WTA, CALA IL SIPARIO SUL 2018

Limoges questa settimana, Houston e Taipei tra sette giorni. La WTA manda in archivio la stagione 2018 con gli ultimi tre appuntamenti.

TENNIS – Dopo la vittoria di Elina Svitolina nelle WTA Finals 2018 di Singapore, la stagione del circuito femminile può dirsi praticamente conclusa. Gli ultimi scampoli dell’anno andranno in scena nel corso delle prossime due settimane, con tre tornei Challenger che si divideranno la scena fino a metà novembre. Francia, Taipei e Stati Uniti saranno i tre fronti su cui affrontarsi nel corso dei prossimi giorni.

La settimana appena cominciata passa dal cemento indoor di Limoges, con un prize money di 125mila dollari. Il torneo francese è l’unico che andrà in scena fino a domenica e si colloca in una posizione strategica nel calendario di novembre, visto che i nomi in tabellone sono tutt’altro che da Challenger: Niculescu, Bacsinszky e Cornet sono solo tre dei nomi scesi in campo nella tabella di marcia odierna, ma non mancano le altre protagoniste come Buzarnescu, Zvonareva e Parmentier. Non ci sono rappresentanti italiane nel main draw transalpino.

Ancora tutto da decifrare, invece, il programma della prossima settimana. Dal 12 al 18 novembre, infatti, andranno in scena gli ultimi due appuntamenti dell’anno. A Taipei si alza il sipario sul Taipei OEC Open, altra manifestazione del circuito Challenger dal valore di 125mila dollari in termini di prize money. Nello stesso momento, poi, comincerà anche il più ricco dei tre tornei rimanenti, ovvero l’Oracle Challenger Series in programma a Houston, in Texas. Nessuna delle due kermesse ha già stilato il proprio main draw, che verrà designato con tutta probabilità a ridosso della giornata inaugurale. Ci si aspetta, però, lo stesso criterio strategico di Limoges, con tanti volti importanti a caccia degli ultimi punti stagionali in ottica ranking.

Dal 19 novembre, quindi, partirà la sosta che si protrarrà fino al 7 gennaio 2019, quando prenderà il via la nuova stagione. Consueto doppio appuntamento in Oceania, con Hobart e Sydney a fare da apripista del nuovo anno.


Nessun Commento per “WTA, CALA IL SIPARIO SUL 2018”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.