WTA FINALS: SI CHIUDE IL GIRONE BIANCO, CHI IN SEMIFINALE?

Ultima giornata delle Wta Finals dedicata al round robin. Il girone bianco cerca le sue semifinaliste. Il programma si apre con la Muguruza, quasi qualificata, che affronta una Kvitova costretta a vincere. Poi tocca alla Kerber, favorita contro una Safarova quasi spacciata
giovedì, 29 Ottobre 2015

TENNIS – Maria Sharapova e Agnieszka Radwanska sono le prime due semifinaliste delle Wta Finals 2015. Le due giocatrici esteuropee attendono di conoscere i nomi delle loro avversarie al penultimo atto del “master” di Singapore. Gli ultimi due incontri del round robin, riguardanti il girone bianco, stabiliranno chi saranno le tenniste che contenderanno i posti in finale a Masha ed Aga. Dopo le prime due giornate, Garbine Muguruza, con due vittorie in due set, è ad un passo dalla semifinale, con Petra Kvitova e Angelique Kerber, vincitrici di una partita a testa, ad inseguire. Quasi spacciata invece Lucie Safarova, che dopo le due sconfitte subite da Muguruza e Kvitova, deve sperare in un autentico miracolo per centrare una qualificazione che avrebbe davvero dell’incredibile. Ma vediamo nel dettaglio il programma, che domani inizierà alle 7.00 ora italiana, e i possibili incroci di risultati. Come sempre, i due match saranno trasmessi da Supertennis, sul canale 64 del digitale terrestre e 224 del bouquet di Sky.

Ad aprire le danze sarà il primo incontro tra due delle tenniste che tirano più forte nel circuito femminile: Garbine Muguruza e Petra Kvitova. Le due valchirie non si sono mai affrontate prima. Inutile sottolineare lo stato di forma straordinario della Muguruza, autentico ciclone in questa ultima parte di stagione, con le sue 11 vittorie negli ultimi dodici incontri disputati in Asia, tra Wuhan, Pechino e Singapore. Alla 22enne di origine venezuelane, basterà vincere un set per avere la certezza non solo della qualificazione, ma anche del primo posto nel girone, che le garantirebbe di evitare l’incrocio in semifinale con la straordinaria Sharapova ammirata in questo torneo. Un’eventuale sconfitta in due set non taglierebbe comunque fuori la spagnola, che otterrebbe ugualmente la qualificazione (come seconda classificata) se la Kerber non vincesse in due set contro la Safarova. Garbine se la giocherebbe con la stessa Angelique e con la Kvitova, in base alla percentuale di game vinti, anche qualora la tedesca avesse la meglio su Safarova in due set. Petra Kvitova ha invece a disposizione un solo risultato: vincere… e possibilmente farlo in due parziali. Dovesse riuscire a chiudere in straight sets contro Muguruza, la bicampionessa di Wimbledon otterrebbe la qualificazione, come prima del girone, se la Kerber non vincesse in due set contro Safarova, mentre se la giocherebbe con la stessa tedesca e con Muguruza, in base alla percentuale di game vinti, se Angelique vincesse senza concedere parziali. Qualora vincesse in tre set, Kvitova sarebbe qualificata soltanto se la sua connazionale superasse la Kerber. Anche con un’eventuale sconfitta Petra avrebbe una minima speranza di qualificazione, ma soltanto con una contemporanea e improbabile sconfitta della Kerber in due set.

Il secondo incontro di giornata, che inizierà immediatamente dopo il primo, sarà quello tra Angelique Kerber e Lucie Safarova. 1-1 i precedenti, ma per quanto visto nel torneo e negli ultimi mesi, la tedesca non può che essere considerata come favorita. In ottica qualificazione, ovviamente, molto dipenderà dal risultato che sarà maturato nella prima partita. Qualora fosse la Muguruza a portare a casa il primo incontro, alla Kerber basterebbe vincere un set per essere certa del secondo posto e della conseguente qualificazione in semifinale. Se a vincere fosse invece Kvitova, per la tedesca si aprirebbe un doppio scenario. Qualora la ceca vincesse in due set, Angelique sarebbe costretta a vincere anche lei senza concedere parziali, per poi giocarsela in base alla percentuale di game vinti con Kvitova e Muguruza. Qualora invece Petra vincesse al terzo set, Kerber dovrebbe necessariamente vincere con Safarova (non conta se in due o in tre), per accedere al penultimo atto delle Wta Finals, eliminando così la stessa Kvitova. Lucie Safarova invece ha un solo abbinamento di risultati per salvarsi, e non è neanche detto che basti. La finalista dell’ultimo Roland Garros dovrebbe infatti battere in due set Kerber, sperando che prima di lei anche la Muguruza abbia fatto lo stesso con Kvitova. Questo le permetterebbe di giocarsi il secondo posto con Kvitova e Kerber nella lotteria della percentuale dei game vinti, che al momento per altro vede Safarova nettamente indietro alle sue rivali. Insomma, alla povera Lucie, occorre un miracolo che probabilmente nemmeno la santa che porta il suo nome sarebbe in grado di compiere.

Di seguito, per chiarirvi le idee, lo specchietto pubblicato su Twitter dalla Wta, con tutti i possibili abbinamenti di risultati ed il loro significato in ottica semifinali. (Clicca sulla foto per ingrandire)

WtaFinals_Gironebianco_scenariqualificazione


Nessun Commento per “WTA FINALS: SI CHIUDE IL GIRONE BIANCO, CHI IN SEMIFINALE?”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.