BRIANTI ED ERRANI AI QUARTI

A Memphis Alberta Brianti raggiunge i quarti di finale, superando per 7-5 6-2 la seconda testa di serie Ksenia Pervak. Fuori Camila Giorgi. A Monterrey, invece, Sara Errani liquida per 6-2 6-3 Alizè Cornet, mentre Roberta Vinci rimedia un doppio 7-5 dalla Bratchikova

Memphis (USA) – Entra nel vivo la settimana tennistica del circuito WTA, che oltre al ricco torneo di Dubai propone anche l’accoppiata da 220 mila dollari di Memphis e Monterrey (entrambi sul cemento). Se in medioriente il tennis azzurro piange con le opache prestazioni di Flavia Pennetta e Francesca Schiavone, oltreoceano prova a consolarsi con Alberta Brianti e Sara Errani, uniche azzurra a centrare i quarti in questa settimana. Sul cemento di Memphis la parmense ha rifilato un 7-5 6-2 alla kazaka Ksenia Pervak, seconda testa di serie, volando tra le migliori otto. Nulla da fare invece per Camila Giorgi, giovane promessa già brava a qualificarsi e passare un gran primo turno contro Nadia Petrova, prima di arrendersi a Stephanie Foretz Gacon per 7-6 6-4, sprecando anche un set point. Spostandoci in Messico, bella vittoria per Sara Errani, che nella notte italiana ha fatto fuori l’ex promessa francese Alizè Cornet 6-2 6-3. KO doloroso, invece, quello di Roberta Vinci, prima testa di serie a Monterrey, sconfitta con un doppio 7-5 dalla russa Nina Bratchikova, n.106 del mondo. 

Alberta sorride. Tre sfide e altrettante vittorie per Alberta Brianti contro la kazaka Ksenia Pervak, sconfitta dall’azzurra lo scorso anno a Fes durante il suo cammino verso il primo, e fin ora unico titolo WTA. Il buon avvio non basta all’azzurra per chiudere in fretta il primo parziale. Avanti 4-1 Alberta perde la giusta spinta, lasciandosi riacciuffare sul 5-5 dopo aver sprecato 3 palle set in risposta nel 10° gioco. Si va così al tie-break, ne quale l’azzurra concretizza la sua maggior voglia di vincere, incassando il primo parziale per 7 punti a 3. Nel secondo set il servizio diventa un buon alleato della Brianti, che scappa nuovamente sul 4-1, ma stavolta pesante. La kazaka ha soltanto il tempo di recuperare uno dei due break prima di fallire la sua seconda rimonta, finendo per cedere 7-5 6-2.

Camila brava lo stesso. Seconda apparizione in un tabellone WTA per la giovanissima Camila Giorgi, classe 91 e n.167 del mondo. Dopo Wimbledon 2011 la marchigiana passa nuovamente la lotteria delle qualificazioni ritrovandosi addirittura al 2° turno, eliminando al 1° una ex top ten in decadenza come Nadia Petrova. Nella terza sfida contro la francese Stephanie Foretz Gacon, n.92, l’azzurra mette in mostra le sue notevoli doti tecniche e atletiche, ma non bastano. Avanti 5-3 nel primo set Camila si lascia recuperare il break di svantaggio, prima di fallire sul 5-4 un set point in risposta. Trovato l’aggancio la transalpina opera il sorpasso finendo per chiudere 7-5. Interessante anche il secondo set, con la Giorgi sotto 4-2 prima di reagire e impattare sul 4-4. Qui arriva il break decisivo della francese, che dopo il cambio di campo chiude i conti 6-4 in 1 ora e 26′. Per lei un torneo da cui ripartire in maniera positiva.

Ecco il resto della giornata a Memphis:

Lesia Tsurenko (UKR) d. (3) Lucie Hradecka (CZE) 36 64 76(3)
Sofia Arvidsson (SWE) d. (5) Pauline Parmentier (FRA) 76(5) 06 63
Stéphanie Foretz Gacon (FRA) d. (Q) Camila Giorgi (ITA) 75 64

Sara non perdona. Una Errani tonica e ben centrata passa senza problemi contro Alizè Cornet, classe 1990 e n.117 del mondo. La francese, ex promessa del suo paese, oppone una sterile resistenza all’azzurra, che mette subito una bella ipoteca sul primo set. Sara vola immediatamente sul 4-0 impostando il match sul suo ritmo. Il servizio è una garanzia e il 6-2 diviene una logica conseguenza. La storia si ripete nel secondo set, dove una continuità di rendimento elevata permette alla bolognese di non correre mai alcun rischio. Sara scatta ancora sul 4-1 pesante, permettendo alla Cornet di recuperare a fatica un break di svantaggio, portandosi sotto 3-4. L’azzurra non si lascia intimidire, e con un nuovo allungo chiude la pratica per 6-3 dopo 1 ora e 18 minuti di gioco.

Roberta KO. Tipica giornata storta per Roberta Vinci sul cemento di Monterrey, dove la tarantina si lascia imbrigliare dal gioco costante e preciso della russa Nina Bratchikova, n.106 del mondo. Un servizio poco efficace accompagna l’azzurra per tutto l’arco del match. Il break subìto al 4° gioco porta senza affanni la russa sul 5-4 e servizio. Robertina trova il contro break appena in tempo, prima di rilassarsi nuovamente sul 5-5, finendo per prendere il break e cedere il set per 7-5. La situazione di fatto si ripete nel secondo set, anche se stavolta si seguono i servizi senza grandi sussulti fino al 5-5. Qui la prima a cedere sul piano mentale è l’azzurra che si lascia brekkare per girare sotto 6-5. Qui Roberta, portandosi sullo 0-40, potrebbe allungare il match, ma la russa non demorde, ribalta la situazione, e chiude i conti con un doppio 7-5 in un’ora e 20 minuti di gioco.


Nessun Commento per “BRIANTI ED ERRANI AI QUARTI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • IMPRESA GIORGI, ERRANI E VINCI OK Dopo la vittoria di Flavia Pennetta a Dubai, dove oggi sarà impegnata Francesca Schiavone, ottimo anche l’esordio di Sara Errani e Roberta Vinci a Monterrey. A Memphis "colpaccio" di […]
  • BRIANTI SEMPRE PIÙ SU Splendida semifinale raccolta da Alberta Brianti nel WTA di Memphis. L'azzurra passa 7-5 6-3 su Varvara Lepchenko e vola tra le prime 4 del torneo americano
  • ERRANI TRAVOLGENTE, BRIANTI KO Con una prestazione quasi perfetta, Sara Errani si qualifica per le semifinali del WTA di Monterrey liquidando 6-1 6-2 Mandy Minella. Finisce in semifinale invece il cammino di Alberta […]
  • ‘SARITA’ CHIUDE L’ANNO CON IL BEST RANKING L’azzurra termina la sua stratosferica stagione centrando il miglior piazzamento di un'italiana a fine anno, con il sesto posto. Nella top ten perde due posizioni Petra Kvitova, mentre al […]
  • IL BORSINO DELLE ITALIANE In chiusura di stagione è tempo di bilanci. Chi è salito e chi è sceso, tra gli azzurri, nella borsa del circuito professionistico? Iniziamo con le donne.
  • BABOS VINCE E VOLA IN CLASSIFICA Con un doppio 6-4 inflitto ad Alexandra Cadantu, Timea Babos vince a Monterrey il primo titolo della carriera, guadagnando in classifica ben 39 posizioni. Tra le top ten salgono Agnieszka […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.