WTA, SABINE LISICKI SALUTA STANFORD

La tedesca, numero 24 del ranking, è stata sconfitta dalla qualificata Date-Krumm, mentre avanzano senza sosta Svitolina, Lepchenko e la Kerber. A Washington, Sam Stosur e Makarova travolgono Mladenovic e Van Uytvanck

Tennis – Proseguono le partite nella parte bassa del tabellone del Bank of the West Classic a Stanford, in California. Si aggiudicano un posto per il secondo round: Varvara Lepchenko, Ana Konjuh, Kimiko Date-Krumm, Elina Svitolina, Ajila Tomljanovic e Angelique Kerber.

La tennista uzbeka, naturalizzata statunitense, ha battuto al terzo set – e in 2 ore di gioco – Mirjana Lucic-Baroni 3-6 6-2 7-6(4). La serba, numero 49 del ranking, non ha saputo dare continuità al suo gioco, commettendo ben 10 doppi falli; la Lepchenko è riuscita a tenersi bassa con le gambe e ad aumentare il ritmo in situazioni importanti (ha salvato 8 palle break su 11).

Passa il turno senza problemi la serba Konjuh che, in 1 ora e 32 minuti, ha sconfitto Saisai Zhen 6-3 6-4. Incredibile sconfitta di Sabine Lisicki, la tedesca – numero 24 del mondo – è stata battuta dalla qualificata giapponese Date-Krumm al terzo set: 1-6 7-6(4) 6-2 in quasi 2 ore di gioco. Giornata no per la Lisicki che ha sbagliato fin troppo con la battuta, 6 doppi falli e il 56% di punti con la prima, cadendo ai colpi della numero 173.

Vittoria per la Svitolina che abbatte la connazionale Kateryna Bondarenko 4-6 6-4 7-5. La numero 8 del seed ha ottenuto: 5 aces, 61% di punti con la prima di servizio e 4-9 palle break salvate. La Bondarenko non ha avuto un attimo di respiro ed è riuscita solo ad aggiudicarsi il primo set – forse perché la numero 20 del mondo doveva ancora entrare in partita.

La serba Tomljanovic ha letteralmente asfaltato 3-6 6-0 6-0 la russa Diatchenko, mentre Daria Gavrilova – numero 41 del mondo – è stata sconfitta dalla Furia-Kerber in 1 ora di gioco, con il punteggio di 6-1 6-3. La testa di serie numero 5 si porta avanti nei loro testa a testa con un bel 3-0: quest’anno, la tedesca ha battuto la Gavrilova sia agli Australian Open che a Brisbane.

Oggi i seguenti incontri: dalle ore 20.00 (ora italiana) Barthel-Petkovic, Riske-Suarez Navarro, mentre dalle 18.00 Pliskova-Date Krumm.

Sorprese al torneo Citi Open a Washington: avanzano al secondo turno Christina McHale, Sam Stosur, Ekaterina Makarova, Polona Hercog, Naomi Broady, Belinda Bencic, Anastasia Pavlyuchenkova, Sloane Stephens e Svetlana Kuznetsova.

L’americana ha battuto la connazionale Vandeweghe – numero 7 del seed – 6-2 4-6 6-4. Niente da fare per la newyorkese che ha messo a segno 12 aces e il 32% di punti vinti con la prima. La McHale ha giocato una partita usando molto la testa e tanta decisione: 5 aces, 2 doppi falli, 65% di punti con la prima e 3-5 palle break salvate.

Dopo la vittoria a Gastein contro la Knapp, Sam è inarrestabile: l’australiana ha inflitto un doppio 6-2 alla numero 38, Kristina Mladenovic. La francese ha avuto un bel deja vu: il 23 maggio scorso è stata sconfitta in finale a Strasburgo e, assieme a quella di oggi, è arrivata a quota 4-0 per la Stosur nei loro testa a testa.

La testa di serie numero 1, Makarova, si è imposta non facilmente alla tedesca Van Uytvanck 7-5 7-5, dopo 1 ora e 41 minuti di gioco. La russa ha sofferto molto il servizio della numero 50 con 9 aces e il 56% dei punti con la prima, ma la Makarova ha risposto bene ed è stata più incisiva. Avanza anche la Hercog che ha battuto l’israeliana Julia Glushko 6-2 7-5.

Avanza la qualificata Broady che ha sconfitto 3-6 7-5 7-6(6) la Gajdosova, in 2 ore di gioco. L’inglese, numero 212, ha letteralmente bombardato l’australiana con 19 aces, la quale ha dovuto piegarsi nonostante la tenacia. Ottima prova anche per la Bencic, la svizzera ha battuto 7-5 6-4 Tereza Smitkova, che alla battuta è stata comunque straordinaria con 15 aces.

Bellissima vittoria della Pavlyuchenkova che si è riuscita a imporsi 7-6(2) 7-6(3) su una durissima Rybarikova che non voleva mollare. Una partita intensa giocata da vere professioniste: 67% di punti con la prima per la russa e 65% per la serba, una sfida equilibrata che ha portato, nei loro testa a testa, ad un bel 2-2 (Washington 2012 e St. Petersbourg 2008 per la Rybarkova, mentre Istanbul 2010 per la Pvlyuchenkova).

Vola via anche la Stephens che ha piegato, in 1 ora e 14 minuti, Magda Linette 6-2 6-1. Stessa cosa per la numero 4 del seed, Kuznetsova, che ha battuto il pesce piccolo Sanaz Marand 6-2 6-4, senza battere ciglio.

Oggi i seguenti incontri: dalle ore 19.50 (ora italiana) Falconi-Stosur, Cornet-Chirico, mentre dalle 22.00 Davis-Niculescu, Hercog-Begu e Bencic-Pavlyuchenkova.


Nessun Commento per “WTA, SABINE LISICKI SALUTA STANFORD”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.