WTA IMPEGNATA DA DUBAI A RIO DE JANEIRO

Breve presentazione dei tornei WTA di Dubai e Rio de Janeiro. Dalle edizioni passate e le rispettive campionesse, ai tabelloni di quest’anno. Negli Emirati si ripresenta Serena Williams, a Rio la prima forza è la Zakopalova.
lunedì, 17 Febbraio 2014

DUBAI – Il Dubai Duty Free Tennis Championships è un torneo che fa parte della categoria Premier che si disputa sui campi in cemento del The Aviation Tennis Club Centre. L’evento è sotto il patronato dello sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, vicepresidente e primo ministro degli Emirati oltre che sindaco di Dubai. La manifestazione femminile ha visto la luce nel 2001 quando l’elvetica Martina Hinghis ha regolato con un doppio 6-4 la francese Natalie Tauziat. La Francia s’è però rifatta l’anno successivo propendo un derby tra Sandrine Testud e Amelie Mauresmo, con quest’ultima brava nell’imporsi per 6-4 7-6. Con la sola eccezione dell’edizione 2005, vinta da Lindsay Davenport; dal 2003 al 2007 il torneo è stato dominato dalla vallone Justine Henin; implacabile nel sistemare Monica Seles, Amelie Mauresmo, Svetlana Kuznetsova, e Maria Sharapova. Perché una russa trionfi a Dubai è necessario attendere il 2008 quando Elena Dementieva dopo aver recuperato un set di svantaggio alla Kuznetsova è andata a vincere per 6-2 al terzo. Eterna seconda negli Ermirati Arabi, la tennista di San Pietroburgo perderà una terza finale anche contro Caroline Woznaicki. Nell’albo d’oro spiccano inoltre due successi di Venus Williams. Campionessa nel 2012 è quindi stata Agnieszka Radwanska mentre l’ultima edizione ha visto Petra Kvitova prevalere su Sara Errani.

La 14esima edizione può vantare la presenza della numero uno del mondo, Serena Williams. Avvantaggiata da un bye, la statunitense attende la vincente del derby moscovita tra Ekaterina Makarova ed Alisa Kleybanova. Ai quarti potrebbe quindi aver luogo la quattordicesima sfida tra Serenona e Jelena Jankovic, seppure la serba deve respingere un nome tra Lucie Safarova e Sloane Stephens. Sempre nella parte alta del seeding, spiccano Petra Kvitova e Simona Halepprobabili avversarie ai quarti. La ceca dovrà comunque scrollarsi di dosso un nome tra Carla Suarez Navarro e Nadia Petrova; mentre la rumena se la vedrà prima con Alize Cornet, poi con la belga Kirsten Flipkens. Nel piano inferiore, a far da ‘capobanda’ sono Agnieszka Radwanska Sara Errani. Nell’eventuale quarto della polacca, dovrebbe presentarsi la testa di serie numero sei, Angelique Kerber, alle prese con un primo round di lusso contro l’ex numero uno del mondo Ana Ivanovic. Nell’ottavo della tedesca, o della serba, si piazzerà inoltre la vincente tra Venus Williams e Elena Vesnina. Infine l’altro quarto: nel caso Roberta Vinci agguantasse il primo match del 2014 contro Sorana Cirstea, sarà nuovamente derby con Sara Errani. La vincente attende quindi una tra Caroline Wozniacki, Sabine Lisicki e Samantha Stosur. Grande attenzione però alle potenziali qualificate Eugenie Bouchard, Flavia Pennetta e Camila Giorgi.

 

RIO DE JANEIRO – Il Claro hdtv è un nuovo evento, combined, inserito nel calendario ATP e WTA dal 2014, che si svolge sui campi in terra rossa del Jockey Club Brasilero il quale vanta un centrale da 6.200 posti. Il torneo offre un montepremi di 1.500.000$. Se il torneo maschile rientra nella categoria ATP 500, l’evento femminile è invece un WTA International.

La tennista di miglior classifica che ha onorato il torneo brasiliano è la numero 34 del ranking WTA, la quasi trentaduenne ceca Klara Zakopalova. Dopo un esordio piuttosto sciolto contro Mariana Duque-Marino, la prima prova impegnativa per la praghese potrebbe essere rappresentata dalla connazionale Barbora Zhalavova Strycova. Avversaria della Zakopalova in semifinale dovrebbe essere la testa di serie numero quattro, la rumena Alexandra Cadantu, ammesso non venga fermata dalla statunitense Vania King o, chissà, dalla miglior tennista carioca, Teliana Pereira. Nel piano inferiore del seeding spicca il nome di Francesca Schiavone. Accreditata come seconda testa di serie, la campionessa del Roland Garros 2010 dovrà vedersela al primo round contro Lourdes Dominguez Lino, al secondo turno potrebbe invece ritrovarsi Timea Babos per poi apprestarsi ad un quarto di finale opposta alla nipponica Kurumi Nara. Il nome della quarta semifinalista, stando alle classifiche, dovrebbe essere Paola Ormaechea. Pochi i nomi pericolosi nel quadro dell’argentina: da Kiki Bertens al secondo turno, ad una tra Johanna Larsson e Maria-Teresa Torro-Flor ai quarti di finale. Il tutto, nel caso non emerga qualche giocatrice proveniente dalle qualificazioni come Irina Camelia Begu, Alison Van Uytvanck o l’azzurra Nastassja Burnett.


Nessun Commento per “WTA IMPEGNATA DA DUBAI A RIO DE JANEIRO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.