WTA BAKU, TRIONFO SVITOLINA

La ventenne ucraina batte Bojana Jovanovski nella finale del torneo azero. Due set sono sufficienti per liquidare la serba, in partita soltanto nel secondo. Dopo il successo sulla Schiavone, arriva anche quello definitivo
domenica, 27 Luglio 2014

TENNIS – La gerarchia del tabellone si fa rispettare anche in finale. Il torneo di Baku ha una vincitrice e il suo nome è Elina Svitolina: la giovane giocatrice ucraina si aggiudica il titolo azero grazie al successo contro Bojana Jovanovski, in un atto conclusivo che mette di fronte due prospetti nati negli anni ’90.

La ventenne di Odessa, seconda forza del seeding, si conferma tra i talenti più interessanti del panorama femminile. Dopo il successo in semifinale contro Francesca Schiavone, anche la serba cade sotto i suoi colpi in ottantacinque minuti di gioco. Sfida raramente in discussione, eccezion fatta per il secondo set ed un sesto game tiratissimo. Alla fine, la Svitolina si impone con il punteggio di 61 76[2] e riscatta un’estate finora non particolarmente esaltante.

Il match comincia immediatamente con l’inerzia a favore dell’ucraina. Parziale di 5-0 che non ammette repliche, due palle break sfruttate alla prima occasione e servizio efficace, nonostante qualche sbavatura nei primi scambi. La Jovanovski non sembra in grado di dar seguito alle folate dei primi punti, anzi cede di schianto al fotofinish concedendo campo alla rivale. Il suo unico game è il sesto, troppo poco per impedire alla Svitolina di imporsi 61 in appena 23 minuti.

Secondo set molto più equilibrato. La serba non riesce a scardinare la battuta avversaria, ma almeno trova la quadratura del suo servizio e rende la sfida più tirata e avvincente. Il sesto gioco sembra essere il crocevia dell’intero incontro: serve Svitolina, ma si arriva al 40-40. Da qui comincia una vera e propria battaglia, i deuce diventano addirittura undici ma la Jovanovski non riesce a sfruttare nemmeno una delle tre palle break concesse dall’ucraina, che invece capitalizza l’ottava occasione e conserva a fatica il proprio turno di battuta.

E’ l’unica opportunità concessa alla giocatrice balcanica, che poi torna nei ranghi al pari della collega. Il match si trascina fino al tie-break: la Svitolina è conscia di aver scampato il pericolo e gioca più rilassata, trovando ripetutamente il varco per infilare la Jovanovski. Finisce 7-2 al primo match point utile.

La tennista classe 1994 batte la rivale classe 1991, in una finale che conferma l’ascesa dei talenti più interessanti del circuito. L’ultimo baluardo della vecchia guardia era Francesca Schiavone, sconfitta dalla Svitolina, visto che anche l’altra semifinalista, Stefanie Voegele, rientrava nella cerchia under 25.


Nessun Commento per “WTA BAKU, TRIONFO SVITOLINA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • WTA BAKU, RIVINCITA SCHIAVONE La Leonessa batte in tre set la Mladenovic, che una settimana fa l'aveva eliminata dal torneo di Istanbul. Semifinali acquisite: adesso la sfida contro Elina Svitolina, la più alta testa […]
  • WTA BAKU, SCHIAVONE STOP La corsa della milanese si arresta in semifinale: Elina Svitolina rimonta e batte la Leonessa, conquistando il pass per la finale. Adesso l'ultimo atto contro Bojana Jovanovski
  • RANKING WTA: FENOMENALE FANGZHOU, A PICCO PEER E LEPCHENKO Pochissime variazioni nella classifica mondiale del circuito WTA: tutto tace nelle prime 20 posizioni: gli avvicendamenti sono ridotti al minimo.
  • WTA BAKU, SCHIAVONE AVANTI La Leonessa spazza via la giapponese Nara e si qualifica per il secondo turno del torneo azero: adesso la Glushko. Vittorie agevoli anche per le prime due della classe, Cirstea e Svitolina
  • WTA BAKU, SCHIAVONE AI QUARTI La milanese avanza spedita: Glushko eliminata al tie-break del secondo set. Adesso la sfida contro la francese Mladenovic, che una settimana fa l'ha estromessa dalla corsa al titolo di […]
  • WTA: A MARRAKECH SORRIDONO PENNETTA, VINCI E KNAPP Splendide vittorie per le tre azzurre in gara al WTA International marocchino, a Praga il match of the day va alla Konjuh

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.