WTA PALERMO: GATTO-MONTICONE LOTTA, MA DEVE ARRENDERSI A FERRO

La nostra Giulia Gatto-Monticone abbandona il torneo di Palermo cedendo alla francese Ferro. Eliminata anche Alizé Cornet
giovedì, 25 Luglio 2019

Tennis. Nulla da fare purtroppo per la nostra Giulia Gatto-Monticone al secondo turno del WTA di Palermo, complice soprattutto l’ottima vena della giovane francese Fiona Ferro abile ad imporsi grazie al risultato di 6-3 6-2 in poco più di un’ora e un quarto.

Esce di scena la seconda favorita del seeding, Alizé Cornet, battuta dalla rivelazione Friedsam con il punteggio di 7-5 6-4. La veterana francese ha pagato la stanchezza accumulata la settimana scorsa sulla terra rossa di Losanna.

Tra le più felici del ritorno in calendario del torneo di Palermo c’è sicuramente Kiki Bertens, che ha offerto un’ottima prestazione all’esordio ed è considerata la principale favorita al successo finale. Tuttavia, non mancano gli ostacoli sul suo cammino.

“Qui ho giocato uno dei primi tornei Wta in carriera e venivo eliminata al primo turno. Torno a Palermo a distanza di sette anni e da numero cinque del mondo, è un’opportunità fantastica essere qui ancora una volta. Adesso penso al match di secondo turno.

Oggi ho giocato una bella partita, non conoscevo la mia avversaria. Fisicamente mi sento bene, spero di giocare meglio il secondo turno” – ha ammesso la prima testa di serie.

WTA Palermo, risultati:

[LL] L. Samsonova b. [4] T. Zidansek 6-2 7-5
[8] J. Teichmann b. [Q] G. Ce 6-1 7-6(4)
A-L. Friedsam b. [2] A. Cornet 7-5 6-4
F. Ferro b. [WC] G. Gatto-Monticone 6-3 6-2


Nessun Commento per “WTA PALERMO: GATTO-MONTICONE LOTTA, MA DEVE ARRENDERSI A FERRO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.