizio e il fotografo è stato incredibile. Non ho mai lavorato con una persona così entusiasta del suo lavoro”.

Tornando alla cronaca sportiva, l’ex numero 1 del mondo affronterà Samantha Stosur nella giornata di domani. È una delle favorite del torneo e manca all’appuntamento con la vittoria dal torneo di Istanbul di luglio. I ritiri di Serena Williams ed Eugenie Bouchard possono facilitarle il compito verso la scalata alla finale di Dubai. Ma il suo tabellone le pone davanti prima l’australiana, poi probabilmente Alize Cornet e poi una tra Angelique Kerber e Flavia Pennetta.

Foto: Caroline Wozniacki (www.zimbio.com) 


Nessun Commento per “WOZNIACKI: “PAURA PER LA MIA FAMIGLIA””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.