WTA SOFIA: LA HALEP E LA STOSUR LE DUE FINALISTE

Nelle International Series, ad accedere all'ultimo atto del torneo solo la Halep, che giova di una sciupona Ivanovic, e la Stosur, che ha la meglio in tre set sulla Pavlyuchenkova.

Tennis. Penultimo atto del ‘Garanti Koza WTA Tournament of Champions‘, trofeo femminile su cemento indoor che si svolge a Sofia, Bulgaria (Prize money: $750,000). Similmente alle finali femminili già giocate ad Istanbul e vinte da Serena Williams, questa competizione è la season-ending delle international series, e raccoglieva, nei suoi due round-robin, non solo giocatrici al top del ranking WTA, ma anche future campionesse.

Con la giornata di oggi, conclusisi i gironi, si passa ad assegnare i due posti per la finale di domani. Le prime due giocatrici a contendersi lo scettro sono la rumena Simona Halep e la serba Ana Ivanovic. La prima, numero quattordici del singles ranking, è stata protagonista di un’ottima annata tennistica, che le ha portato in seno tre trofei International (a Norimberga, Hertoghenbosch e Budapest) e due vittorie Premier (a New Haven e a  Mosca, dove ha sconfitto in finale rispettivamente la Kvitova e la Stosur). Giocando un tennis coraggioso e costante nell’arco di tutto l’anno, la rumena ha scalato con rapidità la graduatoria del ranking, e oggi si gioca l’accesso alla finale delle International Series dopo aver vinto tutti e tre i match del suo girone qualificatorio (contro la Svitolina, la Cornet e la Pavlyuchenkova).

Al contrario, la sua avversaria odierna, la bella 26enne serba Ana Ivanovic, non ha raccolto i frutti che sperava dalla sua personalissima stagione tennistica. Nonostante il buon ranking – sedicesima nella classifica WTA – Ana non ha conseguito neanche una vittoria prestigiosa quest’anno, raccogliendo solo una finale – persa – a Linz, in Austria, il mese scorso. Nei championships bulgari, già vinti per due volte di fila peraltro tra il 2010 e il 2011, l’oppportunità di riscatto finale per la serba: seconda qualificata nel round robin col bilancio di una sconfitta (nel match inaugurale, contro la Vesnina) e due vittorie (ai danni di Sam Stosur e della Pironkova), contro la Halep l’occasione di proiettarsi verso una finale che risolleverebbe le sorti di una stagione con molti più bassi che alti.

Difatti, tra le due, a partire più aggressiva e propositiva è proprio la Ivanovic: nonostante il servizio perso nel terzo game, Ana rimane in partita, e toglie addirittura per tre volte consecutive la battuta all’avversaria, portando a casa il primo set dell’incontro. Nel secondo parziale, però, non si fa attendere la reazione della rumena, che in poco più di mezz’ora e con ben tre break a zero all’attivo, domina il set e riporta il punteggio tra le due in parità.

A questo punto, si decide tutto al terzo set: qui è ancora una volta la Ivanovic a prendere con determinazione l’iniziativa, stordendo una verosimilmente imbambolata Halep con due break di fila che sembrano condurre la serba verso una ormai certa finale. Ma la Ivanovic si mostrerà sciupona e insicura, perdendo completamente contatto col match e facendo rientrare in partita la rumena. Anzi, successivamente al secondo break Ana, sembra ci sia stata una vera e propria sostituzione in campo: fuori Ivanovic, dentro Halep. Simona infatti sarà sola e libera di agire in campo da ora in poi: approfittando dei clamorosi sprechi dell’avversaria, piazza come nel set successivo un parziale di sei game consecutivi, che consegnano set, vittoria e accesso in finale alla 22enne di Costanza.

Una finale che sarà quindi all’insegna delle leader dei due gironi qualificatori preliminari. Se infatti la prima finalista è la già citata Halep, la seconda a qualificarsi per l’atto conclusivo del torneo è Samantha Stosur. La 29enne australiana, piazzata alla diciannovesima posizione del ranking WTA, in un’annata impreziosita dalle vittorie del Premier di San Diego ad agosto (ai danni di Vika Azarenka) e dell’International di Osaka ad Ottobre (contro la canadese Bouchard), si è infatti qualificata per la finale dei championships bulgari, battendo nelle semifinali odierne la giovane promessa russa, Anastasia Pavlyuchenkova, 26esima del singles ranking.

La Stosur sembra subito aver la meglio sulla sua avversaria, avvalendosi della sua maggior potenza ed esperienza: il primo parziale vola via infatti in appena 29 minuti, dove l’australiana, con due break a zero, si porta subito prerompentemente in vantaggio sulla russa. La quale, però, nel secondo set ribalta la situazione in suo favore, restituendo, più o meno negli stessi tempi, il favore all’avversaria e pareggiando il 6-1 subìto nella partita precedente. Come nella prima semifinale, dunque, il destino dell’incontro va decidendosi nel terzo e finale set: qui è la Stosur a riprendere magistralmente in mano la situazione, controllando con sicurezza i propri turni di servizio e passando all’attacco ogni volta che è la Pavlyuchenkova alla battuta. Alla fine, basta un solo break di vantaggio, nel quarto game, a consegnare nelle mani dell’australiana il ticket per la finale di domani contro la Halep.


1 Commento per “WTA SOFIA: LA HALEP E LA STOSUR LE DUE FINALISTE”


  1. Pierpaolo ha detto:

    SONO ENTRAMBE MERITEVOLI MA A CORONAMENTO DI UNA COSI’ BELLA STAGIONE SAREBBE PREFERERIBILE CHE VINCESSE LA HALEP MA STAVOLTA SAM SEMBRA IN FORMA MIGLIORE RISPETTO A MOSCA SE VORRA’ VINCERE LA HALEP DOVRA’ FATICARE DI +


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • WTA SOFIA, DECISE LE SEMIFINALI TENNIS- Tutto pronto per le semifinali del WTA di Sofia. Si sfideranno Ivanovic e Pavlyuchenkova da un lato, e Halep e Stosur dall’altro.
  • WTA SOFIA, CHE ESORDIO DELLA IVANOVIC La serba apre il piccolo Masters bulgaro con una vittoria schiacciante sulla Pironkova. Bene anche la Halep, sconfitta forzata della Kirilenko che si ritira.
  • WTA SOFIA, HALEP QUALIFICATA La vittoria nella sfida tra le capoliste proietta la rumena alle semifinali. Vince la Pavlyuchenkova e si rimette in corsa prima del match decisivo con la Cornet, bene anche Sam Stosur.
  • WTA SOFIA: IVANOVIC VIRTUALMENTE QUALIFICATA, BENE VESNINA La serba batte la Stosur e si prepara a staccare il biglietto per le semifinali del torneo bulgaro. En plein della Halep, tre vittorie su tre.
  • A SOFIA LA REGINA E’ SIMONA HALEP TENNIS- La Halep si impone sulla Stosur 26 62 62 e si incorona regina di Sofia: per la rumena il successo al Masters B bulgaro è il sesto della stagione.
  • WTA ROMA: ANA BATTE MASHA, WILLIAMS OK La Ssharapova saluta il Foro Italico dopo la sconfitta contro la Ivanovic. Serena in scioltezza nel derby con la Lepchenko, brillante Na Li contro Samantha Stosur. Forfait annunciato della Halep

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.