IN PALIO…LA PRIMA RISERVA

Definite le otto finaliste del Wta Championships 2012, rimane un piccolo posticino da assegnare: chi sarà la prima alternate a Istanbul? A contendersi il numero 9 saranno Samantha Stosur e Marion Bartoli: si decide tutto a Mosca
martedì, 16 Ottobre 2012

Mosca – Il grosso è andato, si dice in questi casi. Le otto regine di Istanbul le conosciamo già, e ci piace sottolineare che insieme alle conclamate Victoria Azarenka, Maria Sharapova, Serena Williams, Agnieszka Radwanska, Petra Kvitova, Angelique Kerber e Na Li ci sia anche quello scricciolo di Sara Errani, bravissima a centrare un traguardo francamente insperato a inizio stagione. In teoria, dunque, i giochi sono chiusi. In realtà, però, potrebbe non essere così: non di rado, infatti, il Wta Championships è stato caratterizzato da defezioni in extremis, frutto del logorio fisico che di tanto in tanto colpisce l’atleta di turno sul finale di stagione. A quel punto, per una giocatrice che esce, ve n’è una che prende il suo posto: è la cosiddetta “alternate”, che definire miracolata sarebbe ingiusto perché a rigor di logica si tratta della numero 9 del mondo. Ebbene, quel posto è ancora in bilico e a giocarselo saranno in due: Samantha Stosur e Marion Bartoli. Entrambe sono già certe di essere le riserve a Istanbul, ma è inevitabile che il ruolo di prima alternate riveste un’importanza primaria.

Sam e Marion si contenderanno quel posto a Mosca, dove è in programma la Kremlin Cup. L’australiana, attualmente numero 9 nella Race, conserva un discreto vantaggio nei confronti della sua avversaria, n.10. Concretamente, la Bartoli diventerà la prima alternate solo in due casi: se vince il titolo e la Stosur non centra la finale; se raggiunge la finale e la Stosur non raggiunge le semifinali.   Sollecitata dai giornalisti sulla questione, Sam ha dichiarato: “Finire al numero 9 significare avere maggiori chances di giocare un match a Istanbul. Sarà certamente interessante vedere cosa accadrà questa settimana, anche se non possiamo far altro che concentrarci sulle nostre partite”. In seguito ha aggiunto: “Se arrivi lì come numero 9 sei consapevole che puoi giocare solo se qualcuna si fa male, ma è importante comunque prepararsi bene per poter cogliere l’occasione”.

Marion, dal canto suo, affila le armi ed è pronta a dar battaglia: “Il mio unico obiettivo è quello di giocar bene questa settimana e diventare la prima alternate. Se dovessi far bene e Sam non facesse altrettanto, avrei la possibilità di diventare numero 9. Ma se ciò non dovesse accadere poco importante, finire la stagione nelle prime dieci è per me comunque un grande traguardo. Senti di appartenere alle migliori, è un grande riconoscimento”. Il ruolo di riserva non è una novità per la Bartoli, che da alternate è riuscita poi a giocare il round-robin sia nel 2007 che nel 2011 senza però mai centrare le semifinali: “Ho esperienza da alternate. A Madrid disputai due incontri; a Istanbul l’anno scorso ho battuto la Azarenka”. In un caso o nell’altro, entrambe le riserve possono diventare potenzialmente pericolose per le otto primattrici, dal momento che Stosur e Bartoli vantano successi contro ben sei delle tenniste qualificate: all’appello dell’australiana mancano le sole Azarenka e Kvitova, mentre tra gli scalpi della francese non si annotano Sharapova e Radwanska. Le sorprese, dunque, potrebbero essere dietro l’angolo.


Nessun Commento per “IN PALIO...LA PRIMA RISERVA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • MASTERS WTA: L’ORA DELLA VERITA’ Dopo Kvitova ed Azarenka, le finali WTA cercano le altre semifinaliste. Li e Stosur si sfidano per un posto, mentre la Radwanska deve togliere un set alla Kvitova per avanzare
  • FINALI WTA, ATTO SECONDO La seconda giornata dei WTA Championships mette di fronte Wozniacki e Zvonareva. Sharapova cerca la rivincita, mentre Azarenka misura la condizione della Stosur
  • IL GIORNO DELLE QUATTRO SEMIFINALI Stosur e Zvonareva mettono alla prova Kvitova e Azarenka nelle due semifinali di singolare. Inzia con le semi il torneo di doppio, c'è anche Flavia Pennetta
  • ISTANBUL E LE PRINCIPESSE SENZA TRONO Al via l'epilogo di una stagione senza regine. I Championships WTA di Istanbul aperti da Kvitova-Zvonareva. Di seguito in campo Wozniacki-Radwanska e Sharapova-Stosur
  • BARTOLI, FORFAIT AMARO A Mosca Marion non scende in campo contro la Vesnina ed è fuori dal Masters, dove ci sarà la Radwanska. La Cibulkova sorprende la Zvonareva. In Lussemburgo procede spedita la Azarenka.
  • MAESTRA ERRANI Ad Istanbul Sara Errani vince la prima partita in un Master superando Samantha Stosur con il punteggio di 6-3 2-6 6-0. Adesso contro Agnieskza Radwanska proverà a fare la storia

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.