CAROLINE E LE ALTRE

Giornata positiva per le big impegnate nel primo turno del Roland Garros. Wozniacki e Zvonareva, superano senza grossi patemi Date e Dominguez Lino, mentre vince in 3 la Bartoli. Subito out la Rezai.
lunedì, 23 Maggio 2011

Parigi (Francia) – Come in ogni inizio di slam c’è l’imbarazzo della scelta tra i numerosissimi match in programma. Il Roland Garros naturalmente non fa eccezione, e sui 15 campi de “rou de boulogne” i fortunati spettatori presenti possono godersi il meglio tennis mondiale, sia maschile che femminile. Proprio nel torneo femminile scendono in campo, oltre alla nostra Francesca Schiavone,n.5, anche la n.1 Caroline Wozniacki e la n.3 Vera Zvonareva. Per loro un debutto senza grandi sofferenze, con vittorie soddisfacenti. La veterana Kimiko Date, non rappresenta un problema per la danese, che s’impone per 6-0 6-2 in 1 ora esatta di gioco. Qualche game in più lo concede invece Vera Zvonareva, che con un doppio 6-3 fa fuori la spagnola Dominguez Lino. Giornata agrodolce invece per il pubblico locale, che tira un sospiro di sollievo quando Marion Bartolì rimonta la georgiana Tatisvhili, imponendosi alla distanza per 1-6 6-2 6-2. A deludere invece è la Rezai, che cede malamente alla romena Begu per per 6-3 6-3. Avanzano Kvitova, Kirilenko e Hantuchova.

Uragano danese. Il match che chiude il programma sul centrale, vede una Caroline Wozniacki in versione n.1 spazzare via l’eterna Kimiko Date, n.56. La 40 enne giapponese, saluta il suo 36° slam della carriera dopo appena 60 minuti, in cui una Wozniacki tonica e precisa, s’impone per 6-0 6-2. Match a senso unico, sopratutto nel primo set. Troppa la differenza di palla tra le due giocatrici, con la giapponese incapace nel primo parziale di prendere le misure alla danese. Caroline lascia le briciole alla sua avversaria, sorretta da una percentuale al servizio di oltre 80%. Dopo il cappotto del primo set, la Date regge un paio di game nel secondo fino al 2-2, per poi alzare bandiera bianca e cedere 6-2 con ben 28 errori gratuiti. Per la danese quasi una formalità, che oltre a regalarle la seconda vittoria su altrettante sfide contro l’asiatica,  la lancia senza troppa fatica verso il secondo turno contro la sua quasi omonima Wozniak, canadese e n.162 del mondo.

Vera periodica. Sul Suzanne Lenglen la star in campo femminile è Vera Zvonareva, n.3 del torneo. Match del tutto inedito per la russa contro la spagnola Dominguez-Lino, n.42 del mondo. inizio eccellente per la Zvonareva, che trova il break al 2° gioco per salire 3 a 0 e poi sul 4-1. La spagnola riesce a reggere in parte le offensive avversarie, ma sotto 4-2 e 5-3, non riesce a sfruttare due situazioni da 15-40, sprecando complessivamente 4 palle break. Vera ringrazia, e dopo 38 minuti porta a casa la prima frazione per 6-3. Anche nel secondo set la russa è incapace di cambiare passo, trascinando la spagnola su diversi game ai vantaggi. Dopo aver rischiato di andare avanti 2-0, la Dominguez-Lino rimane agganciata sul 2-2, ottenendo l’immediato controbreak. La russa trova finalmente un minimo di lucidità, affondando un paio di colpi che fanno breccia sul muro iberico. Vera infatti scappa, portandosi fino al 5-2, prima di chiudere 6-3. Per lei adesso la tedesca Lisiki, n.121 e proveniente dalle qualificazioni.

Francia agrodolce. Una vittoria e una sconfitta per le prime due giocatrici di Francia. Successo rimonta per la n.1 Marion Bartolì, che nel suo match di esordio sul campo centrale, mette paura ai suoi tifosi, giocando un primo set pessimo. La georgiana Anna Tathisvili, n.106 del mondo, non trova alcuna difficoltà nel primo parziale, dove domina su tutto il fronte d’attacco, chiudendo con un rapido 6-1. I postumi dell’infortunio della settimana scorsa, sembrano avere la meglio sulla francese, che invece si risveglia, trovando gioco e tenuta fisica per i restanti due set. Di colpo la n.11 del mondo prende in mano il pallino del gioco, impossessandosi del campo e portando a casa i successivi parziali per 6-2 6-1. Va malissimo invece alla Rezai, lontana parente di quella che lo scorso anno vinse il torneo di Madrid. Aravane si arrende mestamente alla romena Begu, n.102 WTA, con un doppio 6-3 che non ammette repliche. Troppo opaca la francese, sempre in difficoltà contro il gioco semplice ma solido della romena. I 44 errori gratuiti sono un macigno troppo pesante per la Rezai, che saluta lo slam di casa dopo 1 ora e 30 minuti. Esordio col botto invece per la romena, alla prima vittoria in uno slam, che al secondo turno trova la russa Kuznestova.

