WTA CINCINNATI: PENNETTA CONTINUA LA MARCIA, OUT ERRANI E KNAPP

TENNIS – A Cincinnati Flavia Pennetta avanza al terzo turno, mentre si fermano Errani e Knapp. Bene anche Radwanska, Ivanovic e Serena Williams. Fuori Kvitova e Bouchard

Tennis – Cincinnati sorride a Flavia Pennetta che ha superato la statunitense Taylor Townsend 6-4, 6-3 guadagnandosi gli ottavi di finale dei Western & Southern Open, torneo WTA Premier con 2.567.000 dollari di montepremi complessivo. Non è stato un match tutto rose e fiori per la brindisina che ha dovuto respingere le bordate da fondocampo dell’avversaria per recuperare uno svantaggio di 1-4 e portarsi a casa il primo parziale. Nel secondo set la 32enne è stata più cinica, correndo in vantaggio 3-0 ma sempre incline ad errori facili e poco incisiva. Sul 5-2 non sfrutta tre palle break per chiudere il match ma riesce a portare lo stesso il match a casa nel game successivo. Dovrà essere in piena forma e lavorare molto sul servizio in vista della prossima avversaria, un’altra statunitense, la numero uno delle numero uno Serena Williams. Ancora poco convincente Serena che ha superato Samantha Stosur 7-6(7), 7-6(7) in un match equilibrato e poco brillante. L’australiana ritrova brillantezza dopo le ultime disastrose uscite e mette in difficoltà la n°1 al mondo con una serie di turni di servizio perfetti. Ma Serena non molla e fa valere la sua superiorità durante il tie-break: in rimonta dallo 0-4 mette pressione all’avversaria che commette qualche errore di troppo e le consegna il set sul piatto d’argento. Il secondo parziale scorre sulla falsariga del primo, con solidi turni di battuta e un tie-break che illude nuovamente l’australiana, in vantaggio 2-0, e finisce per regalare gli ottavi di finale a Serenona.

È ancora Sabine Lisicki la giustiziera della nostra Sara Errani. La tedesca batte infatti l‘azzurra 6-4, 2-6, 7-6(2) in un match infinito durato quasi tre ore. Sembrava iniziare bene l’incontro per Sara, subito avanti 3-0 ma subito recuperata nei games successivi. Il servizio non funziona e così un break della tedesca le consente di andare a servire per vincere il primo set. Non è un momento idilliaco nemmeno per la Lisicki alla servizio, come dimostra un secondo set che vede cinque break nei primi cinque games. Stavolta ha la meglio Sara che riesce a sfruttare la debolezza dell’avversaria e guadagna un break in più. Nel set decisivo le due perdono il servizio in apertura, una volta ciascuno e il match continua come di consueto. Grande opportunità per Sara che strappa il servizio a Sabine all’undicesimo games guadagnandosi la ghiotta occasione di andare a servire per il match. Tutto sprecato. Al tie-break si impone la tedesca, guadagnando due mini-break e sfruttando il primo match point disponibile. Prossima avversaria per la Lisicki è la polacca Agniezska Radwanska che si è imposta 6-2, 6-2 sulla nuova rivelazione asiatica Kurumi Nara. Continua il buon periodo della campionessa di Montreal, testa di serie n°4 del torneo, che superato la giapponese in appena un’ora e 15 minuti. La polacca, poco attenta, ha subito un break nel terzo gioco, maha subito reagito nel quarto, strappando il servizio alla Nara anche nel sesto e ottavo gioco, chiudendo 6-2. Nella seconda frazione di gara, Aga èè corsa subito sul 3-0, ha amministrato il vantaggio e servito vittoriosamente per il match sul 5-2.

Niente da fare anche per Karin Knapp. L’altoatesina ha ceduto alla russa Anastasia Pavlyuchenkova, che si è portata a casa il match con il punteggio do 6-1, 6-3. Un’ora e mezza di gioco che Karin non ha saputo ammorbidire. Mai in partita, ha subìto gli attacchi della 23enne russa senza mai reagire. Dopo due games di break e contro-break la russa corre avanti 4-1 e l’azzurra non sfrutta un’opportunità di break. Sul 5-1 perde il servizio a zero e regala il primo set all’avversaria. Il secondo set sembra mostrare una reazione dell’azzurra che perde però tutti i vantaggi giocati e crolla sotto 1-5. Un moto d’orgoglio le permette di strappare un servizio alla russa che finisce comunque per prevalere e chiudere a proprio favore anche il secondo parziale. Prossima avversaria la connazionale Sharapova che ieri ha superato Madison Keys 6-1, 3-6, 6-3.

Continua la maledizione di Wimbledon per Petra Kvitova che cede ad Elina Svitolina in due set. La russa si porta a casa il match 6-2, 7-6(2) in un’ora e 40 minuti. È la quarta vittoria annuale per la Svitolina su una giocatrice top 20. Non riesce ad incidere la ceca invece, scoraggiata dal caldo e dall’umidità del cemento nordamericano che stimolano la sua asma. Ma di certo è una scusa troppo blanda per giustificare le ultime due sconfitte premature. Prossima avversaria dell’ucraina sarà la spagnola Carla Suarez Navarro che ha superato la giovane francese Pauline Parmentier 6-3, 7-5. La tennista delle Canarie, quindicesima testa di serie, ha incentrato il suo gioco sull’efficacia della prima di servizio, raggiungendo un tasso di successo dell’80 per cento. Ma la francese ha tenuto fino al 5-5 nel secondo set fin quando Carla le ha strappato il servizio assicurandosi un posto nel terzo turno.

