BABOS VINCE E VOLA IN CLASSIFICA

Con un doppio 6-4 inflitto ad Alexandra Cadantu, Timea Babos vince a Monterrey il primo titolo della carriera, guadagnando in classifica ben 39 posizioni. Tra le top ten salgono Agnieszka Radwanska e Na Li. Bene Alberta Brianti e Camila Giorgi
lunedì, 27 Febbraio 2012

Monterrey (Messico) – Sembra non finire più la favola di Timea Babos, 19 enne ungherese al suo secondo anno tra le professioniste. Un 2012 eccezionale per la magiara, che in due mesi è entrata di prepotenza tra le top 70 del mondo. Dopo la finale in un ITF da 50 mila dollari in Cina, la Babos è esplosa nel tour maggiore issandosi la scorsa settimana fino alle semifinali del torneo di Bogotà, prima di trionfare nella notte sul cemento di Monterrey, conquistando il primo titolo in carriera. A lasciargli spazio nell’ultimo atto è stata l’altra sorpresa del torneo, la romena Alexandra Cadantu, che alla prima finale WTA si è arresa con un doppio 6-4. Match comunque duro, dove la tenuta al servizio dell’ungherese è stata pressoché perfetta. Un break per set è più che sufficiente alla Babos per portare a casa il confronto. Per entrambi un notevole balzo in classifica, che regala loro anche il best ranking. Vola anche Sofia Ardvisson mentre tra le top 10 guadagnano una posizione Agnieszka Radwanska e Na Li. In campo azzurro in ascesa Alberta Brianti e Camila Giorgi.

Salti mortali. Un WTA di Monterrey da non dimenticare per Timea Babos e Alexandra Cadantu, che in Messico trovano la loro miglior settimana della carriera, impreziosendola anche in termini di punti mondiali. Un volo da 39 posizioni porta l’ungherese dalla 107° alla 68°, regalandole, oltre al suo best ranking, quasi 90 posti in due mesi. A beneficiarne anche la finalista Alexandra Cadantu, che prova a consolarsi dalla sconfitta con un balzo di 28 posti che la spinge fino alla piazza numero 82. A sorridere questa settimana anche la svedese Sofia Ardvisson, che sa vincere solo a Memphis. Nel 2006 il primo titolo in carriera, questa notte il secondo e nel mezzo anche una finale nel 2010. Il successo contro la neozelandese Marina Erakovic regala alla scandinava anche 17 posizioni in classifica, risalendo fino alla 55esima posizione. I top 50 sono ad un passo, anche se la svedese può vantare un best ranking di 29 proprio nel 2006. Sono invece 8 le posizioni guadagnate dalla Erakovic, che grazie alla finale trova il suo best ranking alla piazza numero 46.

Agnieszka su. Il ricco torneo di Dubai regala qualche piccola variazione tra le top 10. Victoria Azarenka, ai box la scorsa settimana, guarda sempre tutte dall’alto con un margine rassicurante su Maria Sharapova e Petra Kvitova. Giù dal podio Caroline Wozniacki, che da oggi dovrà guardarsi le spalle da Agnieszka Radwanska, che fa suo il titolo mediorientale guadagnando una piazza fino al numero 5, e mettendosi dietro Samantha Stosur. Ferma Marion Bartoli alla numero sette, guadagna una piazza senza giocare la cinese Na Li, che si ritrova all’ottavo posto scavalcando Vera Zvonareva, che paga la sua cambiale dello scorso anno. A chiudere le migliori 10 troviamo ancora la tedesca Andrea Petkovic. La finale a Dubai regala infine 3 posti a Julia Goerges, che eguaglia il suo best ranking alla sedicesima posizione.

Italiane. Sul fronte azzurro le novità principali arrivano dalle retrovie, mentre le prime 4 italiane rimangono pressoché immobili. Francesca Schiavone resta alla n.12, seguita da Roberta Vinci ferma alla n.23. Un posto lo perde Flavia Pennetta che scende alla n.29, mentre la semifinale a Monterrey non regala nulla a Sara Errani, che resta stabile alla n.36. Va meglio ad Alberta Brianti, che dopo le semifinali a Memphis recupera 6 piazze e si ferma alla n.62. Un posto lo guadagna anche Karin Knapp, adesso alla n.137, mentre si registra un +13 nella casella di Camila Giorgi, che dopo l’ottimo torneo di Memphis sale fino alla n.154.


2 Commenti per “BABOS VINCE E VOLA IN CLASSIFICA”


  1. Eva ha detto:

    Ma quello della Burnett di treno ancora deve passare. E al 90% lo prenderà

  2. Mariarosa ha detto:

    Ieri sera guardando la trasmissione Focus su Supertennis mi è sorta spontanea questa domanda…hanno parlato della Babos vincitrice del suo primo titolo WTA e a questo proposito hanno fatto vedere un incontro di due anni fa, quindi non molto lontano, tra la Babos e la Burnett al Trofeo Bonfiglio 2010…in quell’incontro vinse la Burnett…a due anni di distanza invece ci troviamo con la Burnett alla 214 posizione circa e la Babos alla 68esima e con già un titolo in attivo…il motivo? Penso che qui in Italia i talenti non si coltivino bene e che se si perde il treno, ahimè questo non torna più. ( Segnalo che nelle foto della classifica WTA, al posto di Timea Babos, c’è la foto di un giocatore dell’ATP 🙂 )


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ERRANI, FINE DELLA CORSA Finisce male la semifinale del WTA di Monterrey per Sara Errani, che cede 6-4 6-7 6-4 alla volitiva Timea Babos. Per l'ungherese prima finale in carriera contro Alexandra Cadantu. A […]
  • ERRANI TRAVOLGENTE, BRIANTI KO Con una prestazione quasi perfetta, Sara Errani si qualifica per le semifinali del WTA di Monterrey liquidando 6-1 6-2 Mandy Minella. Finisce in semifinale invece il cammino di Alberta […]
  • BRIANTI ED ERRANI AI QUARTI A Memphis Alberta Brianti raggiunge i quarti di finale, superando per 7-5 6-2 la seconda testa di serie Ksenia Pervak. Fuori Camila Giorgi. A Monterrey, invece, Sara Errani liquida per 6-2 […]
  • IMPRESA GIORGI, ERRANI E VINCI OK Dopo la vittoria di Flavia Pennetta a Dubai, dove oggi sarà impegnata Francesca Schiavone, ottimo anche l’esordio di Sara Errani e Roberta Vinci a Monterrey. A Memphis "colpaccio" di […]
  • WILLIAMS IN ASCESA Con il successo a Charleston Serena Williams risale al 9° posto mondiale immaginando scenari migliori. Stabili le restanti top 10. Azzurre poco mobili
  • MARIA TORNA SECONDA, BEST KERBER Tra le poche variazioni della classifica WTA fa capolino Maria Sharapova, che in maniera quasi gratuita torna al 2° posto ai danni di Petra Kvitova. Best ranking per la Kerber, poco mobili le azzurre

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.