ZVEREV: “GLI SLAM DEVONO RIMANERE AL MEGLIO DEI CINQUE SET”

Il campioncino tedesco ritiene che il format degli Slam debba restare invariato, con le partite al meglio dei cinque set
martedì, 17 Novembre 2020

Tennis. L’esordio di Alexander Zverev alle ATP Finals di Londra non è stato di certo ideale.

Il vincitore dell’edizione 2018 si è arreso in due facili set a Daniil Medvedev disputando uno dei match peggiori di tutta la sua stagione.

“Il mio servizio oggi non c’era, e tutto sommato non è stato un buon match per me. Penso che dalla ripresa della stagione sia stato uno dei miei peggiori. Ma comunque diamo credito a Daniil, ha fatto quello che andava fatto.

Gli ha fruttato un punto. Non c’è nulla di speciale nel subire punti del genere. Credo faccia parte della sua tattica, io stavo parecchio dietro e ha funzionato bene” – ha dichiarato il tedesco in conferenza stampa.

“Nervosismo tra noi due? No, siamo buoni amici. Ci conosciamo dall’infanzia, non c’è nessun astio o cose del genere.

Entrambi vogliamo vincere ovviamente, ma non è come tra Stefanos e Daniil. Penso che tra loro due ci siano un po’ più di scintille. Io non ho nessun problema con lui” – ha aggiunto.

Sascha è stato interrogato anche sulla possibilità di cambiare il format degli Slam: “Perché si tratta della storia del tennis. Tu non puoi cambiare la storia del tennis in questo modo.

Si è già cambiata la storia con la Davis Cup e non è che stia funzionando alla grande, è così? Questo fa parte della storia del tennis, dell’aspetto fisico del gioco.

Ci sono i giorni di riposo tra gli incontri negli Slam. Noi concentriamo il nostro lavoro su queste cose, è per questo che andiamo in palestra. Al meglio dei cinque set negli Slam dovrebbe restare per sempre“. 


Nessun Commento per “ZVEREV: "GLI SLAM DEVONO RIMANERE AL MEGLIO DEI CINQUE SET"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.