Vittoria netta per Angelique Kerber che supera la russa Ekaterina Makarova 6-4, 6-1. Per la sua sesta vittoria contro la russa nel decimo duello, alla tedesca sono bastati 70 minuti. Agli ottavi Angelique sfiderà la danese Caroline Wozniacki che ieri ha superato la cinese Zhang 6-2, 6-3. Alla ceca Lucie Safarova è bastata un’ora e 11 minuti per vincere la partita contro la qualificata Zarina Diyas con il punteggio di 6-4, 6-2.  Questa vittoria la lancia agli ottavi di finale Simona Halep che ieri ha superato 6-4, 6-2 la belga Kirsten Flipkens sportivo, 54 ° WTA.  Bene Sloane Stephens che ha superato la Zahlavova-Strycova 7-5, 6-1. La statunitense sembra aver ritrovato nuovi stimoli nel post Annacone e agli ottavi incontrerà la serba Jelena Jankovic che ha superato la tedesca Annika Beck 6-1, 7-6 in un’ora e 30 minuti.

Vince anche l’altra serba, Ana Ivanovic che supera nettamente la statunitense Christina McHale 6-4, 6-0. Il primo set è stato segnato da un break fondamentale di Ana arrivato nel gioco finale. Successivamente, è stata una storia diversa,con la serba che ha snocciolato sette games di fila per portarsi a casa il match e darsi l’opportunità di giocare gli ottavi di finale contro la n°24 del mondo Svetlana Kuznetsova che ha sconfitto la n°8 Eugenie Bouchard con il punteggio di 6-4,3-6, 6-2. La canadese è in evidente difficoltà sin da Montreal, torneo di casa che ha sentito particolarmente senza saper gestire la pressione incollatale alle sue giovani spalle. Sveta conquista un solo break nel primo set, quello decisivo. Nel secondo si parte allo stesso modo ma Genie prende coraggio, si riprende il servizio e conquista il break del set su un doppio fallo della russa. Troppi errori e troppe opportunità sprecate nel terzo set, la grande esperienza della Kuznetsova si fa sentire e la vittoria è in tasca.

Cincinnati Open Women’s Singles – Round 2

(13)Flavia Pennetta (ITA) b. Taylor Townsend (USA) 6-4, 6-3
(4)Agnieszka Radwanska (POL) b. Kurumi Nara (JPN) 6-2, 6-2
(16)Lucie Safarova (CZE) b. Zarina Diyas (KAZ) 6-4, 6-2
Sabine Lisicki (GER) b. (14)Sara Errani (ITA) 6-4, 2-6, 7-6(2)
(1)Serena Williams (USA) b. Samantha Stosur (AUS) 7-6(7), 7-6(7)
Sloane Stephens (USA) b. Barbora Zahlavova Strycova (CZE) 7-5, 6-1
Anastasia Pavlyuchenkova (RUS) b. Karin Knapp (ITA) 6-1, 6-3
(15)Carla Suarez Navarro (SPA) b. Pauline Parmentier (FRA) 6-3, 7-5
Elina Svitolina (UKR) b. (3)Petra Kvitova (CZE) 6-2,7-6(2)
(6)Angelique Kerber (GER) b. Ekaterina Makarova (RUS) 6-4, 6-1
(8)Jelena Jankovic (SRB) b. Annika Beck (GER) 6-1, 7-6(0)
(9)Ana Ivanovic (SER) b. Christina Mchale (USA) 6-4, 6-0
Svetlana Kuznetsova (RUS) b. (7)Eugenie Bouchard (CAN) 6-4, 3-6, 6-2


Nessun Commento per “WTA CINCINNATI: PENNETTA CONTINUA LA MARCIA, OUT ERRANI E KNAPP”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • WTA CINCINNATI: SERENA WILLIAMS FA FUORI LA PENNETTA TENNIS – A Cincinnati Flavia Pennetta, ultima azzurra rimasta, lascia campo a Serena Williams. Passano ai quarti anche Halep, Ivanovic, Jankovic, Wozniacki, Sharapova, Radwanska e Svitolina
  • SERENA PESCA RADWANSKA, SHARAPOVA CON AZARENKA TENNIS - A Parigi sono stati sorteggiati i tabelloni della 112esima edizione del Roland Garros: la numero uno del mondo è stata abbinata nella potenziale semifinale alla Radwanska, mentre […]
  • A CHARLESTON C’È SERENA, PENNETTA PRIMA FORZA A MONTERREY TENNIS - Al Premier di Charleston sono Serena Williams e Jelena Jankovic le prime forze del seeding. Sara Errani potrebbe affrontare la n°1 del mondo in semifinale. A Monterrey è Flavia […]
  • AL VIA DUBAI, BOGOTA E MEMPHIS TENNIS – Questa settimana occhi puntati sui tornei di Dubai e Bogota che vedono impegnate le stelle WTA. In campo Williams, Azarenka, Ivanovic, Jankovic, Errani, Vinci, Pennetta, […]
  • È ANCORA AZARENKA – SHARAPOVA TENNIS – A Wimbledon , per il secondo Slam di fila le due campionesse dell’Est Europa vengono sorteggiate nella stessa metà di tabellone. Serena Williams quindi, viene abbinata ad […]
  • AUSTRALIAN OPEN, IL TABELLONE FEMMINILE È stato estratto il main draw femminile della 101esima edizione dello Slam australiano. Serena Williams è stata sorteggiata nella parte di tabellone presidiata da Victoria Azarenka. […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.