DOHA: AVANTI ROBERTA VINCI, SCHIAVONE OUT

TENNIS - Roberta Vinci accede al secondo turno del ‘Qatar Ladies Open’, usufruendo del ritiro della belga Yanina Wickmayer sul punteggio di 6-2 2-1 in favore dell'italiana. Francesca Schiavone si vede invece sbarrare la strada dalla francese Marion Bartoli, che la supera per 7-6 6-3
martedì, 12 Febbraio 2013

Tennis. Sul cemento dellaKhalifa International Tennis Complexdi Doha hanno esordito due delle tre azzurre in tabellone: Francesca Schiavone, contro la francese Marion Bartoli; e Roberta Vinci, testa di serie numero 15 del seeding, contro la belga Yanina Wickmayer.

Gli ‘head to head’ tra Marion Bartoli e Francesca Schiavone, prima dello scontro odierno, vedevano l’italiana in vantaggio per cinque vittorie ad una. E sembra volgere al meglio anche questo match per la milanese che sfrutta la difficoltosa partenza di una Marion Bartoli appesantita da qualche chilo di troppo e che pare addirittura faticare a spezzare il respiro durante i primi scambi. Il break a favore della Schiavone si ottimizza già al secondo game e, sul 4-1 la Bartoli si vede costretta ad annullare ben cinque palline del 5-1. Sul 4-2 la Schiavone impedisce alla francese di tentare alcunché: dopo essere andata a prendersi a rete due punti si apre il campo con il servizio e chiude di diritto. Il livello di gioco si alza però da ambo le parti: la numero undici del mondo accorcia le distanze tenendo con autorità il suo turno di servizio e, soprattutto, dando l’impressione di aver trovato precisione nei colpi e prontezza nei movimenti. Quando la Schiavone va a servire per il primo set si ritrova 0-40 ma annulla le tre palle break con due volée vincenti ed un ace. Sul 40-40 la francese trova però una risposta imprendibile ed un successivo errore della Schiavone la rimette in carreggiata. E’ comunque il tie-break a decidere il primo set. Andata avanti per 3-1 la Bartoli commette due errori non forzati e si vede recuperare sul 3-3. La francese continua a fare il bello e il cattivo tempo: torna in vantaggio 5-3 e, una volta portatasi 6-4, al secondo set point obbliga la Schiavone a fare il tergicristallo in lungo e in largo per il campo finché non arriva l’errore che consegna la prima manches alla Bartoli. L’italiana non accusa il colpo e in apertura di secondo set strappa la battuta alla transalpina. La ventinovenne di Le Py-en-Velay però rimette subito le cose in chiaro, contro brekkando l’avversaria e andando in vantaggio 2-1. Le due tenniste mantengono ognuna il proprio turno di battuta finché, sul 3-2 la Bartoli strappa il servizio alla rivale. Andata a servire per il match sul 5-3 il braccio della Bartoli non trema e tiene il servizio a 15, guadagnandosi così l’accesso al secondo turno.

Nel match che ha visto opposte Roberta Vinci e Yanina Wickmayer la tarantina parte alla grande strappando subito il servizio alla belga. La Vinci non sfrutta un’occasione per andare a condurre 3-0 ma, approfittando dei frequenti errori commessi dalla Wickmayer, riesce a gestire comodamente il vantaggio finché, fronteggiata con successo una palla break sul 4-2, riesce a strappare il servizio alla sua avversaria una seconda volta. Sul 5-2 la Vinci deve annullare ben sette palle break e ricorrere a quattro set point prima di riuscire a far propria la prima frazione. Il secondo set parte all’insegna dell’equilibrio con la ventiquattrenne di Lier che sembra aver trovato le misure al rovescio tagliato della Vinci ma, dopo aver perso il servizio sull’1-1, la belga si avvicina alla rete per stringere la mano all’italiana ed abbandonare il campo.

 

 

WTA DOHA. QATAR TOTAL OPEN 2013

Marion Bartoli (FRA) beat Francesca Schiavone (ITA) 7-6 6-3

Roberta Vinci (ITA) beat Yanina Wickmayer (BLG) 6-2 2-1 ret.

Nadia Petrova (RUS) beat Andrea Hlavackova (CZE) 6-2 6-3

Lucie Safarova (CZE) beat Eleni Daniilidou (GRE) 6-2 6-3

Sorana Cirstea (ROU) beat Ons Jabeur (TUN) 2-6 6-3 6-0

Christina McHale (USA) beat Vera Dushevina (RUS) 6-1 6-2

Urszula Radwanska (POL) beat Nadiya Kichenok (UKR) 6-1 6-0

Su-Wei Hsieh (TPE) beat Tadeja Majeric (SLO) 6-4 6-4

Klara Zakopalova (CZE) beat Varvara Lepchenko (USA) 7-6 3-0 ret.

Ekaterina Makarova (RUS) beat Carla Suarez Navarro (ESP) 6-1 6-2

Romina Oprandi (SUI) beat Tsvetana Pironkova (BUlL) 7-6 7-5

Monica Niculescu (ROU) beat Jelena Jankovic (SRB) 6-4 6-1

Francesca Schiavone, Roberta Vinci, Marion Bartoli, Yanina Wickmayer

Nessun Commento per “DOHA: AVANTI ROBERTA VINCI, SCHIAVONE OUT”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • SERENA TORNA SUL TRONO TENNIS – A dispetto della sconfitta patita in finale a Doha, l’americana torna per la sesta volta al primo posto del ranking Wta. Con i suoi 31 anni e 4 mesi, è la tennista più “anziana” […]
  • BARTOLI SI RIPRENDE IL NUMERO 7 TENNIS - Dopo il successo ottenuto ai Championships, Marion Bartoli torna in top 10 eguagliando il suo best ranking (7). Guadagna 6 posizioni l'altra finalista, Sabine Lisicki (18). Tra le […]
  • POCHE SCOSSE IN CLASSIFICA WTA La nuova classifica WTA non registra nessuna modifica sostanziale. Ferme le top 10, capitanate sempre da Victoria Azarenka. Tra le top 20 risalgono Dominika Cibulkova e Nadia Petrova. Di […]
  • ROBERTA SI ARRENDE, KIM SI RITIRA Nella prosecuzione del quarto di finale di 's-Hertogenbosch contro Kirsten Flipkens, Roberta Vinci cede al tiè-break del 2° set. Un problema ai muscoli addominali ferma invece Kim […]
  • ‘SARITA’ CHIUDE L’ANNO CON IL BEST RANKING L’azzurra termina la sua stratosferica stagione centrando il miglior piazzamento di un'italiana a fine anno, con il sesto posto. Nella top ten perde due posizioni Petra Kvitova, mentre al […]
  • AUSTRALIAN OPEN, IL TABELLONE FEMMINILE È stato estratto il main draw femminile della 101esima edizione dello Slam australiano. Serena Williams è stata sorteggiata nella parte di tabellone presidiata da Victoria Azarenka. […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.