WTA BASTAD, WOZNIACKI SOFFRE MA PASSA AI QUARTI

La tennista danese ha battuto Viktorija Golubic in tre set, mentre è uscita di scena Carla Suarez Navarro. A Nanchang invece avanzano Pliskova e Peng

TENNIS – Ha dovuto faticare probabilmente molto più del previsto, soprattutto pensando al fatto che nel terzo e decisivo set si era ritrovata sotto di un break, ma alla fine Caroline Wozniacki ha trovato il modo di battere Viktorija Golubic (6-2 2-6 6-4 lo score conclusivo in favore della attuale numero 6 del mondo) assicurandosi la quarantesima vittoria stagionale e un posto nei quarti di finale del torneo Wta di Bastad.

Dopo un primo set dominato fin dall’inizio e chiuso sul 6-2 senza troppe difficoltà, la tennista danese ha accusato un lungo passaggio a vuoto, che ha permesso alla Golubic, brava comunque a non mollare mai e a giocare sempre con aggressività, di rimettersi in partita portando a casa il secondo parziale con lo stesso punteggio. E all’inizio del terzo e decisivo parziale la tennista svizzera ha continuato a sfruttare l’inerzia positiva salendo sul 2-0, ma a quel punto la Wozniacki ha trovato il modo di reagire e, grazie ad un parziale di quattro game consecutivi si è portata sul 4-2 riportando la sfida decisamente dalla sua parte. La Golubic però non ne ha voluto sapere di cedere le armi, e nel settimo gioco è riuscita a conquistare il contro-break con il quale poi ha riagganciato la danese sul 4-4, ma dopo aver conservato il successivo turno di battuta per il momentaneo 5-4 in suo favore, la Wozniacki ha giocato un decimo game molto aggressivo, è salita sul 15-40 e, alla seconda opportunità, ha chiuso i conti sul definitivo 6-4 tra gli applausi del pubblico di Bastad.

ALTRI RISULTATI BASTAD

Passando poi alle altre partite in programma oggi sulla terra rossa svedese, si è qualificata per i quarti di finale anche la belga Elise Mertens, che ha eliminato la testa di serie numero 3 Carla Suarez Navarro grazie ad una vittoria in tre set (6-3 6-7 7-5) arrivata al termine di un match molto equilibrato e combattuto. Avanza tra le migliori otto poi anche la ceca Barbora Krejcikova, attesa nel match che vale un posto per le semifinali da Caroline Garcia dopo il forfait di Kiki Bertens che le ha permesso di superare il turno senza nemmeno scendere in campo.

NANCHANG

Spostandoci infine al torneo Wta di Nanchang, sul cemento cinese la testa di serie numero 3 Kristyna Pliskova si è qualificata per i quarti di finale praticamente senza sudare, visto che ha approfittato del ritiro della sua avversaria, la giapponese Nao Hibino, sul 3-0 del primo set in suo favore, e per un posto in semifinale se la vedrà con la cinese Jing-Jing Lu che ha sconfitto in rimonta la numero 6 del seeding Jelena Jankovic 2-6 6-1 6-2. Avanzano poi anche la testa di serie numero 2 Shuai Peng, anche lei per il ritiro della sua avversaria, Tereza Martincova, quando si trovava comunque avanti 6-2 3-2, l’altra cinese Yafan Wang, che ha liquidato la tennista di Taiwan Kai-Chen Chang con un netto 6-2 6-0, e Lin Zhu, uscita vittoriosa 6-3 6-4 dal “derby” tra “padrone di casa” con Fang Ying Xun.

(Nella foto Caroline Wozniacki – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “WTA BASTAD, WOZNIACKI SOFFRE MA PASSA AI QUARTI”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Agosto 2018

  • 50 anni di Flushing Meadows. E di cemento, perché col nuovo stadio gli US Open abbandonarono l'erba di Forest Hills. Chi si aggiudicherà questa importante edizione? Novak Djokovic metterà a segno l'accoppiata Wimbledon-New York? Serena Williams riuscirà a riprendersi lo Slam di casa?
  • Camila leader azzurra. Pace è fatta con la Fit e ora, dopo gli ottimi risultati da solista, la Giorgi è attesa in Fed Cup col compito di rafforzare una squadra completamente rinnovata.
  • Fenomeno Anderson. Il sudafricano sta dando il meglio di sé in questa stagione, a 32 anni e dopo aver subìto una sfilza di infortuni che avrebbe mandato in pensione anche il tennista più zelante. Scoprite come ha fatto a risorgere...