WTA FINALS, KVITOVA OK NEL DERBY CECO

Masters di Singapore, seconda giornata del gruppo Bianco. Con un doppio 7-5, Petra ottiene il suo ottavo successo in carriera contro Lucie Safarova e riapre i giochi per le semifinali.
mercoledì, 28 Ottobre 2015

TENNIS – Repubblica Ceca contro Repubblica Ceca. Fulnek contro Brno. Petra Kvitova, avanti 7-0 (14 set a 3…) nei precedenti, contro Lucie Safarova. Derby ceco, derby delle seconde possibilità dopo le sconfitte all’esordio rispettivamente contro Kerber e Muguruza. A vincerlo è Petra Kvitova, con un doppio 7-5 ottenuto in un’ora e 47 minuti di grande fatica. Successo pesantissimo nel gruppo Bianco delle WTA Finals, che riapre la corsa alle semifinali per Petra e boccia la pur brava Lucie.

Tennis da bombardamento al Singapore Indoor Stadium. Perché è anche il derby dei servizi potenti. Una sfida nella sfida che vede in vantaggio Petra, la quale in avvio offre pochissimi punti di riferimento all’avversaria. Glaciale la Kvitova, come se rispondesse idealmente a chi le imputa una certa rilassatezza in questa fase della stagione. Funziona a meraviglia anche il mostruoso rovescio che le consente di spalancarsi il campo. Eppure Lucie c’è, conosce a memoria tutte le possibili insidie che possono arrivare dall’altra parte della rete. Peccato i troppi errori, soprattutto quando la percentuale di prime della Kvitova si abbassa. Occasione d’oro per la numero 9 del mondo all’undicesimo gioco, con Petra costretta a difendere sulla prima palla break del match. Kvitova allora si scuote e, scrollatasi di dosso il pericolo, nel game seguente mette una pressione che la connazionale non può sopportare e al secondo set point passa. La maggiore esperienza è l’arma in più di Petra.

Tuttavia l’inizio di secondo set è griffato Safarova, che fa la voce grossa contro la due volte campionessa di Wimbledon mostrando una grande reazione. Straordinaria soprattutto alla risposta, mentre la Kvitova ha ufficialmente perso la prima di servizio. Doppio break in avvio e colpo di scena: 3-0 per Lucie. Ma la discesa si interrompe presto, colpa di uno scabroso quarto game in cui la 28enne di Brno ne combina più di Carlo in Francia regalando un controbreak. Ed è invece una straordinaria Kvitova la giocatrice che pareggia il conto, nel sesto gioco, guadagnando prima una palla break con uno spettacolare passante in corsa, poi vedendo Lucie gettare a rete un dritto inguardabile. E’ 3-3 ed è tutto da rifare. Petra da par suo torna in vantaggio, ma è una faticaccia per guadagnare il punto del 4-3. E’ stanca, si vede. Provata ulteriormente dalla costante ricerca della profondità dell’avversaria e costretta a fermarsi a un soffio – ossia dopo due palle break gettate alle ortiche – dal possibile 5-3. Invece è 5-4. Safarova si tiene a galla sul 5-5, continua a far correre la connazionale ma trova una difesa immensa e si ritrova sotto 6-5. Il break che un’esausta Petra Kvitova ottiene subito dopo è benzina per la numero 5 del mondo. Ora, Petra vuole tutto. Alla faccia della stanchezza.


Nessun Commento per “WTA FINALS, KVITOVA OK NEL DERBY CECO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.