WTA QUEBEC CITY: SAFAROVA SUL VELLUTO, SORPRESE ABANDA E ANDREESCU

Approdano agli ottavi sette delle prime otto teste di serie, delude soltanto l'americana Brady. Padrone di casa sugli scudi davanti al pubblico amico
mercoledì, 13 Settembre 2017

Tennis. Nessuna particolare sorpresa nella seconda giornata del WTA di Quebec City, con il tabellone allineatosi agli ottavi di finale in attesa di entrare nella fase calda del prestigioso appuntamento in terra canadese. L’unica delusione è rappresentata dall’eliminazione della statunitense Jennifer Brady, accreditata della sesta testa di serie, piegata abbastanza agevolmente dalla beniamina del pubblico Bianca Andreescu grazie al punteggio conclusivo di 6-3 6-2 in appena un’ora di gioco senza nemmeno concedere palle break alla quotata rivale. Il prossimo ostacolo sul cammino della padrona di casa risponde al nome della ceca Lucie Hradecka, impostasi per 6-1 6-3 nel derby ai danni della connazionale Hlavackova.

Gli organizzatori possono sorridere anche guardando all’affermazione della giovanissima Francoise Abanda, 20enne nativa di Montreal, che ha arginato la resistenza dell’americana Asia Muhammad con il risultato di 6-4 7-5 al termine di una sfida gestita in maniera davvero esemplare se paragonata alla sua inesperienza su questi palcoscenici. Al secondo turno servirà però un’altra impresa dinnanzi alla quinta favorita del tabellone Varvara Lepchenko, impegnata nel programma di ieri e dunque beneficiaria di un giorno in più di riposo.

Tutto facile per la prima testa di serie del tabellone Lucie Safarova, campionessa qui nel 2013, apparsa ben centrata da fondo campo tanto da aver rifilato un perentorio 6-0 6-1 alla malcapitata georgiana Anna Tatishvili in meno di cinquanta minuti di assolo. La portacolori ceca non dovrebbe incontrare particolati difficoltà nemmeno dinnanzi alla 18enne Sofia Kenin, appena diventata professionista ma già capace di raggiungere il terzo turno agli US Open prima di arrendersi alla maggior classe di Maria Sharapova. Oggi l’astro nascente del movimento a stelle e strisce ha tuttavia dovuto sudare ben due ore per avere la meglio sulla ceca Martincova grazie allo score di 5-7 6-4 6-3, a suffragio di un carattere non indifferente unito ad una maturità ancora tutta da affinare nei prossimi anni.

Avanzano senza nemmeno un eccessivo dispendio di energie sia Viktorija Golubic sia Tatjana Maria, abili ad imporre il proprio tennis sin dall’inizio e vittoriose in modo netto rispettivamente contro Barbora Krejcikova (1-6 7-5 6-4) e la qualificata Fanny Stollar (6-2 7-6). Brividi invece quelli corsi dalla testa di serie numero sette Alison Van Uytvanck obbligata ad una complessa rimonta di oltre due ore, preludio ad un tiebreak decisivo letteralmente dominato di fronte alla  wild card Zhao. Ricordiamo infine la presenza della nostra Camilla Rosatello iscritta nel tabellone di doppio dopo aver fallito le qualificazioni nel singolare, che ha superato le svizzere Golubic/Sadikovic avvalendosi della collaborazione dell’argentina Maria Irigoyen. Prossime avversarie ai quarti la coppia vincente tra Broady/Muhammad e Erakovic/Glushko.

Risultati:

[8] V. Golubic b. B. Krejcikova 1-6 7-5 6-4
S. Kenin b. T. Martincova 5-7 6-4 6-3
[4] T. Maria b. [Q] F. Stollar 6-2 7-6(4)
L. Hradecka b. [Q] A. Hlavackova 6-1 6-3
[7] A. Van Uytvanck b. [WC] C. Zhao 4-6 6-2 7-6(1)
S. Vickery b. T. Townsend 7-5 6-0
B. Andreescu b. [6] J. Brady 6-3 6-2
[1] L. Safarova b. Tatishvili 6-0 6-1
F. Abanda b. A. Muhammad 6-4 7-5


Nessun Commento per “WTA QUEBEC CITY: SAFAROVA SUL VELLUTO, SORPRESE ABANDA E ANDREESCU”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.