WOZNIACKI E STOSUR FANNO IL PRIMO PASSO

La n.1 del mondo supera Agnieszka Radwanska al termine di un match incredibile. Nell'ultimo incontro di giornata ha trionfato Samantha Stosur, vincente in 2 sets su Maria Sharapova.
martedì, 25 Ottobre 2011

Istanbul (Turchia) – Termina la prima giornata dei WTA Championships. Al comando del girone rosso c’è Petra Kvitova, che è stata raggiunta da Caroline Wozniacki (al momento seconda per la percentuale inferiore di sets vinti rispetto alla ceca), grazie al successo su Agnieszka Radwanska (5-7 6-2 6-4). Nell’incontro che ha chiuso il programma odierno, relativo al girone bianco, Samantha Stosur ha avuto la meglio su Maria Sharapova, con il punteggio di 6-1 7-5.

Caroline su Agnieszka in un match infinito. Partita emozionante, anche se il tennis espresso non è stato di livello eccelso, quella tra la n.1 e la n.8 del mondo. Il primo set è un’altalena di emozioni, con parziali e controparziali e le due giocatrici che sprecano occasioni clamorose. Caroline non parte bene, sembra molto contratta, e la polacca ne approfitta subito: dopo il game di apertura, vinto dalla danese, arrivano 3 giochi consecutivi per Agnieszka, che grazie al break ottenuto sull’1-1, ed il successivo turno di servizio tenuto ai vantaggi, va a condurre per 3-1.

La Wozniacki riorganizza le idee, tiene il sevizio a zero, accorciando le distanze, ma poco dopo subisce un parziale di 6 punti a 2 in suo sfavore, e si trova a servire sotto 2-4, 0-30. A questo punto arriva la nuova reazione della n.1, che grazie ad una serie di colpi vincenti va a  condurre 5-4 e 0-40 sul servizio della sua avversaria (parziale di 15 punti a 2 per la danese). Ci sono quindi 3 set points, ma qui viene fuori Agnieszka Radwanska, soprattutto grazie al servizio: trova infatti 3 servizi vincenti in 4 punti, per portarsi sulla situazione di vantaggio interno. Dopo una buona volée di rovescio di Caroline (40-40), arrivano altri due vincenti, in questo caso da fondo campo, della polacca, che portano il punteggio sul 5-5. Ma la reazione della n.8 non è ancora terminata: break a zero sul servizio dell’avversaria, servizio tenuto a 30, set incamerato. Questa volta il mega-parziale è della Radwanska (14-3). Ma ancora non è finita. Altro break, a 15, in apertura di secondo set, e 30-0 sul proprio servizio, che allargano ulteriormente la ferita (20-4 il parziale della polacca).

Quando la partita sembra ormai in discesa per Agnieszka, Caroline dimostra di non essere in vetta al ranking per caso. Trova il contro-break, anche se perde nuovamente il successivo game di battuta, per il 2-1 e servizio Radwanska. Il quarto gioco della seconda frazione corrisponde con il quarto break consecutivo, e la danese è nuovamente in partita, ritrova i suoi colpi e anche il proprio servizio, che le permette di chiudere con un ace il quinto game, portandosi sul 3-2.  La n.1 inizia ad attaccare la sua avversaria, e trova un altro break grazie a due volée vincenti di dritto ed uno smash: 4-2. Dall’altra parte la polacca è irriconoscibile, e con 4 errori gratuiti regala il quarto game consecutivo all’avversaria, che completa successivamente l’opera con l’ennesimo break, per il 6-2 che chiude il secondo set.

La frazione decisiva si apre con una Radwanska ritrovata, che prova subito ad operare il break, andando avanti 15-40 sul servizio della danese. Tuttavia, da quel momento in poi arrivano 17 punti consecutivi per chi serve, per il 2-2 e 15-0 Wozniacki, che tiene poi quel turno di battuta, e grazie ad un passante vincente di rovescio ottiene il break del 4-2.

Il game successivo sembra poter chiudere definitivamente l’incontro: la n.1 va sul 40-0, ma in questo match niente è scontato, e infatti la polacca vince 5 punti consecutivi, opera il contro-break e tiene il suo turno di battuta, 4-4. Quando poi si porta sullo 0-15 nel turno successivo della Wozniacki, il pronostico sembra nuovamente vederla favorita, ma la danese non si fa prendere dal nervosismo per le occasioni perse e va sul 5-4. Nel decimo game ha un primo match point sul 30-40, ma è il successivo, ottenuto ai vantaggi, a consegnargli la prima vittoria in questo round robin, grazie a un dritto in rete di Agnieszka. Match incredibile, vinto alla fine dalla giocatrice migliore.

Stosur a sorpresa. Meno altalenante l’altro incontro, quello che ha visto Maria Sharapova opposta a Samantha Stosur. Primo set dominato dall’australiana, che ottiene un primo break nel secondo gioco ed un secondo nel sesto, che gli permettono di chiudere agevolmente il set con il punteggio di 6-1. Come le accade spesso negli ultimi tempi, Maria commette tanti doppi falli. In questo caso sono due, entrambi nel sesto game, quello che ha permesso di fatto a Sam Stosur di chiudere i giochi nel primo parziale.

Nella seconda frazione parte invece molto bene la siberiana, che va avanti 3-0. Successivamente, quando si trova a servire sul 3-1, ha un passaggio a vuoto, che permette all’australiana di recuperare da 30-0 per ottenere il contro-break. Si va avanti seguendo l’ordine dei servizi fino al 5-5, quando un nuovo break permette alla campionessa degli U.S. Open 2011 di andare a servire per l’incontro. Sam non spreca l’occasione, e al primo match point ottiene il suo primo successo in questa edizione delle Finals, portandosi al comando del girone bianco, in attesa del match tra Li Na e Victoria Azarenka.


Nessun Commento per “WOZNIACKI E STOSUR FANNO IL PRIMO PASSO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • DUBAI, ECCO LE SEMIFINALISTE Jelena Jankovic conquista un posto nelle semifinali del torneo di Dubai battendo l'australiana Stosur. Lacrime in campo per la Lisicki eliminata dalla Radwanska. Avanti Wozniacki e Goerges […]
  • WOZNIACKI COL BRIVIDO, OK AZARENKA A Madrid, nella seconda giornata di incontri del tabellone femminile, avanzano tutte le big. Faticano la Wozniacki (infortunata, 7-6 3-6 6-4 alla Pervak) e la numero 1 Azarenka (7-6 6-4 […]
  • RADWANSKA TRA LE FAB FOUR Il post Indian Wells regala ad Agnieszka Radwanska la 4° posizione mondiale. Sempre più sola al comando Victoria Azarenka, mentre tra le azzurre Roberta Vinci torna tra le top 20
  • LA SHARAPOVA CI RIPROVA Ancora un tentativo per Maria Sharapova, che torna per la 4° volta in finale al WTA di Miami, dove non ha mai vinto. Nel penultimo atto la russa elimina dopo una bella rimonta la danese […]
  • UNA POLTRONA PER TRE Il dopo Pechino regala l'accesso diretto al Masters per Zvonareva, (n.6), e Stosur, (n.7). Per l'ultimo posto ancora in lotta Radwanska, Petkovic e Bartoli. Nella classifica generale la […]
  • RACCHETTE: A CIASCUNA LA SUA Nel corso della storia del tennis le racchette sono migliorate, evolute fino ad arrivare a livelli quasi di perfezione. Ogni giocatrice ne sceglie una specifica, in base alla dotazione […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.