YOUNG E HUTA GALUNG VINCONO A LEÓN E SAINT BRIEUC

TENNIS - Disamina dei due tornei Challenger tenutisi la scorsa settimana in Messico ed in Francia. In Sud America è uscito vincitore lo statunitense battendo ai quarti il favorito numero uno Lu, mentre in Bretagna il primo del seeding De Schepper si è arreso in finale al 27enne olandese
martedì, 9 Aprile 2013

Tennis. Due sono stati i tornei del circuito Challenger che si sono svolti la scorsa settimana, entrambi su superficie hard. Il primo si è tenuto a Leòn, una cittadina del Messico, mentre il secondo ha avuto luogo a Saint Brieuc in Francia. Scendiamo nei particolari ed analizziamo vincitori e vinti di queste due manifestazioni.

Torneo Internacional Challenger, Leòn (Hard, $ 35,000)

Il favorito numero uno del Challenger messicano era il tennista di Taipei Yen-Hsun Lu. Numero 74 del mondo, quest’anno ha raggiunto il suo miglior piazzamento in un torneo Atp quando è andato a sfidare Andy Murray al terzo turno di Indian Wells cedendo in due set. Gli è andata leggermente meglio a Leòn, sebbene la sua testa di serie richiedesse ben altro esito nel torneo. A sbarrargli la strada nei quarti di finale è stato Donald Young. Partito come non piazzato, il tennista statunitense è stato capace di lasciarsi alle spalle ben due top seeded durante il suo incedere nel tabellone che l’ha poi portato alla vittoria finale. Prima di Lu, battuto 6-3 6-4, aveva infatti battuto anche il numero 6 del seeding Daniel Munoz-De La Nava al primo round. La cavalcata trionfale dell’atleta originario di Chicago è poi culminata con la semifinale vinta sull’israeliano Amir Weintrub e l’ultimo atto in cui ha avuto ragione di un altro tennista proveniente dall’isola di Taipei, Jimmy Wang, battuto per 6-2 6-2. Arriva così il primo trofeo anche per Young, promessa statunitense che stenta a decollare, in una stagione per ora priva di acuti. Il torneo messicano prevedeva anche una nutrita presenza tricolore. Erik Crepaldi di Vercelli aveva usufruito di una wild card per poter partecipare, ma è stato battuto al debutto dalla testa di serie numero 5 John Millman impostosi in tre set. Il qualificato Thomas Fabbiano si è spinto fino al secondo turno prima di infrangersi su Alex Bogomolov Jr., favorito numero otto, anch’egli vincitore in tre set. Dulcis in fundo, il 35enne siracusano Alessio Di Mauro, dopo aver battuto all’esordio il numero 7 del seeding Antonio Veic, si è arreso nel turno seguente al giapponese Yuichi Sugita.

Open Harmonie Mutuelle, Saint Brieuc (Hard, $ 30,000)

Kenny De Schepper ha cercato di fare da profeta in patria inseguendo il primo trofeo stagionale dopo la semifinale raggiunta, sempre in territorio amico, a Cherbourg. Partito come testa di serie numero 1, il 25enne di Bordeaux ha messo in fila tutti gli avversari che gli si sono parati davanti giovandosi anche del fatto che nessuno dei favoriti che orbitavano nella sua metà di tabellone è riuscito a superare indenne il primo turno, compreso Nicolas Mahut battuto in due set dal qualificato Martin Fischer. In finale però si è dovuto arrendere a Jesse Huta Galung. Olandese classe 1985 nonché già vincitore quest’anno, guarda caso, proprio del Challenger di Cherbourg. Partito anche lui, come il sopracitato Young, senza la copertura di una testa di serie ha infilato durante il suo cammino anche qualche vittoria di rilievo, vedi il primo turno contro il veterano Marc Gicquel vinto in due tiratissimi set. In finale per avere ragione del padrone di casa De Schepper ha avuto bisogno di tre set e due tie break, ma alla fine ha portato a casa il risultato con merito. Il main draw della kermesse francese non ha visto la presenza di atleti azzurri.


Nessun Commento per “YOUNG E HUTA GALUNG VINCONO A LEÓN E SAINT BRIEUC”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • MARTIN RE A SAN BENEDETTO TENNIS - Lo slovacco trionfa a San Benedetto del Tronto, dove brillano gli azzurri Fabbiano e Travaglia. Lu si impone a Pechino, Galung a Scheveningen. A Istanbul vince Becker, mentre delude Goffin
  • PANATTA: “FEDERER IL PIU’ GRANDE DI SEMPRE” Adriano Panatta parla di Federer nel suo ultimo libro
  • SEPPI SUBITO FUORI A NIZZA Tennis. L’italiano viene eliminato al primo turno dell’ATP 250 di Nizza, sconfitto in tre set da Yen-Hsun Lu. Buona sorpresa quella di Marco Cecchinato che supera le qualificazioni. Hewitt […]
  • FOGNINI: MARATONA VINCENTE Al termine di un match di oltre tre ore il ligure ha regolato a Toronto l’asiatico di Taipei Lu con il punteggio di 7-6 5-7 7-6. Domani la sfida al tedesco Kohlschreiber
  • CASO CILIC, SPUNTANO NUOVI PARTICOLARI TENNIS - Nuovo retroscena svelato dall'ITF. Il croato avrebbe infatti mascherato il suo ritiro dall'ultima edizione di Wimbledon. Addotta inizialmente come motivazione un non specificato […]
  • LA PRIMA VOLTA DI NICK KYRGIOS TENNIS – Tre tornei nella settimana del circuito challenger. Il più importante a Sidney, con la prima vittoria tra i professionisti dell’attuale numero uno juniores. A Salinas vince […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.