Belle e brave. Nella ricchissima giornata parigina, da segnalare pochissime sorprese con le vittorie di alcune delle tenniste più carine del torneo. Daniela Hantuchova impone un 6-3 6-3 aulla Zhang, Maria Kirilenko, 7-6 6-2 alla Vendeveghe e Petra Kvitova, 6-2 6-1 alla Arn.

Ecco tutti i risultati della giornata:

1) Caroline Wozniacki (DEN) d. Kimiko Date-Krumm (JPN) 60 62
(3) Vera Zvonareva (RUS) d. Lourdes Domínguez Lino (ESP) 63 63
(5) Francesca Schiavone (ITA) d. Melanie Oudin (USA) 62 60
(9) Petra Kvitova (CZE) d. Greta Arn (HUN) 62 61
(11) Marion Bartoli (FRA) d. Anna Tatishvili (GEO) 16 62 61
(12) Agnieszka Radwanska (POL) d. Patricia Mayr-Achleitner (AUT) 61 62
(16) Kaia Kanepi (EST) d. Sofia Arvidsson (SWE) 75 61
(25) Maria Kirilenko (RUS) d. Coco Vandeweghe (USA) 76(5) 62
Anastasia Rodionova (AUS) d. (26) Nadia Petrova (RUS) 67(5) 63 64
(28) Daniela Hantuchova (SVK) d. Zhang Shuai (CHN) 63 63
(29) Peng Shuai (CHN) d. Tamira Paszek (AUT) 63 62
(30) Roberta Vinci (ITA) d. Alberta Brianti (ITA) 63 36 63
(Q) Chan Yung-Jan (TPE) d. (31) Klara Zakopalova (CZE) 75 61
Sara Errani (ITA) d. Christina McHale (USA) 67(4) 62 97
Chanelle Scheepers (RSA) d. Viktoriya Kutuzova (UKR) 63 46 62
Sania Mirza (IND) d. Kristina Barrois (GER) 63 63
Zheng Jie (CHN) d. Sandra Zahlavova (CZE) 64 63
Vesna Dolonts (RUS) d. Anne Keothavong (GBR) 36 76(5) 64
Irina-Camelia Begu (ROU) d. Aravane Rezai (FRA) 63 63
Jill Craybas (USA) d. (Q) Eleni Daniilidou (GRE) 63 63
Edina Gallovits-Hall (ROU) d. Angelique Kerber (GER) 26 63 61
(Q) Nuria Llagostera Vives (ESP) d. (LL) Anastasia Pivovarova (RUS) 63 60
(Q) Heather Watson (GBR) d. (WC) Stéphanie Foretz Gacon (FRA) 76(6) 61
(Q) Sabine Lisicki (GER) d. Akgul Amanmuradova (UZB) 60 64
(Q) Olga Govortsova (BLR) d. Agnes Szavay (HUN) 64 46 64
(Q) Aleksandra Wozniak (CAN) d. Junri Namigata (JPN) 61 61
(WC) Iryna Brémond (FRA) d. Evgeniya Rodina (RUS) 63 46 86


Per saperne di più sul Roland Garros clicca qui:


Nessun Commento per “CAROLINE E LE ALTRE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • WTA TOUR: WOZNIACKI PARTE BENE, DELUSIONE MERTENS L’ex numero 1 del mondo concede quattro game e approda al terzo turno del WTA di Charleston, dove sfiderà Buzarnescu
  • AUSTRALIAN OPEN, RIECCO VERA ZVONAREVA TENNIS - Nel primo Major dell'anno la 29enne russa tornerà a calcare i campi da tennis dopo 18 mesi di assenza. Non ci sarà invece Maria Kirilenko, alle prese con un infortunio. In campo […]
  • DANIELA DEFENESTRA LA WOZNIACKI La Hantuchova mette a nudo la crisi della regina del ranking buttandola fuori dal Roland Garros con lo score di 6/1 6/3
  • GDF SUEZ: VOLA ANGELIQUE A Parigi Angelique Kerber conquista il suo primo titolo della carriera stoppando l'ennesima rimonta di Marion Bartolì, che alla fine si arrende 7-6 5-7 6-3. A Pattaya successo finale di […]
  • ANGELIQUE RAGGIUNGE MARION Angelique Kerber supera 6-7 6-3 6-4 la Wickmayer e raggiunge Marion Bartolì nella finale del WTA di Parigi. A Pattaya finale tra Kirilenko e Hantuchova
  • WOZNIACKI E ZVONAREVA IN FINALE Con un doppio 6-1 Caroline travolge Marion Bartoli. Vera soffre ma doma la serba Jankovic (6-1, 2-6, 6-4)

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.