WTA QUEBEC CITY: SAFAROVA NON FA SCONTI, DERBY AI QUARTI CONTRO HRADECKA

La favorita del seeding passeggia ancora una volta e attende ora la connazionale per un posto in semifinale. Avanti anche Van Uytvanck e Vickery
venerdì, 15 Settembre 2017

Tennis. Tutto secondo pronostico negli ottavi di finale del prestigioso WTA International di Quebec City, che si divide la scena con torneo di Tokyo nella settimana immediatamente successiva agli US Open. Nonostante l’assenza di numerose big del circuito ancora a riposo dopo le fatiche accumulate a Flushing Meadows, la suggestiva cornice canadese sta comunque regalando grandi emozioni grazie soprattutto agli exploit di alcune giocatrici di seconda fascia vogliose di mettersi in mostra davanti ad un pubblico sempre piuttosto numeroso sugli spalti.

Prosegue senza intoppi la marcia della prima favorita del seeding Lucie Safarova, giustiziera della coraggiosa ma inesperta statunitense Sofia Kenin con il punteggio di 6-4 6-3 al termine di un match controllato dall’inizio alla fine, che consente inoltre alla portacolori ceca di conquistare il settimo quarto di finale della stagione, a circa un mese di distanza dall’ultimo disputato a Toronto nel mese di agosto. In quell’occasione a sbarrarle la strada era stata la futura campionessa degli US Open Sloane Stephens.

Adesso invece la attende un derby tutto ceco dinnanzi alla veterana Lucie Hradecka, brava a far valere tutta la propria esperienza completando una splendida rimonta ai danni della promettente beniamina del pubblico Andreescu, obbligata alla resa per 2-6 6-2 7-5 dopo due ore e cinque minuti di battaglia. Davvero incredibile l’abnegazione messa in mostra oggi dalla numero 166 del mondo, capace di risalire la china a dispetto di uno svantaggio di 1-3 e 3-5 nella frazione decisiva, pur senza dover annullare match point ad una rivale ancora troppo acerba su questi palcoscenici. Hradecka torna così a disputare un quarto di finale in un appuntamento WTA a due anni di distanza dall’ultima volta (Praga 2015), nella speranza di poter eguagliare l’ultimo atto raggiunto proprio qui nel lontano 2012.

Non fa sconti nemmeno Alison Van Uytvanck, accreditata della settima testa di serie, che si è sbarazzata della due volte finalista Marina Erakovic grazie al risultato conclusivo di 6-4 7-6(4) in un’ora e cinquantadue minuti di gara, frutto di un rendimento sempre costante della tennista belga fatta eccezione per un passaggio a vuoto accusato nel secondo parziale quando ha permesso alla sua avversaria di rimontare dallo 0-3 pesante. Il prossimo ostacolo sul suo cammino risponde al nome inatteso della qualificata Dolehide, beneficiaria ieri del ritiro di Oceane Dodin alle prese con alcuni problemi legati a vertigini e capogiro.

Ad aprire il programma c’era stata infine l’affermazione in rimonta di Sachia Vickery ai danni dell’ottava favorita del tabellone Golubic, complice un calo vertiginoso accusato da quest’ultima dopo un primo set ai limiti della perfezione che ha dato il là all’inesorabile ritorno della statunitense impostasi alla fine per 2-6 6-3 6-4. La giocatrice a stelle e strisce proverà a confermare l’ottimo momento di forma (otto successi nelle ultime dieci partite) anche contro la temibile Tatjana Maria, apparsa in grande condizione e avvantaggiata inoltre da un giorno in più di riposo.

Risultati:

S.Vickery b. [8] V.Golubic 2-6 6-3 6-4
[7] A.Van Uytvanck b. M.Erakovic 6-4 7-6(4)
L.Hradecka b. B.Andreescu 2-6 6-2 7-5
[1] L.Safarova b. S.Kenin 6-4 6-3

 


Nessun Commento per “WTA QUEBEC CITY: SAFAROVA NON FA SCONTI, DERBY AI QUARTI CONTRO HRADECKA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.