WTA FINALS: SAFAROVA SGAMBETTA KERBER, KVITOVA IN SEMIFINALE

Clamorosa sorpresa nell’ultimo match del girone bianco delle Wta Finals di Singapore. Safarova, già eliminata, supera in due set Kerber, alla quale bastava un set per la qualificazione. Questo risultato regala la semifinale alla Kvitova
venerdì, 30 Ottobre 2015

TENNIS – Il round robin delle Wta Finals di Singapore si chiude con una clamorosa sorpresa. Lucie Safarova, già eliminata dopo le prime due partite, anche in ragione del risultato del primo incontro odierno, supera in due set Angelique Kerber, alla quale bastava vincere un solo parziale per passare il turno. La vittoria della numero 9 del mondo qualifica per la semifinale la connazionale ed amica Petra Kvitova, che si lascia preferire alla tedesca e alla stessa Safarova per la migliore differenza set (3-4 contro 2-4). 6-4 6-3 il punteggio favorevole alla Safarova che manda in semifinale la sua compagna di squadra in Fed Cup, che ora affronterà proprio una delle avversarie che si ritroverà di fronte tra due settimane nella finale della massima competizione a squadre del tennis femminile, ovvero Maria Sharapova. Alla quinta partecipazione in carriera, Kvitova approda per la terza volta in semifinale alle Wta Finals, torneo che ha vinto nel 2011, all’esordio.

Un set basta alla Kerber per approdare in semifinale, ma questo non è sufficiente per toglierle pressione e soprattutto per arginare una Safarova, che sebbene già eliminata non ha nessuna voglia di fare da comparsa. L’inizio della tedesca è contratto con un braccio poco sciolto, soprattutto dalla parte del diritto. Le gambe invece vanno a mille come al solito e i grandi recuperi in difesa permettono alla tedesca di fronteggiare il cattivo inizio con i colpi di rimbalzo e la straordinaria partenza della sua avversaria. Angelique perde i primi due, lottati, turni di servizio, ma limita i danni, conquistando a sua volta  il primo turno di battuta della ceca. Safarova, al contrario della Kerber, parte alla grande, con il braccio bello libero da qualsiasi responsabilità legata al risultato e la voglia di onorare l’impegno e magari riuscire a fare un bel favore all’amica e connazionale Kvitova. I primi game della ceca sono un tripudio di vincenti (12 solo nei primi 6 game) e colpi spettacolari, figli della grande aggressività fin dai colpi di inizio gioco. Kerber rimane un po’ travolta dall’inizio veemente della Safarova, ma in qualche modo riesce a rimanere a contatto, limitando lo svantaggio ad un solo break di ritardo. La numero 9 del mondo però, dopo il primo turno di battuta perso, al servizio ha un rendimento fantastico con una percentuale di prime palle in campo dell’80%, che le permette di comandare e generare numerosissimi vincenti con il diritto mancino, colpo in autentico stato di grazia nella partita odierna. Sotto 3-5 Kerber concede due set point, ma ritrova la prima di servizio e si salva, mettendo in fila quattro punti consecutivi. Al momento di chiudere Safarova non subisce il contraccolpo, continua a macinare con il dirito e chiude al terzo set point dopo 45 minuti.

Nel secondo set Kerber prova a reagire, tiene agevolmente la battuta iniziale e conquista anche una palla break, ma la Safarova con il solito diritto si salva. Nel gioco successivo Kerber spreca una palla del 2-1, commette un doppio fallo ed alcuni errori ed è infine costretta ancora a cedere la battuta. Il rendimento con il binomio servizio-diritto della ceca non conosce cali, la percentuale di prime in campo rimane costante intorno all’80% e per la Kerber c’è ben poco da fare, anche per il sopraggiungere della frustrazione, causata dal rendimento monstre, di un’avversaria che, in teoria, non avrebbe alcuna motivazione. Avanti 5-3, Safarova gioca un game di puro istinto in risposta e si conquista tre match point di fila. Kerber però non ci sta e annulla le tre chanche con grande classe e coraggio. Alla quarta palla match però Angelique sparacchia un diritto in corridoio e dopo meno di un’ora e mezzo abbandona le Finals, lasciando clamorosamente strada alla Kvitova.


Nessun Commento per “WTA FINALS: SAFAROVA SGAMBETTA KERBER, KVITOVA IN SEMIFINALE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.