ZIO TONI: “NADAL E’ ANCORA PIU’ FORTE QUANDO GIOCA PER LA SPAGNA”

Lo Zio Toni ha parlato del nipote e delle sue motivazioni quando difende i colori della Spagna

Zio Toni parla del nipote Rafa, di quanto si carichi nel giocare per la sua Nazione e in particolare dell’ultima Davis vinta in finale contro il Canada.

“Durante la settimana ci sono stati momenti molto complicati per la Spagna. Nella stragrande maggioranza dei giorni la squadra ha dovuto rimontare un punto di svantaggio. Anche in finale, nonostante il 2-0 conclusivo, ci sono stati dei frangenti difficili. Ad esempio, nella partita tra Nadal e Shapovalov, il canadese ha iniziato a giocare molto bene nel secondo set, mio nipote ha fallito una chance abbastanza comoda sul match point e la pressione è aumentata”.

Toni spiega la differenza tra su nipote e gli altri tennisti: “Ci sono giocatori che si esprimono meglio nei tornei ATP rispetto a quando rappresentano il loro Paese, mentre per mio nipote vale il contrario. Quando sa di dover giocare per un’intera nazionale, innalza il proprio livello e scava un margine importante sui suoi rivali. Ha vinto molte Davis e ha ottenuto risultati straordinari alle Olimpiadi di Pechino e Rio”.

La chiosa poi sull’incredibile storia di Bautista: “È incredibile quello che è stato in grado di fare. Non è il semplice fatto di essere presente per la finale, ma era addirittura pronto a giocare una partita così importante se il capitano aveva bisogno di lui. È sempre stato un elemento importante per la Spagna”.

Il suo parere poi sul nuovo format: Quest’anno gli incontri sono stati molto elettrizzanti, l’unica nota negativa è rappresentata dagli orari. Non è possibile che dei match si concludano alle quattro del mattino, peraltro in un giorno lavorativo. Penso che l’evento dovrebbe durare almeno due o tre giorni in più”.


Nessun Commento per “ZIO TONI: "NADAL E' ANCORA PIU' FORTE QUANDO GIOCA PER LA SPAGNA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.