WTA BAKU, RIVINCITA SCHIAVONE

La Leonessa batte in tre set la Mladenovic, che una settimana fa l'aveva eliminata dal torneo di Istanbul. Semifinali acquisite: adesso la sfida contro Elina Svitolina, la più alta testa di serie ancora in corsa
venerdì, 25 Luglio 2014

TENNIS -Il secondo round si colora d’azzurro. Il torneo femminile di Baku completa il programma dei quarti di finale e lascia ancora in corsa Francesca Schiavone, che nel lunch-match odierno batte la Mladenovic e si vendica dell’eliminazione subita sette giorni fa nell’evento di Istanbul.

Successo in tre set per la Leonessa, che quindi approda in semifinale dopo un match decisamente combattuto: quasi due ore e mezza di battaglia prima di decretare la vincitrice del match. La francese parte male, prova a rimediare ma cede di schianto nel momento decisivo e la milanese passa 63 46 60. L’ultimo scossone della transalpina annulla un match point alla Schiavone, che poi annulla una palla break e chiude ai vantaggi.

Nessuna sorpresa, invece, per quella che il tabellone designa come attuale favorita del torneo. Elina Svitolina ottiene il pass per le semifinali grazie al successo in due set sull’altra francese Parmentier. Un doppio 64 proietta la giovane ucraina, numero 2 del seeding, verso il penultimo atto della manifestazione azera: dall’altra parte troverà proprio la Schiavone.

La parte alta, orfana della prima della classe Cirstea, mette in scena due vere battaglie per i due posti in semifinale. Bojana Jovanovski spezza le ambizioni della giapponese Eguchi e passa il turno in tre set. La rivelazione nipponica subisce la rimonta e la serba si impone 46 75 63, candidandosi seriamente al successo finale. Nel prossimo incontro, però, se la vedrà con la carnefice della numero uno del torneo, la svizzera Voegele. Nulla può Shahar Peer: l’elvetica, nonostante un passaggio a vuoto nel secondo set, supera l’ostacolo israeliano e vince 62 26 64.

Domani, nella prima mattinata, andranno in scena i due match delle semifinali. Ancora in corsa i colori azzurri, con la Schiavone che proverà a far leva sull’esperienza per sovvertire le gerarchie imposte dal ranking.


Nessun Commento per “WTA BAKU, RIVINCITA SCHIAVONE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • WTA BAKU, TRIONFO SVITOLINA La ventenne ucraina batte Bojana Jovanovski nella finale del torneo azero. Due set sono sufficienti per liquidare la serba, in partita soltanto nel secondo. Dopo il successo sulla […]
  • WTA BAKU, SCHIAVONE STOP La corsa della milanese si arresta in semifinale: Elina Svitolina rimonta e batte la Leonessa, conquistando il pass per la finale. Adesso l'ultimo atto contro Bojana Jovanovski
  • RANKING WTA: FENOMENALE FANGZHOU, A PICCO PEER E LEPCHENKO Pochissime variazioni nella classifica mondiale del circuito WTA: tutto tace nelle prime 20 posizioni: gli avvicendamenti sono ridotti al minimo.
  • WTA BAKU, SCHIAVONE AI QUARTI La milanese avanza spedita: Glushko eliminata al tie-break del secondo set. Adesso la sfida contro la francese Mladenovic, che una settimana fa l'ha estromessa dalla corsa al titolo di […]
  • WTA BAKU, SCHIAVONE AVANTI La Leonessa spazza via la giapponese Nara e si qualifica per il secondo turno del torneo azero: adesso la Glushko. Vittorie agevoli anche per le prime due della classe, Cirstea e Svitolina
  • FUORI GIORGI E KNAPP, STREPITOSA SCHIAVONE A ISTANBUL Risultati odierni per i WTA International di Bastad e Istanbul. Cade Camila Giorgi, ottima prova di Francesca Schiavone.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.