ERRANI E VINCI, È GRANDE ITALIA

TENNIS - Altra grande vittoria per Roberta Vinci, che liquida in due set la testa di serie numero 4, Angelique Kerber, col punteggio di 7-5, 6-1. Nei quarti di finale affronterà Samantha Stosur. Facile successo anche per Sara Errani, che a dispetto di un fastidio alla coscia ha liquidato la Cirstea e ora sfida la Petrova
mercoledì, 20 Febbraio 2013

Tennis. Dubai (Emirati Arabi). Altra grandissima prestazione di Roberta Vinci al “Dubai Duty Free Tennis Championships” (cemento, $ 2,000,000). La tarantina – che nel turno precedente aveva lasciato la miseria di 5 giochi a Svetlana Kuznetsova – prosegue la sua corsa eliminando la tedesca Angelique Kerber, testa di serie numero 4. Due i precedenti prima del match di oggi, giocati entrambi lo scorso anno: sulla terra di Stoccarda si impose la tedesca, mentre a Montreal la spuntò Roberta.

Grande Vinci, dunque, con la preziosa partecipazione della tedesca, che sbaglia tutto quello che c’è da sbagliare e serve in maniera obbrobriosa (chiuderà col 50% di prime in campo, il 54% di prime vincenti e addirittura il 30% di seconde – 10 su 33). A dire il vero anche l’azzurra fatica – almeno inizialmente – col servizio; si assiste così (come spesso accade nel circuito femminile) a una sorta di ‘festival del break’. Roberta si porta subito sul 2-0 ma subisce l’immediato controbreak della tedesca, che nel game successivo non riesce a completare la rimonta; Vinci allunga nuovamente, ma sul 3-1  sciupa ancora l’occasione di consolidare il vantaggio. La Kerber si rifà sotto, ma serve a poco: Roberta strappa ancora il servizio alla sua avversaria e va sul 4-2. Nel nono gioco, in vantaggio per 5-3, Vinci ha la possibilità di servire per il primo set ma subisce il break. La tarantina però non sbaglia quando, in vantaggio 6-5, la Kerber le offre palle break in serie per chiudere il parziale. Finisce 7-5 in 43 minuti.

Il cacofonico leitmotiv tedesco si ripete anche nella seconda frazione – per la gioia di Roberta -, con Kerber che cede nuovamente il suo primo turno di servizio. Vinci stavolta allunga e poi consolida il vantaggio acquisito, issandosi sul 3-0. Nel quarto gioco la tedesca riesce a vincere il suo primo game tenendo a fatica la battuta. Nel sesto gioco, sul 4-1 Vinci, c’è lo strappo decisivo: la disastrosa Kerber (arrivata al nono doppio fallo) perde ancora il servizio e consente alla tarantina di servire per il match. Nessun problema per Roberta, che chiude col punteggio di 7-5, 6-1 in un’ora e 11 minuti di gioco. Ad attenderla nei quarti di finale ci sarà l’australiana Samantha Stosur.

Tutto facile per la Errani. Passa agevolmente il turno anche Sara Errani, imponendo un periodico 6-4 alla rumena Sorana Cirstea. Come le era già accaduto ieri, Sarita ha fatto valere la sua eccezionale solidità contro un’avversaria troppo discontinua ed incline all’errore per poter scalfire il muro romagnolo. Il punteggio è anche troppo generoso con la Cirstea, che mai ha dato realmente l’impressione di poter vincere e che nel primo set poteva perdere molto più nettamente, visto che l’italiana, prima di piazzare la zampata decisiva, aveva dilapidato un vantaggio di due break. Neanche un leggero fastidio alla coscia sinistra, accusato in avvio di seconda partita, è riuscito a impensierire la top ten azzurra, che si è presa il secondo set, grazie al decisivo break ottenuto sul 4-4. Domani per Sara, sfida difficile, ma non impossibile contro la russa Nadia Petrova.

 


Nessun Commento per “ERRANI E VINCI, È GRANDE ITALIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.